Share |

Il pensiero politico del XX secolo nell’epoca dei grandi cambiamenti

Comprendere il presente - secondo Sebastiano Maffettone - attraverso i maggiori protagonisti e le principali teorie della filosofia politica


21/10/2019

di Tancredi Re


Quali sono i maggiori protagonisti e le principali teorie della filosofia politica contemporanea? E in che modo ci aiutano a comprendere un presente in continuo e rapido mutamento? Sebastiano Maffettone, nel libro Politica (Le Monnier, pagg. 662, euro 48,00), ci prende per mano e ci guida alla comprensione del pensiero politico del Ventesimo secolo espresso da alcuni grandi filosofi come John Rawls, JürgenHabermas, Michel Foucault, Amartya Sen e Karl Marx, interrogandosi su temi centrali come Liberal-Democrazia, Utilitarismo, Repubblicanesimo, Femminismo, Giustizia internazionale. 
In un momento in cui “di politica c’è estremo bisogno, non solo a livello pratico ma anche a livello di progetto ideale”, Maffettone pone le basi per ripensare le idee politiche del nostro tempo, discutendo questioni di filosofia politica comparata, quali multiculturalismo, postcolonialismo, il pensiero politico arabo-islamico, cinese e indiano. “E il sottotitolo del libro Idee per un mondo che cambia - spiega l’autore, 71 anni, filosofo politico con 40 anni di insegnamento alle spalle, da ultimo alla Luiss di Roma,27 libri e una notevole quantità di articoli scientifici pubblicati - intende esprimere un sentimento del genere nella maniera più piana possibile”. 
Soprattutto, Politica propone una riflessione assieme sistematica e originale sul tema della giustizia sociale; un testo, in cui “la priorità della giustizia” dipende da un impegno etico e non da un teorema.
Lungi dal voler apparire esaustivo, come egli stesso riconosce nella prefazione, il volume tuttavia fornisce “una guida ideale per chiunque voglia accostare le idee più importanti del pensiero politico in un periodo di grandi cambiamenti”.

(riproduzione riservata)