Share |

Ecco lo shopping bond: una startup tutta italiana lancia il buono d’acquisto che aumenta di valore nel tempo

La piattaforma PayBond lancia sul mercato italiano un nuovo modo di fare shopping, che ha vantaggi sia per il cliente che per l’azienda


23/01/2023

Arriva sul mercato italiano un nuovo modo di fare shopping, uno strumento di pagamento innovativo, in grado di portare vantaggio sia al cliente che lo utilizza che all’azienda che lo propone.
Si tratta dello Shopping Bond, un buono d’acquisto che aumenta di valore nel tempo. A lanciarlo sul mercato italiano è PayBond, una startup appena nata grazie all’intuito di un giovane imprenditore italiano, Giuseppe Conte.
Il meccanismo è molto semplice. Sul sito o sull’app PayBond sono presenti differenti proposte di shopping bond delle aziende partner. Acquistandone uno o più, si entra in possesso di un buono d’acquisto, il cui valore aumenta ogni giorno fino a raggiungere il tetto massimo prestabilito. Più si aspetta ad utilizzarlo, più aumenterà di valore e più sarà vantaggioso.
Con uno Shopping Bond si possono acquistare tutti i prodotti e servizi del brand prescelto, non ci sono limiti di utilizzo legati a promozioni o particolari categorie merceologiche. Alcuni esempi? Un bond del valore di 100€ per l’acquisto di gioielli, in un mese raddoppia il proprio valore, consentendo al cliente di acquistare prodotti per 200€ (aumento del 100%). Oppure un bond per l’acquisto di un paio di scarpe made in Italy con un prezzo di acquisto di 50€ aumenta dell’80% in 21 giorni, raggiungendo il valore di 90€.
Una volta acquistato, quindi, sarà il cliente a decidere quando utilizzare lo shopping bond e potrà farlo sia online, inserendo il codice relativo, che nei negozi mostrando in cassa il QR code e il valore verrà scalato dal prezzo complessivo degli acquisti.
“In un periodo in cui l’inflazione è alle stelle, con il forte aumento dei prezzi che svaluta le buste paga, lo shopping bond rappresenta uno strumento in grado di aumentare in modo significativo il potere d’acquisto dei consumatorispiega Giuseppe Conte, founder di PayBond –. Per questo ho voluto fortemente provare a creare una piattaforma innovativa, in grado di portare vantaggio sia ai consumatori che alle aziende partner. Il cliente sa che acquistando uno shopping bond avrà subito a disposizione un buono, il cui valore è già più alto rispetto al prezzo d’acquisto. Dall’altro lato, l’azienda ha a disposizione liquidità immediata con acquisti che sono diluiti nel tempo”.
Gli shopping bond, infatti, non sono vantaggiosi solo per i consumatori. Lo sono anche per le aziende partner. Innanzitutto, hanno a disposizione liquidità immediata con vendite distribuite e diluite nel tempo. La scelta di proporre shopping bond consente alle aziende marginalità e di poter gestire al meglio l’assortimento e le scorte dei prodotti.
Per le aziende, l’iscrizione a PayBond è gratuita: è prevista una commissione nel momento in cui viene venduto un bond.

(riproduzione riservata)