Share |

Dalla Qualys una nuova "ricetta" gratuita per la sicurezza

Il servizio cloud Global IT Asset Discovery and Inventory copre tutti gli ambienti: on-premise, endpoint, container multi-cloud, OT e IoT


29/08/2019

Philippe Courtot, CEO Qualys

Qualys Inc., pioniere e fornitore leader di soluzioni di sicurezza e compliance basate sul cloud, ha annunciato la propria app Global IT Asset Discovery and Inventory disponibile per tutte le aziende gratuitamente. In un mondo in cui i dispositivi connessi si stanno moltiplicando, diventa fondamentale poter avere la visibilità di tutti i dispositivi e gli ambienti. 
“Come autorità riconosciuta in materia di best practice su sicurezza cloud, da sempre sosteniamo i cambiamenti strategici delle policy volti a migliorare la sicurezza dell’ecosistema informatico globale - ha affermato Jim Reavis, CEO e co-fondatore della Cloud Security Alliance -. Il principio della massima visibilità delle risorse IT è un prerequisito fondamentale per migliorare la postura di sicurezza e consigliamo questa filosofia rivoluzionaria ai nostri oltre 95.000 iscritti. Qualys Global IT Asset Discovery and Inventory è una app scalabile e semplice da utilizzare, che offre alla nostra comunità una visibilità del 100% in tempo reale dei loro ambienti ibridi globali”. 
“Aver reso l’app Global IT Asset Discovery and Inventory disponibile a titolo gratuito è un’ottima notizia per l’intero settore della sicurezza. La app permette alle aziende di visualizzare velocemente e in tempo reale le risposte a domande importanti come: «Quali PC, notebook e aree dell'azienda sono più esposte a rischi di attacco? Quali sistemi non vengono aggiornati tempestivamente?», ha a sua volta sottolineato Eddie Dynes, Information Security and Compliance dell’Aeroporto London Gatwick. 
Grazie a questa app gratuita è ora possibile:

  • Creare in modo automatico un inventario aggiornato in tempo reale delle risorse note e sconosciute per l’intero ambiente IT. Le risorse possono essere on-premise, endpoint, multi-cloud, mobile, container, dispositivi OT (Operational Technology) e IoT;
  • Classificare, normalizzare e categorizzare automaticamente le risorse per garantire dati chiari e precisi, affidabili e coerenti. Informazioni dettagliate e approfondite sulle risorse assicurano una visibilità granulare sul sistema, sui servizi, sul software installato, sulla rete e sugli utenti;
  • Effettuare ricerche tra milioni di risorse e avere piena visibilità di tutti i dispositivi in pochi secondi;
  • Rilevare immediatamente i dispositivi che si collegano alle reti dell'azienda grazie alla nostra tecnologia di analisi passiva. Quando viene rilevato un dispositivo sconosciuto, gli utenti possono installare un agent Qualys - di soli 3 MB e che si aggiorna automaticamente - per trasformarlo in un dispositivo gestito o avviare un’analisi di vulnerabilità.

(riproduzione riservata)