Share |

Aperto ufficialmente il Premio Estense Scuola 2019/20


06 Dicembre 2019

Si è aperto ufficialmente il Premio Estense Scuola 2019/20, che quest’anno compie 25 anni. Il Premio è organizzato da Confindustria Emilia Area Centro e Fondazione Premio Estense, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Ferrara, e sponsorizzato anche quest’anno da Quisisana - Ospedale privato. All’evento di presentazione al Cinema San Benedetto di Ferrara hanno preso parte gli studenti di 10 Istituti superiori di Ferrara e provincia che nei prossimi mesi saranno chiamati a realizzare un elaborato originale e creativo, della durata massima di 10 minuti, che potrà assumere diverse forme, dal saggio al video, dalla ricerca al testo illustrato, prendendo spunto dall’ultima opera vincitrice del Premio Estense, il libro di Francesca Mannocchi “Io Khaled vendo uomini e sono innocente”, edito da Einaudi.

(riproduzione riservata)

ProSGM celebra vent'anni


03 Dicembre 2019

Vent’anni all’insegna del gioco di squadra. ProSGM, azienda di Crespellano Valsamoggia, alle porte di Bologna, specializzata nella progettazione di macchine automatiche ad alte prestazioni e nella meccanica di precisione, ha festeggiato i primi due decenni di attività con il convegno “Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo”, per celebrare, in occasione dell’importante ricorrenza, i valori di condivisione e partecipazione che da sempre contraddistinguono la storia dell’azienda. ProSGM ha visto nel maggio 2019 l’ingresso nella compagine societaria di GD, che ha acquisito il 30% delle sue quote. Oggi l’azienda, che può contare su 90 addetti e su un giro di affari di 5,5 milioni di euro, opera su quattro sedi a Crespellano, Anzola dell’Emilia, Modena e Ozzano dell’Emilia, e annovera tra i propri principali clienti marchi del calibro di GD, Ima, Sasib, Tetrapak e Hera.

(riproduzione riservata)

Una nuova alleanza per Fiere di Parma


03 Dicembre 2019

Un nuovo salone b2b nel futuro di Fiere di Parma: si chiamerà Mecfor, vedrà la sua prima edizione dal 25 al 27 febbraio 2021 e avrà un partner di assoluto rilievo, Ceu (Centro Esposizioni Ucimu), organizzatore di fiere internazionali di macchine utensili e lavorazioni dei metalli. Un’alleanza che riconferma il ruolo strategico di Fiere di Parma. Un polo fieristico rinnovato e soprattutto baricentrico rispetto ad un territorio naturalmente vocato al comparto delle tecnologie: nel raggio di appena 200 km è concentrato infatti il 70% delle aziende che operano nel settore meccanico ed alimentare. Grazie a manifestazioni come SPS, Cibus Tec e la pluridecennale presenza di Subfornitura in Fiere di Parma, la futura manifestazione potrà inoltre beneficiare del solido network di relazioni di cui è dotato il polo fieristico, sia a livello nazionale che internazionale. Mecfor in joint venture tra i partner) si concentrerà su tre giornate e avrà già per l’edizione di partenza la disponibilità del moderno padiglione 2, per una superficie di 24.000 mq.

(riproduzione riservata)

Balocco: champion del Made in Italy secondo Italypost


02 Dicembre 2019

Nell’ambito del quarto appuntamento del viaggio tra le imprese top del Made in Italy de L’Economia e di Italy Post, Balocco si è riconfermata ancora una volta campione del Made in Italy. In virtù dell’eccellenza e di una crescita continua – con un fatturato di 185 milioni di euro che è cresciuto in 10 anni del +56% –, è stata chiamata a raccontare la sua case history di successo, gli investimenti passati e futuri in tecnologie e stabilimenti, che nel corso di 15 anni sono stati di 88 milioni di euro, l’attenzione alla sostenibilità ambientale e le nuove allettanti sfide future. L’Economia e Italy Post hanno scelto, mediante rigorosi criteri di selezione, 30 aziende dell’agroalimentare che rappresentano il meglio dell’Italia industriale. Un settore, quello dell’agroalimentare che vale 140 miliardi di fatturato e il 2,2% del Pil. Una realtà di piccola-medie imprese che sono abituate a superare ogni record, non solo nel mercato nazionale.


