Share |

"Siderurgica Leonessa" spiana il business delle acciaierie

L’azienda bresciana, grazie a un magazzino fornito di lamiere di ogni tipo, su misura e anche fuori produzione, ha risolto i problemi delle grandi imprese di settore. Non bastasse, sta puntando su una macchina, unica nel suo genere, che sarà realizzata da “432 Brand” 


15/07/2019

Francesco Magni

Un bel salto in avanti. Gianpietro Bettoni, da agente di commercio, in trent’anni si trova proiettato al vertice della siderurgia europea per avere per primo intuito che i magazzini delle grandi acciaierie erano un costo da eliminare per renderle competitive. Oggi, per questa intuizione, Siderurgica Leonessa è la leader a livello nazionale nel commercio di lamiere piane (“da treno”), che nel mondo vanta un mercato di circa 140 milioni di tonnellate, pari a circa 85 miliardi di euro.  
Siderurgica Leonessa, che ha chiuso il 2018 con 80 milioni di euro di fatturato, è definita il “sarto delle acciaierie” perché con il proprio magazzino, del valore di 20 milioni di euro, dove si possono trovare lamiere di qualsiasi tipo, su misura e anche fuori produzione, consente alle aziende che utilizzano e lavorano le lastre metalliche di affrontare qualsiasi problema tecnico che può sorgere durante la trasformazione dei grezzi in manufatti. Con questa lungimirante intuizione Gianpietro Bettoni ha eliminato lo spreco della grande industria e tutto il settore oggi lo considera il “lord del risparmio”. 
L’accordo con 432 Brand prevede la fornitura di una macchina unica nel suo genere, in grado di raddrizzare le lamiere d’acciaio di grande spessore eliminando i problemi di planarità dei materiali grezzi. «Il rafforzamento delle strategie di sviluppo per tutta la clientela che verranno concretizzate con il nuovo macchinario realizzato dagli ingegneri guidati da Francesco Magni sarà la nostra nuova linea di crescita del 2020», spiega Giampietro Bettoni, presidente di Siderurgica Leonessa. 
Se tutte le imprese rinnovassero la propria tecnologia come sta facendo Giampietro Bettoni, presidente di Siderurgica Leonessa, aumenterebbero le possibilità formative e professionali per nostri i giovani e si passerebbe dal made in Italy allo stay in Italy dando un vantaggio competitivo alle nostre aziende. 
Oltre a questo importante accordo del valore di circa 1 milione di euro, gli “ingegneri senza frontiere” hanno di recente siglato una prestigiosa collaborazione con Primetals Technologies, uno dei leader mondiali nell’impiantistica siderurgica con 7mila dipendenti in tutto il mondo, compartecipata da Mitsubishi Heavy Industries (51%) e Siemens (49%). La partnership consentirà alla multinazionale di rafforzare il proprio service con una struttura snella e competente, venendo incontro alle esigenze dei clienti e di conseguenza di aumentare il proprio business, consolidando la posizione sul mercato nazionale e internazionale. Questo accordo tra Primetals Technologies e 432 Brand posizionerà entrambe le società tra i leader del settore e genererà nuove commesse.  
432 Brand è un ecosistema di professionisti che hanno la capacità di risolvere qualsiasi problema legato all’industria e non. Grazie a questo nuovo accordo di collaborazione, il team di ingegneri guidato da Francesco Magni prevede di chiudere il 2019 in ulteriore crescita.

(riproduzione riservata)