Share |

Gruppo Hera: al via l'integrazione delle attività Energy di Cmv Servizi e Cmv Energia e Impianti


21/12/2018

Dopo il via libera da parte dei Consigli di amministrazione lo scorso 24 ottobre e i successivi passaggi nei Consigli comunali, le assemblee delle società coinvolte hanno approvato il progetto di integrazione delle attività Energy di Cmv Servizi e Cmv Energia e Impianti nel Gruppo Hera, rispettivamente in Inrete Distribuzione Energia per quanto riguarda le attività di distribuzione del gas naturale e in Hera Comm per le attività di vendita di energia. 
A valle dell’operazione, che consentirà lo sviluppo di un solido progetto industriale nell’area ferrarese, i Comuni soci di Cmv Servizi e Cmv Energia e Impianti, tra i quali il socio maggioritario Comune di Cento e i Comuni di Vigarano Mainarda, Bondeno, Poggio Renatico, Terre del Reno e Goro, vedranno una crescita della loro partecipazione societaria nel Gruppo Hera. 
L’integrazione interessa circa 25.000 clienti (21.300 gas e 3.500 elettrico) e circa 30.000 punti di riconsegna (26.500 nel ferrarese e oltre 3.100 nel bolognese) per la distribuzione del gas naturale. È’ inoltre previsto il mantenimento dell’attuale personale impiegato nei due rami di attività di Cmv Servizi e Cmv Energia e Impianti così come saranno mantenuti i presidi territoriali, che vedranno una convergenza rispetto alle altre attività del Gruppo Hera nel medesimo territorio. Alle attività integrate saranno estese le soluzioni e policy del Gruppo, a beneficio della qualità e innovatività del servizio dedicato ai clienti. 
“Il Ferrarese è un territorio cui siamo storicamente legati e questa doppia operazione ci consente di consolidare la nostra presenza nell’area, in una logica di valorizzazione dei servizi che mette al centro il cliente e le comunità di riferimento, creando efficienza e mantenendo il presidio territoriale - ha affermato Stefano Venier, amministratore delegato del Gruppo Hera”. 
A sua volta il sindaco di Cento, Fabrizio Toselli, ha affermato: Sono particolarmente soddisfatto dell'ottimo esito dell'operazione, per cui ringrazio tutti coloro che si sono adoperati ed Hera per la proficua collaborazione Sicuramente strategica per le nostre aziende, che ne usciranno risanate, con la garanzia della continuità di un progetto industriale, per l'Amministrazione comunale, che fra l'altro riuscirà a liberare 6 milioni di avanzo per il 2019 e che ci consentirà di abbattere l'indebitamento (mutui) e affrontare importanti investimenti, e per l'intero territorio, in termini di occupazione, di servizi, di presidi e di ricadute positive. Il percorso proseguirà ora con la fusione di Cmv Energia & Impianti con Area Impianti, che è stata definita sin dalla nascita di Clara”.

(riproduzione riservata)