Nella foto: Alberto Balocco, presidente e Ad di Balocco

(riproduzione riservata)

Il Pandoro Originale Melegatti torna in tv


29 Novembre 2019

Melegatti torna in televisione, nel digital e nei social. A un anno dall’acquisizione dell’azienda da parte dell’industriale Roberto Spezzapria e di suo figlio Giacomo, il piano di sviluppo accelera la sua marcia. Un ingente investimento quello della campagna natalizia Melegatti, focalizzata sulla comunicazione tv, digitale, nei social e con diffuse attività di sponsorizzazione nella città di Verona. Dal primo dicembre e fino all’Epifania il Pandoro Originale Melegatti oltre ad essere il simbolo della marca e dell’azienda, sarà l’indiscusso protagonista di tutta la campagna. Due i valori chiave veicolati: l’invenzione di Domenico Melegatti che 125 anni fa creò il pandoro e lo rese il dolce simbolo del Natale e il Lievito Madre Melegatti che dal 1894 rende soffice, leggero e gustoso ogni dolce sfornato nello stabilimento di San Giovanni Lupatoto. I nuovi spot sono firmati Armando Testa.

(riproduzione riservata)

Pmi Day di Confindustria Emilia: il bilancio dell’esperienza


28 Novembre 2019

È stata un’iniziativa all’insegna della condivisione e della partecipazione quella del Pmi Day – Industriamoci, una giornata dedicata a livello nazionale alla diffusione della conoscenza della realtà produttiva delle imprese, che l’Associazione ha declinato in una versione tutta emiliana coinvolgendo 38 imprenditori, “ambasciatori della cultura d’impresa”, 19 scuole e circa 1.700 studenti tra Bologna, Ferrara e Modena. Clou degli incontri è stato il questionario interattivo creato da Confindustria Emilia sulla propria App, nella nuova sezione Scuola e Territorio, pensato per testare la conoscenza che i ragazzi hanno del loro territorio e dare informazioni, in funzione delle preferenze e degli interessi, sul mondo della formazione per avere un’idea in prospettiva del loro possibile futuro professionale. Dai risultati del questionario emergono informazioni incoraggianti, a testimonianza di una buona conoscenza di base del mondo delle imprese, di piani per il futuro generalmente piuttosto definiti e di una importante propensione verso la cultura tecnico-scientifica.

(riproduzione riservata)

R-Everse: 100% dei dipendenti soddisfatti. Lo certifica Great Place to Work


27 Novembre 2019

Se nell’economia mondiale oggi sembra porsi la maggiore attenzione sul Mercato interno a compensare le turbolenze trumpiane su quello esterno, all’interno delle singole Imprese di prodotto e di servizi le attenzioni verso i propri dipendenti e alla cultura aziendale cominciano ad aumentare sensibilmente. R-everse società innovativa nella ricerca e selezione del personale, fatturato previsto a fine anno di 3 milioni di euro, ha ottenuto la certificazione di azienda attenta alla qualità della propria cultura organizzativa e al proprio ambiente di lavoro, con un modello relazionale basato sulla fiducia reciproca, da Great Place to Work sulla base di un'articolata survey anonima compilata da ogni dipendente e di un'analisi che GPTW compie sul modello organizzativo dell'azienda. "Una delle sfide più appassionanti del crescere da 2 a 47 dipendenti in 30 mesi, in due Paesi diversi, è fare in modo che le persone crescano, a loro volta, il più rapidamente possibile. – sostiene Daniele Bacchi co-founder di R-Everse (nella foto). Quello che viene costruito con loro è non solo la crescita professionale ma un rapporto umano e di fiducia, che altrimenti non ci avrebbe portato ad oggi. Bruciare le tappe della crescita è molto complicato, anche rischioso. C'è ancora tanto da lavorare ma sembriamo essere sulla strada giusta." La caratteristica distintiva e unica in Italia di R-Everse è l’uso del modello collaborativo nella ricerca e selezione del personale, lo stesso principio su cui si basano Airbnb e Wikipedia. R-Everse, infatti, si avvale del contributo di una community esterna: gli Scout. Si tratta di manager tecnici distribuiti tra Italia, Germania e Austria che lavorano in aziende di ogni settore e che collaborano con R-Everse su specifici mandati di ricerca e selezione di candidati specializzati. L’esperienza tecnica dello Scout affiancata a quella del selezionatore interno a R-Everse, che valuta l’aspetto motivazionale, è un mix vincente per presentare all’azienda cliente solo candidati perfettamente in linea con le esigenze.

