Share |

Torna tra le imprese la voglia di investire nelle innovazioni

Nel report di gennaio l’Ifiit (l’Indice di fiducia negli investimenti in know how) ha ripreso a crescere portandosi a 38,70 punti dai 38,30 di dicembre


15/01/2018

di Giambattista Pepi


Paolo Gila

Inizio d’anno positivo per gli investimenti delle imprese in innovazioni tecnologiche. Nel report di gennaio l’Ifiit (l’Indice di fiducia in investimenti tecnologici, accreditato al ministero dello Sviluppo economico e all’Agenzia dell’innovazione), coordinato dal giornalista economico Rai, Paolo Gila, è tornato a crescere salendo a 38,70 punti dai 38,30 di dicembre. 
“Il ritmo blando della curva della propensione a investire in innovazioni tecnologiche - si legge nel report - tiene conto tanto della fiducia nella ripresa quanto del clima di prudenza. Questo è a sua volta generato da una serie di fattori legati alla consapevolezza che i consumi interni non manifestano ancora un robusto risveglio e che il ruolo della Banca centrale europea nella compressione dei tassi non è stato ancora sfruttato a pieno dalle imprese a causa delle difficoltà bancarie”. 
Una parte degli imprenditori lamenta, infatti, il perdurare delle difficoltà burocratiche di accesso ai prestiti in generale, mentre gli incentivi legati al piano Industria 4.0 continuano a dare buoni frutti. Il report conferma, tra l’altro, la tendenza a richiamare innovazione da parte delle filiere distrettuali che, direttamente o indirettamente, impongono alle imprese sub-fornitrici l’adeguamento ai nuovi criteri e modelli produttivi. 
I settori più dinamici sono quello meccanico, dei trasporti, dell’avionica, i sistemi di sicurezza e di difesa e le biotecnologie. Si conferma inoltre una certa vivacità anche nel comparto bancario-assicurativo, soprattutto lungo i segmenti del fintech e dei pagamenti elettronici. Statici, invece, tessile, legno e agroalimentare. Perdurano infine alcune criticità nelle vendite al dettaglio, nell’editoria tradizionale cartacea, nell’edilizia e in alcune attività professionali legate ai servizi.

(riproduzione riservata)