Share |

Alcantara: un'eccellenza che veste di eleganza i brand mondiali

L'innovazione, la versatilità e funzionalità nell'ambito del global luxury lifestyle hanno contribuito a valorizzare il marchio e a far lievitare il fatturato a quasi 200 milioni


03/12/2018

Andrea Boragno

Nel settore automobilistico, come in quello della moda, della tecnologia, dell’arredamento e del design, Alcantara viene scelta come parte integrante per impreziosire il prodotto, contribuendo a renderlo unico e inimitabile, ed è considerata uno dei casi di maggior successo di ingredient branding a livello mondiale. 
Nell’automotive, citando solo alcune delle molteplici applicazioni di prestigio, i brand che già di per sé non temono la concorrenza e che vogliono fare un salto di qualità e distinzione si rivolgono ad Alcantara, considerata best player dall’81% dei top manager e prospect del settore*. È il caso della Lexus LC 500h Yellow Edition che ha tutti gli interni, dai pannelli porta ai sedili fino al cielino, impreziositi da Alcantara nelle tonalità del grigio e del giallo. La Ferrari ha voluto affidare all’Azienda guidata da Andrea Boragno la realizzazione di alcuni dettagli sulla portiera per le ultime Ferrari Monza SP1 ed SP2 presentate a Parigi insieme alla GT4 Lusso (il cui prezzo si aggira sui intorno ai 450 mila euro cadauna**). La Ferrari 488 Pista “Piloti Ferrari” prevede un allestimento speciale con sedili rivestiti in Alcantara traforata che riprendono, nella fascia centrale dello schienale, la bandiera tricolore sfumata, stampata sul medesimo materiale. 
La versatilità del materiale e la capacità di adattarsi alle diverse situazioni amplificandone la capacità espressiva hanno indotto Microsoft a scegliere il lifestyle contemporaneo di Alcantara, eccellenza del Made in Italy dalla formula magica e misteriosa, per la creazione dei nuovi Surface Laptop e Surface Pro, declinati in una palette di colori accattivanti e dalle linee minimal, perfetta sintesi di tecnologia, estetica e cura per i dettagli. 
Il prodotto vince anche nel design, nell’arredamento e nel fashion, dove l’Azienda ha identificato nel designer Andrea Incontri un partner ideale. Li accomuna il gusto contemporaneo, la ricerca quasi ossessiva dell’originalità, la tradizione del Made in Italy e l’impegno verso la sostenibilità. Entrambi sono fedeli a valori profondi, come la capacità di coniugare la modernità con il patrimonio della tradizione, che li porta a creare prodotti che vincono il tempo, che sopravvivono alle mode passeggere. 
Tutto questo è possibile perché il Presidente e Amministratore Delegato dell’Azienda, Andrea Boragno, ha basato il Made In Italy di Alcantara sulla ricerca e l’innovazione continue che si esprimono attraverso l’estrema customizzazione e versatilità del prodotto, capace di rispondere alle richieste più diverse, sia a livello transettoriale che transnazionale. Grande importanza quindi rivestono gli investimenti in ricerca e sviluppo, che ammontano a 5,9 milioni di euro (circa il 3% del fatturato). L’azienda vanta il più grande centro di ricerca nel settore tessile in Europa totalmente basato in Italia. 
Non c’è ambito che non possa essere valorizzato dai rivestimenti in Alcantara, “materiale del futuro” che incorpora tre mega trends: l’intersezione tra tecnologia, funzionalità, emozione; la capacità di realizzare personalizzazioni estreme; il forte impegno sul fronte della sostenibilità. Essere un'Azienda Made in Italy contribuisce al valore del marchio Alcantara per il 20%* e questo è stato un punto chiave della strategia competitiva determinante per far decollare le vendite all’estero con una espansione senza frontiere geografiche. Inoltre, ha contribuito anche la sensibilità per l’ambiente e il fatto che Alcantara sia 100% Carbon Neutrality dal 2009. 
In nove anni il fatturato è decollato da 64,3 milioni di euro (nel 2009) a 197 milioni di euro (al 31 marzo 2018), con una crescita di oltre il 200%. In questo arco di tempo si è avuta un’importante crescita a livello globale.  Le vendite in Europa rappresentano il 63,4% (l’Italia incide il 10,8% a livello europeo e il 6,8% a livello globale, la Germania rappresenta il 31,7%). A seguire, la Cina con il 16,7% e gli USA con il 5,7%, dove il valore del Made In Italy è estremamente apprezzato. Tutti gli altri Paesi, inclusi quelli emergenti, rappresentano nel complesso il 14,2%. 
Nonostante l’espansione internazionale, l’Azienda è saldamente ancorata alle radici italiane. Per le lavorazioni speciali sul materiale e per le estreme customizzazioni, Alcantara si avvale di una fitta rete di fornitori composta da piccole e medie imprese tutte italiane, altamente competitive, accomunate da innovazione, artigianalità e creatività, oltre alla capacità di fornire unicità al prodotto.

(riproduzione riservata)