(riproduzione riservata)

Techboard inaugura il nuovo incubatore E-HUB


27 Novembre 2019

Lunedì 02 dicembre, alle ore 11, presso la sede di Techboard Group a Modena (Via della Scienza 50), verrà inaugurato il primo incubatore privato per le startup che operano nel settore hi-tech (elettronica e software) e che permette agli innovatori di mettere alla prova le proprie capacità e le proprie idee. Grazie a E-HUB, le startup potranno creare sinergie, avere accesso a diverse tecnologie in settori specifici, condividere l’industrializzazione del prodotto e la loro futura commercializzazione, creando valore per il territorio. All’evento saranno presenti: Fabio Malagoli, Amministratore Unico di Techboard Group (nella foto); Tiziana Ferrari, Direttore Generale di Confindustria Emilia; Gian Carlo Muzzarelli, Sindaco di Modena; e Palma Costi, Assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna.

(riproduzione riservata)

Cattel cresce nel triennio del 25%


19 Novembre 2019

E’ di 112 milioni di euro il valore consolidato delle vendite di Cattel S.p.A., la nota azienda nata all’inizio del secolo scorso con la produzione e commercializzazione di prodotti caseari e ora divenuta principale riferimento nel settore Ho.Re.Ca. Il suo raggio d’azione ha in breve tempo superato i confini del Veneto e il mercato di competenza è stato esteso a Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia (oltre che in Austria), rifornendo oltre 12.000 attività del settore, di cui circa il 65% ristoranti, il 15% hotel oltre a bar, chioschi, rifugi e punti di ristoro. L’azienda vanta 130 dipendenti, oltre 100 agenti di commercio, una flotta di 80 camion e 10 barche refrigerate per consegnare, in una giornata media, 18.600 colli a temperatura ambiente, refrigerati e surgelati. Sono circa 7.400 le referenze totali. Un plus rilevante per il raggiungimento dei numeri conseguiti è l’attività di distribuzione capillare e quotidiana, con garanzie di consegna anche in giornata.


Nella foto: il fondatore Gianfranco Cattel

(riproduzione riservata)

Dussmann sceglie la tecnologia di una startup di Bologna


15 Novembre 2019

Il colosso Dussmann, multinazionale specializzata nel campo dei servizi integrati e del facility management (con 17mila dipendenti e un fatturato consolidato nel 2018 di 507 milioni di euro), sceglie una startup di Bologna per integrare i propri servizi di monitoraggio e bonifica dell’aria indoor. Sta prendendo forma proprio in questi giorni, infatti, una partnership tra Dussmann Italy e Radoff, azienda altamente innovativa che ha fatto della lotta al gas Radon e del miglioramento della qualità di vita dei cittadini, sia in ambiente domestico che lavorativo, la sua mission principale. Grazie alla partnership con Dussmann, nei prossimi mesi partirà una sperimentazione e la tecnologia Radoff entrerà all’interno di scuole e cliniche ospedaliere italiane, al fine di mantenere sotto controllo le condizioni di salubrità dell’aria (con riferimento particolare a possibili infiltrazioni di gas Radon ma anche di polveri sottili) e contribuendo a tutelare la salute di studenti, insegnanti e pazienti delle strutture sanitarie.


Nella foto: il Ceo di Radoff, Domenico Cassitta

(riproduzione riservata)

20 anni della Grappa OF Amarone Barrique Bonollo


13 Novembre 2019

La grappa OF Amarone Barrique di Bonollo copie compie venti anni. Era infatti l’11 dicembre del 1999 quando nel mercato si affacciava la prima bottiglia. Questo compleanno è legato a doppio filo a un’altra innovazione firmata OF Bonollo, gemella della prima: il S.U.B – Sistema Unico Bonollo – la metodologia di produzione esclusiva di Bonollo, che nasce dall’integrazione dell’esperienza delle quattro generazioni di distillatori di famiglia con il meglio della tecnologia disponibile; Il Sistema di produzione Unico Bonollo presiede alla gestione di tutte le operazioni produttive: dalla raccolta e lo stoccaggio controllato della materia prima, alla distillazione, dall’invecchiamento al confezionamento, per non parlare della valorizzazione dei sottoprodotti che avviene nel rispetto della sostenibilità ambientale. Il cuore di questo metodo risiede nella doppia distillazione che permette di estrarre dalle vinacce il massimo potenziale aromatico, esaltando le componenti che conferiscono al distillato finezza, leggerezza e pregio organolettico ed eliminando quelle meno nobili.

(riproduzione riservata)

Giappone: al via la missione di Confindustria e Ice


12 Novembre 2019

E’ partita la missione imprenditoriale di Confindustria e ICE Agenzia, sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico e in collaborazione con Confindustria Moda e Federalimentare, che porta nelle città di Tokyo e Osaka una delegazione di 54 piccole e medie imprese che operano nei settori Agroalimentare e Moda total look donna. L’obiettivo è quello di promuovere e incrementare le eccellenze del made in Italy e i nostri prodotti di alta gamma in Giappone, che si prepara ad accogliere due grandi eventi internazionali come i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e l’Expo di Osaka del 2025. L’iniziativa è anche occasione per rimarcare l’importanza dell’EPA, l’Accordo di Partenariato Economico (EPA) tra l’UE ed il Giappone, entrato in vigore lo scorso 1° febbraio.

