Share |

Leitner in Malesia nel più grande parco tematico del mondo

L’azienda di Vipiteno si aggiudica una commessa da 20 milioni di euro per la realizzazione della avveniristica cabinovia del villaggio di intrattenimento Resorts World Genting


27/09/2017

Dalle vette montane alle foreste pluviali, dalle metropoli ai parchi del divertimento, il business di Leitner è improntato alla massima diversificazione. Alta tecnologia, innovazione, affidabilità sono le tre caratteristiche di questo campione del made in Italy specializzato negli impianti a fune, originario di Vipiteno ma conosciuto in tutto il mondo. Lo troviamo anche in Malesia, dove ha vinto una commessa da 20 milioni di euro per la fornitura, nel Resorts World Genting - che ospita, fra l’altro, il più grande complesso alberghiero del mondo -,di un nuovo impianto a fune in grado di trasportare milioni di persone. La cabinovia fa parte di un mega progetto, tra cui spicca il parco tematico 20th Century Fox World, che dal 2018 sarà la nuova attrazione all’interno del Resorts rappresentando al contempo una “prima mondiale”.
Il nuovo impianto a fune Awana Skyway dispone di 99 cabine, dieci delle quali con il pavimento in vetro. Ogni cabina è inoltre dotata di un doppio tetto per l’isolamento termico e di uno speciale sistema di ventilazione. Il tragitto, che tocca complessivamente quattro stazioni, dura circa dieci minuti. Si viaggerà senza sosta, tutti i giorni, dalle 7.30 a mezzanotte.
Il Resorts World Genting è situato a 58 chilometri da Kuala Lumpur, a un’ora d’auto dal trambusto della capitale. Per chi vuole fermarsi a pernottare, il vasto parco di intrattenimento offre il First World Hotel, che con i suoi oltre 7.000 posti letto è l’hotel più grande del mondo, e altri cinque alberghi. Nel complesso alberghiero, che conta in totale più di 10.000 posti letto, si contano ogni giorno fino a 6.000 check-in e check-out e sono circa 20 milioni i visitatori che si registrano all’anno nel Resorts.
Con una temperatura media annua inferiore ai 21 gradi, circondato da una foresta pluviale di 130 milioni di anni, il complesso si estende su una superficie di 46.000 metri quadrati e offre un’ampia varietà di attrazioni, tra cui un centro commerciale, ristoranti, parchi tematici, cinema, teatro e una sala per concerti. Vanta inoltre il parco indoor sulla neve più grande del Paese e l’unico casinò della Malesia, con quasi quattro milioni di visitatori l’anno.
Questa nuova commessa consolida il rapporto tra il resort malesiano e LEITNER ropeways, che risale agli anni ‘90 quando l’azienda di Vipiteno fornì un piccolo impianto di funivia. Poi nel 1996 il Genting Highlands Resort le ha commissionato l’impianto a fune più lungo e più veloce del sudest asiatico, che da allora è stato utilizzato da oltre 100 milioni di passeggeri ed ancora oggi è in funzione.
Leitner, guidata dal presidente Anton Seeber, ha realizzato nel 2016 un fatturato consolidato di 773 milioni di euro, circa 50 milioni in più rispetto allo scorso anno. L’innovazione è il punto di forza e gli investimenti ammontano a 30 milioni di euro annui. Il Gruppo ha 9 stabilimenti in tutto il mondo e 3.000 collaboratori. Ne fanno parte LEITNER ropeways, Poma e Agudio (impianti di trasporto a fune), Prinoth (battipista e veicoli multiuso), Leitwind (impianti per l’energia eolica) e Demaclenko (innevamento programmato).

(riproduzione riservata)