Share |

A tu per tu con Dante Aligheri, fra spettacoli, concerti e incontri d'autore

In scena a Pisa Danteprima, terzo appuntamento con una manifestazione a più angolature curata da Marco Santagata


14/05/2018

Volete imparare a conoscere un Dante Alighieri diverso, raccontato attraverso inedite quanto stimolanti angolature? Affidatevi alla cultura, mai debordante e soporifera di tipo accademico, di Marco Santagata, docente universitario nonché penna raffinata (ha fra l’altro vinto il Supercampiello, il Premio Comisso e il Premio Strega). Il quale ha curato come si conviene “Danteprima”, una manifestazione che - giunta alla sua terza edizione - anticipa le celebrazioni che, nel 2021, ricorderanno appunto Dante a 700 anni dalla morte. 
In altre parole un appuntamento - culturalmente stimolante - con la figura e l’opera del sommo poeta voluto dal Comune di Pisa, in collaborazione con Regione Toscana, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, Fondazione Teatro di Pisa, Fondazione Blu, Opera della Primaziale Pisana, Museo della Grafica e Cinema Arsenale. 
Si tratta di quattro giorni (dal 23 al 26 maggio) di incontri, mostre, spettacoli, passeggiate, concerti, letture e film, aperti da una lezione di Mirko Tavoni e chiusi da un’altra tenuta da Giovanni Maria Flick, con la partecipazione di figure di spicco della cultura italiana. 
Così Sandro Lombardi e David Riondino proporranno una rivisitazione teatrale dell’Inferno; il coreografo Nicola Galli presenterà un evento interattivo creato in esclusiva per questa edizione di Danteprima, una performance che condurrà il pubblico nella dimensione virtuale del Giardino delle Delizie; alcuni fra i maggiori poeti contemporanei leggeranno le loro poesie nella Piazza dei Miracoli con l’accompagnamento musicale di Massimo Bubola; Michael Gȕttler dirigerà la Dante Symphonie di Franz Liszt nella suggestiva cornice della Piazza dei Cavalieri. Insomma, come si sarà capito, un evento da non perdere.

(riproduzione riservata)