(riproduzione riservata)

Balocco investe 30 milioni di euro a Fossano


12 Novembre 2019

L’industria dolciaria Balocco cresce e investe 30 milioni di euro nel fossanese, in provincia di Cuneo. Nel sito di Fossano - che in queste settimane lavora a pieno ritmo per la campagna natalizia con oltre 500 addetti fra dipendenti fissi, stagionali e cooperative - si sono conclusi i lavori di ampliamento dello stabilimento: 12.000 mq aggiuntivi che portano la superfice coperta a sfiorare i 60.000 mq. E da un paio di mesi, a 8 km da Fossano, è entrato in funzione il nuovo polo logistico di Trinità, acquisito ad agosto 2019: dispone di 13.000 mq coperti (diventeranno nel 16.000 nel 2020) e ulteriori 70.000 mq di area industriale. Garantirà entro l’estate 2020 alla logistica della Società fossanese ulteriori 25.000 posti pallet, e in futuro metterà a disposizione aree dove basare nuovi reparti di produzione. Un ampliamento strutturale, resosi necessario per permettere alla Balocco, che negli ultimi dieci anni una ha realizzato crescita del 60%, margini di sviluppo per il futuro.

(riproduzione riservata)

Coca-Cola: in Sicilia vale 48,2 milioni di euro


12 Novembre 2019

Coca-Cola in Sicilia è protagonista in termini di risorse generate nel sistema economico locale e sviluppa occupazione contribuendo attivamente alla crescita del territorio. È quanto emerge da uno studio commissionato da Coca-Cola e realizzato da SDA Bocconi School of Management. La ricerca ha preso in esame il Sistema Coca-Cola, presente in Sicilia con Sibeg, che dal 1960, nello stabilimento di Catania, produce, imbottiglia e distribuisce i prodotti a marchio The Coca-Cola Company. Nel 2018 Coca-Cola ha distribuito in Sicilia risorse per 48,2 milioni di euro (pari allo 0,05% del PIL regionale). L’impatto occupazionale complessivo di Coca-Cola in Sicilia nel 2018 è pari a 995 occupati, di cui 349 dipendenti diretti e 525 occupati indiretti.


Nella foto: Luca Busi, Amministratore Delegato Sibeg

(riproduzione riservata)

Premio Itwiin 2019 a Maria Silvia Pazzi, Ceo di Regenesi


12 Novembre 2019

Maria Silvia Pazzi, Ceo di Regenesi, si aggiudica il premio Itwiin 2019 (ITalian Women Innovators and Inventors Network) nella categoria Capacity Building nel corso della cena di Gala tenutasi al Circolo Ufficiali della Marina Militare di Napoli e annunciato ufficialmente alla conferenza di presentazione a Palazzo Partanna, sede prestigiosa dell’Unione Industriali Napoli. Giunto alla sua undicesima edizione, il premio “ITWIIN” 2019 indetto dall’omonima Associazione, viene assegnato a donne che si sono contraddistinte come “Miglior Inventrice” e “Migliore Innovatrice” d’Italia nelle cinque categorie di Alta Formazione, Capacity Building, Donna Eccezionalmente Creativa, Miglior Innovatrice e Miglior Inventrice.

(riproduzione riservata)

Al via la rassegna #Culturasostenibile


06 Novembre 2019

Prende il via la rassegna #Culturasostenibile organizzata dalla società editrice Il Mulino in collaborazione con Gruppo CREDEM. Il primo appuntamento si terrà giovedì 07 novembre alle ore 18 all'Auditorium Credem di Reggio Emilia con Luigino Bruni, economista, docente di Economia politica e Storia del pensiero economico nell’Università LUMSA di Milano. La Rassegna vuole portare all’attenzione del pubblico una volta di più i temi dell’Agenda 2030. Protagonisti della rassegna saranno: Luigino Bruni, Enrico Giovannini e Riccardo Valentini, tre autorevoli ospiti, da sempre impegnati nella sensibilizzazione al tema della sostenibilità dello sviluppo socio-economico-ambientale delle nostre società. Gli incontri successivi si terranno lunedì 9 dicembre e giovedì 19 dicembre.

(riproduzione riservata)