Share |

Gruppo Hera: approvato il bilancio 2020 che, forte di ricavi per 7.079 miliardi, consente la distribuzione di un dividendo di 11 centesimi, in crescita del 10% rispetto al precedente esercizio


29/04/2021

L’assemblea dei Soci del Gruppo Hera ha approvato il bilancio d’esercizio 2020, che prevede la distribuzione di un dividendo di 11 centesimi per azione, in rialzo del 10% rispetto a quello dell’esercizio precedente. Lo stacco della cedola avverrà il 5 luglio 2021, con pagamento a partire dal 7 luglio 2021). 
Un ulteriore passaggio approvato riguarda l’introduzione dello Statuto sociale del concetto di “Scopo” con focus sulla creazione di valore condiviso. In particolare, è stato inserito un ulteriore paragrafo nell’articolo 3 per esplicitare il corporate purpose, ovvero gli obiettivi che la multiutility si prefigge di raggiungere nello svolgimento dell’attività di impresa, e ribadire così il proprio impegno per la sostenibilità, che la caratterizza fin dalla nascita. 
Nonostante l’emergenza sanitaria che ha colpito il Paese, la multiutility emiliana ha messo a bilancio numeri più che interessanti. I ricavi sono infatti saliti a 7.079 milioni di euro (+2,4%), il Mol è cresciuto a 1.123 milioni (+3,5%) e l’utile netto di pertinenza degli Azionisti ha raggiunto i 302,7 milioni (+0,6%). A loro volta gli investimenti netti sono stati pari a 528,5 milioni (+3,8%), mentre la posizione finanziaria netta è migliorata a 3.227 milioni (rispetto ai 3.274,2 milioni del 2019). 
Durante l’assemblea è stato inoltre presentato il bilancio di sostenibilità 2020, che evidenzia come il miglioramento degli indicatori economico-finanziari proceda di pari passo con la creazione di valore condiviso e le positive ricadute sui territori, nell’interesse delle comunità servite.

(riproduzione riservata)