Share |

Linea Light: il made in Italy che fa brillare il business

L'illuminazione al Led in Italia? Pochi lo sanno, ma si deve a un'intuizione di Angelo Vendrame


16/09/2019

di Laura Della Pasqua


Gianni Bolzan

L’illuminazione al Led è ormai una realtà acquisita ma pochi forse sanno che la sua diffusione in Italia e a livello internazionale si deve all’intuizione e alla capacità di anticipare il futuro di Angelo Vendrame, fondatore di Linea Light Group. L’innovazione è quello che distingue un leader da un epigono, diceva Steve Jobs, ed è la filosofia che ha sempre caratterizzato Linea Light, azienda di Treviso nata nel 1976 da una piccola realtà imprenditoriale che produceva parti metalliche e che nel giro di quarant’anni è diventata protagonista dell’ampio mondo dell’illuminazione. Tra le prime realtà europee a specializzarsi nella tecnologia Led, Linea Light Group ha portato la propria italianità oltre i confini nazionali, dal vecchio al nuovo continente. 
Ora fornisce un’ampia gamma di soluzioni, dai sistemi integrati per i grandi edifici, a quelli per gli ambienti domestici, commerciali, industriali e istituzionali fino all’illuminazione in immersione. Questo balzo in avanti è stato conseguito senza mai perdere di vista l’artigianalità delle proprie origini e senza mai tradire la qualità e la ricerca rigorosamente made in Italy. 
Angelo Vendrame, quando l’avventura del Gruppo Linea Light ebbe inizio, era un giovane imprenditore con tanta passione per il suo lavoro e tanta voglia di ingrandirsi. Parte con una piccola azienda di produzione di parti metalliche e la prima intuizione di successo fu creare un catalogo dei prodotti destinati al mercato dell’illuminazione. 
«Fu una svolta nel settore perché in quegli anni le fabbriche si facevano fare i pezzi metallici in modo singolo. Lui creò un catalogo e aprì un magazzino per la vendita al dettaglio delle minuterie, a Piombino Dese in provincia di Padova, una zona ricca di fabbriche di illuminazione», racconta Gianni Bolzan, amministratore delegato di Linea Light. «Dalle minuterie poi Vendrame è passato ai prodotti di illuminazione estendendosi, a fine anni Novanta, nel settore decorativo. La grande svolta arriva intorno al 2000 quando Angelo - continua Bolzan – ha avuto l'intuizione di usare nell’illuminazione la tecnologia Led. Nessuna azienda aveva presentato catalogo con programmi di illuminazione Led. Nel 2004 Linea Light ne propone uno. È il primo in Europa a dare una gamma di prodotti interamente dedicati al Led». Bolzan è stato testimone del momento in cui Angelo Vendrame ha deciso di puntare su questo tipo di illuminazione avveniristica. «Un giorno Angelo mi fa vedere un Led e mi chiede se secondo me può essere un prodotto che funziona, che può avere mercato. Io sono perplesso, anche se riconosco che ha il pregio di consumare poco. Ma lui ha un bagliore nello sguardo e capisco che ha già deciso. Ha fatto quella scommessa e l’ha vinta». 
Da quel momento l’azienda diventa oggetto di grande interesse nel settore e punto di riferimento del mercato. La crescita è galoppante. Oggi è uno dei maggiori player presenti nel panorama illuminotecnico con un fatturato consolidato 2018 di 97milioni di euro (comprendente anche i fatturati di Inter-lux, importante produttore/rivenditore nel mercato nordamericano, ed Eral srl specializzata nell’illuminazione a Led declinata in soluzioni industriali, urbane e stradali). 
È un esempio di come si possa crescere mantenendosi fedeli alle proprie origini artigiane e quindi dedicando un’attenzione quasi maniacale alla qualità e alla creatività made in Italy. Questa strategia l’ha portata a vincere premi prestigiosi quali la Menzione d’Onore al Compasso d’Oro, l’IF Design Award e il Red Dot Award. 
Il Gruppo oggi è in mano al figlio Nicola Vendrame, 41 anni, anche se il padre Angelo a 74 rimane ancora in azienda. 
Linea Light vanta un reparto di ricerca e sviluppo con 85 professionisti dedicati, ha 5 stabilimenti produttivi, 15 sedi nel mondo, tra Stati Uniti e estremo Oriente con filiali e uffici commerciali interconnessi tra loro, e più di 550 dipendenti. 
L’obiettivo è creare prodotti altamente tecnologici e che garantiscano un'alta efficienza energetica sposati a un design sofisticato, che viene incontro alle richieste dell'architettura grazie alle molteplici possibilità di configurazione. 
Ad aprile scorso, Linea Light ha anche effettuato una acquisizione strategica, inglobando Stilnovo Italia, il celebre brand di illuminazione che ha dominato la scena dagli anni ’50 agli anni ’80 diventando uno dei punti di riferimento della storia del design italiano in ambito illuminotecnico. Nicola sta portando avanti la sfida di dare all’azienda un ruolo di riferimento per il mercato nobile del design. Sempre abbinando il prestigio della qualità e del gusto made in Italy all’alta tecnologia.

(riproduzione riservata)