Share |

Armadio Verde espande la propria collezione con la linea uomo


03/06/2019

Eleonora Dellera, Founder, Communication & Brand Manager di Armadio Verde

Dopo un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde – il primo recommerce di abbigliamento made in Italy che si fonda sull’economia circolare e sul concetto di riutilizzare, riciclare e ridurre – presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino. Da oggi gli utenti avranno la possibilità di accedere al vasto assortimento maschile disponibile sul sito e acquistare giacche, jeans, pantaloni, maglie e camicie per dare una svolta al proprio guardaroba. 
Nata con l’idea di dare nuova vita ai capi d’abbigliamento, puntando sull’economia circolare per creare un mercato sostenibile dell’usato, negli anni la piattaforma Armadio Verde ha integrato e aggiunto articoli per tutti, dai vestitini per i più piccoli, all’abbigliamento femminile, abiti e accessori, tra cui scarpe e borse. 
“Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo capi d’abbigliamento e accessori che non si utilizzano più, azzerando gli sprechi legati all’acquisto di nuovi vestiti e riducendo in questo modo i consumi e l’impatto sull’ambiente”, commenta Eleonora Dellera, Founder, Communication & Brand Manager di Armadio Verde (nella foto). “Nella nostra epoca siamo costantemente alla ricerca di qualcosa di nuovo che purtroppo usiamo sempre meno. Ciò che amiamo oggi è molto probabile non possa trovare il nostro gusto domani. Da qui la volontà di permettere a tutti – uomini, donne e bambini - di rinfrescare il proprio guardaroba a costi bassi e in maniera sostenibile, evitando di buttare via articoli nuovi ma semplicemente mettendoli a disposizione di altri utenti”. 
Armadio Verde crea infatti un circolo virtuoso che vede lo scambio alla base del rinnovo. L’assortimento disponibile online è infatti alimentato da capi in ottime condizioni che gli utenti inviano alla piattaforma, permettendo loro di scegliere altri abiti presenti sul sito e rispondendo alle moderne esigenze dei consumatori. 
Da oggi anche gli uomini potranno inviare capi in ottime condizioni che non usano più e trovarne altri di qualità, partecipando a un’economia del riciclo che fa bene alle tasche e all’ambiente. “Attraverso il lancio della collezione uomo, Armadio Verde risponde alla richiesta degli utenti di implementare la linea coinvolgendo anche il comparto maschile. L’entusiasmo e i feedback positivi da parte degli iscritti rappresentano un chiaro segnale del crescente interesse nei confronti del secondhand e del riutilizzo dei capi d’abbigliamento in generale. Armadio Verde è una realtà in forte crescita e il lancio della nuova categoria rappresenta il primo dei prossimi passi che l’azienda è pronta ad affrontare per scalare il mercato sostenibile dell’usato”. Conclude Eleonora Dellera di Armadio Verde. 
Dopo aver mosso i primi passi nel mondo offline, Armadio Verde approda online nel 2015 con la linea bambino, seguita nel 2018 dalla collezione donna e nel 2019 da quella uomo. 
Armadio Verde è una realtà in continua crescita capitalizzata dai più importanti fondi di investimento italiani. L’azienda conta un team di circa 50 persone, divise tra gli uffici di Milano e il magazzino a Genova.

(riproduzione riservata)