Share |

Editoria: firmato in Cina un nuovo accordo Ansa-Xinhua

La sigla dell’intesa a Wuzhen nell’ambito del World Internet Forum


06/12/2017

L’Ansa e l’agenzia di stampa cinese Xinhua hanno sottoscritto un nuovo accordo di collaborazione volto a rafforzare e rilanciare la cooperazione tra le due testate. La cerimonia della firma è avvenuta a Wuzhen, la Venezia d’Oriente, un’antica città costruita tra suggestivi canali d’acqua a circa 200 chilometri da Shanghai, nell’ambito dei lavori del quarto World Internet Forum. Manifestazione che ha richiamato in città i maggiori esperti globali del futuro sviluppo delle tecnologie del web e dell’informazione. 
L’amministratore delegato dell’Ansa, Giuseppe Cerbone, e il presidente della Xinhua, Cai Ming Zhao,
hanno firmato il nuovo memorandum di cooperazione che rafforza ulteriormente l’intesa siglata a Roma nel maggio scorso. L’obiettivo è quello di integrare il lavoro comune tra le due agenzie con nuove iniziative e prodotti innovativi. 
Cerbone e Cai si sono detti soddisfatti del percorso fatto fino ad oggi. “Adesso dobbiamo amplificare i settori di cooperazione”, ha detto Cai, mentre Cerbone ha affermato che questo accordo rappresenta soltanto “l'inizio di un nuovo percorso”. Cai ha inoltre ricordato le storie millenarie che legano i due Paesi e ha chiesto informazioni sul nuovo servizio in lingua cinese recentemente lanciato dall’Ansa. 
La Cina sta investendo con grande forza nel settore dell'informazione e delle nuove tecnologie e l’appuntamento di Wuzhen sarà confermato nei prossimi anni - nell'ottica e nelle speranze cinesi - come nuovo punto di riferimento per il dialogo a livello globale sul percorso futuro di internet. 
Nel suo intervento al panel sulle “responsabilità sociali” di internet, Cerbone ha sottolineato l’importanza di condividere - anche se si tratta di un obiettivo complicato da raggiungere - nuove leggi a livello internazionale per regolare il settore ed ha ribadito l’importanza di un giornalismo affidabile e di qualità combinato con la tecnologia dell’intelligenza artificiale per combattere le fake news. Mentre Cai ha osservato che nel “mondo del villaggio globale” internet ha un ruolo “sociale” importante e può rappresentare “un ponte” volto a rafforzare la “fiducia reciproca” a livello mondiale.

(riproduzione riservata)