Share |

Praim cresce nel 2018 e conferma il focus sull'Endpoint Management

Il vendor, che sviluppa a livello mondiale soluzioni per un accesso facile e sicuro alla tecnologia, ha incrementato del 30% il parco clienti e del 5% il fatturato


14/02/2019

Franco Broccardo, Executive Chairman Praim

Praim, leader mondiale nella fornitura di sistemi completi per la creazione e gestione di postazioni di lavoro software e hardware Thin & Zero Client, ha presentato i risultati economici ottenuti nel 2018, evidenziando soddisfazione per l’andamento positivo ottenuto. Il fatturato è cresciuto del 5% e il numero dei nuovi clienti a portfolio ha registrato un incremento del 30%, considerando che sono oltre 800 le imprese di ogni dimensione e nazionalità che, solo nell’ultimo anno, hanno acquistato o aggiornato una soluzione di Praim. 
Alla realizzazione di nuovi contratti, con aziende del calibro di Ovs, Sea, Società Metropolitana Acque Torino e l’evoluzione di progetti esistenti su Mediamarket, Calzedonia e Yoox, si sono infatti aggiunti contratti siglati con importanti realtà dalle sedi di Spagna e Regno Unito, con clienti come Balearia Eurolineas e Governo della Guinea Equatoriale. Contestualmente, è cresciuto del 10% anche l’organico delle nuove risorse entrate nel gruppo, con attenzione alle professionalità di taglio tecnico e alle expertise dedicate alla qualificazione di partner certificati. 
In particolare, il 2018 ha visto l’azienda impegnata sul fronte dell’integrazione dei propri sistemi con le piattaforme esistenti, partendo dalla velocizzazione e semplificazione dell’accesso agli ambienti Citrix. Sono stati così presentati, Praim Berry, il primo Thin Client basato su Raspberry Pi 3 B+ e Agile4Pi, il software che trasforma gli endpoint Raspeberry Pi in veri Thin Client ottimizzati per l’accesso al Citrix Hdx, due soluzioni che hanno garantito un fatturato superiore alle aspettative. 
“Nonostante il quadro economico sia ancora altalenante, continuiamo a registrare un andamento positivo del business”, ha sottolineato Franco Broccardo, presidente di Praim. “Il giro d’affari e il numero dei clienti globali sono cresciuti in modo importante, grazie anche ai risultati ottenuti sul mercato spagnolo. Proseguiremo, come leader da 30 anni nel comparto delle soluzioni Thin & Zero Client, ad aumentare la nostra competitività, realizzando soluzioni a prova di futuro”. 
Tra gli obiettivi prefissati per il 2019, l’azienda prevede lo sviluppo di nuovi prodotti per assicurare sempre la migliore Customer Experience. La nuova gamma Praim si espande quindi orientando la propria offerta verso soluzioni software che permettano di trasferire tutta la gestione e le funzionalità di sicurezza e flessibilità delle postazioni Thin Client anche sulle postazioni di tipo PC. Il rinnovamento del sito, completato di recente, va proprio in questa direzione, e con l’area riservata “MyPraim” si intendono semplificare, per clienti e partner, tutti i processi aziendali, fornendo una comunicazione precisa e diretta, migliorando l’apertura dei ticket di supporto e per i contratti di manutenzione in scadenza, le richieste di licensing e altro ancora. 
“My Praim è frutto di un anno e mezzo di continue analisi - ha a sua volta evidenziato Stefano Bonmassar, Chief Sales Officer di Praim - e come partner nell’innovazione vogliamo continuare a creare soluzioni disegnate sulle esigenze dei nostri clienti, puntando sempre più alla semplificazione e alla piena integrazione di tutti gli strumenti tecnologici oggi presenti in azienda. Con MyPraim vogliamo agevolare anche le strategie e i programmi sul canale, assicurando maggior autonomia ai nostri distributori nel pianificare e attuare le campagne di marketing. La nostra mission è di assicurare un nuovo sistema completo per creare e gestire postazioni di lavoro hardware e software potenti, sicure, efficienti e pronte per il mondo cloud, accompagnando i clienti steb-by-step nel loro processo di Digital Transformation”. 

(riproduzione riservata)