Share |

Il Laterizio Italiano protagonista del Superbonus 110%

Una campagna di comunicazione per informare il consumatore italiano della possibilità di riqualificare la propria abitazione grazie a laterizi prodotti in Italia e agli incentivi fiscali


11/02/2021

L’industria del laterizio italiana ha realizzato una campagna di comunicazione, finalizzata a spiegare come i suoi prodotti possono essere protagonisti del processo di riqualificazione edilizio del nostro Paese. Ovvero, quali prodotti ed in quali ambiti - dalla ristrutturazione alla ’demolizione e ricostruzione’ - i nuovi sistemi in muratura in laterizio, realizzati in Italia possono essere incentivati grazie alle agevolazioni fiscali del Superbonus 110%. Un momento di grande visibilità sul mercato, ricercato attraverso le moderne tecnologie della comunicazione e dei social, che coincide anche con il lancio del nuovo marchio collettivo istituzionale ‘LATERIZIO Italiano’. 
Filo conduttore della campagna, realizzata dall’Agenzia Exprimo di Sassuolo (Modena), sono 10 immagini di progetti realizzati con laterizio italiano nel nostro Paese, che abbracciano tutte le diverse tipologie nel quale questo materiale da costruzione può essere utilizzato. Dalle case unifamiliari ai condomini residenziali dei centri urbani rivestiti con mattoni a faccia a vista; dalla riqualificazione degli antichi borghi medievali dell’Italia fino ad abitazioni e palazzi moderni nei quali il laterizio in blocchi viene intonacato e colorato. Particolarità della campagna è che in sei immagini, accanto al progetto, sono presenti anche singoli prodotti in laterizio, utili per mostrare anche ai non addetti ai lavori quali materiali possono essere usati e di quanta tecnologia si compone oggi il laterizio italiano. 
Gli ambiti di applicazione degli incentivi fiscali del Superbonus 110% per la riqualificazione sono entrambi gli interventi trainanti relativi all’involucro edilizio: l’efficientamento energetico (con isolamento) e la riqualificazione sismica. 
Con il primo, grazie a laterizi dalle caratteristiche innovative o a nuovi sistemi di coibentazione più efficaci delle superfici opache degli edifici, è possibile ottenere isolamento termico e/o il duplice salto di classe energetica utile per ottenere l’agevolazione fiscale, ma anche e soprattutto la possibilità di ridurre considerevolmente il consumo di energia per riscaldare e raffrescare gli ambienti interni. Con i laterizi strutturali, invece, si ottiene un incremento della resistenza al sisma, tale da garantire sicurezza agli edifici, al fine di ridurre in modo significativo gli eventuali danni a cose, e soprattutto alle persone, causati dai terremoti – fenomeni che più volte si sono ripetuti nella storia, anche di recente con discreta frequenza, del nostro Paese. 
La campagna di comunicazione, che è partita agli inizi di febbraio per una prima durata di tre mesi, ha natura esclusivamente digitale e verrà diffusa tramite il social network Facebook ad una platea di consumatori finali italiani in procinto di riqualificare il proprio immobile. Di supporto alla stessa è stata creata sul portale www.laterizio.it una specifica landing page dove sono disponibili tutte le informazioni tecniche, fiscali e di impiego relativo al laterizio. In particolare, vengono spiegati i vantaggi ottenibili grazie all’uso del laterizio in termini di risparmio economico, comfort abitativo raggiungibile, facile adattabilità alle diverse situazioni e, soprattutto, elevato livello di sostenibilità. 
Questa campagna coincide con il varo ufficiale e primo utilizzo di ‘LATERIZIO Italiano’, il marchio collettivo delle aziende del Raggruppamento Laterizi che aderiscono a Confindustria Ceramica.

(riproduzione riservata)