Share |

“The W Place”: nasce un consorzio d’imprese al femminile


30 Novembre 2020

In un momento in cui è alta l'attenzione sul mondo "al femminile" e la stessa Europa sembra più che mai intenzionata a supportare iniziative di crescita sociale ed economica avviate e gestite dalle donne, è stato firmato in Piemonte l’atto costitutivo di THE W PLACE, un nuovo Consorzio di Imprese al femminile costituito da sei imprenditrici ed una professionista riconosciute sul territorio. In tempo di Covid-19, l'operazione propone una visione lungimirante e innovativa rispetto agli attuali modelli di business e potrà essere di grande aiuto, da subito, a molte imprese su tutto il territorio nazionale. Le aziende fondatrici operano in ambiti molto diversi tra loro, dalla gomma alla progettazione architettonica, dall’editoria al fundraising, dal settore immobiliare alla consulenza legale.

(riproduzione riservata)

Sanaf presenta Innova Food Tech Day


25 Novembre 2020

Tutto pronto per la prima edizione di Innova Food Tech Day – l’appuntamento B2B dedicato al settore delle tecnologie della filiera alimentare e delle bevande, organizzato da Senaf, Gruppo Tecniche Nuove e da Confindustria Bari-Bat, che si svolgerà in virtuale il 27 novembre 2020 e sarà rivolto a tutti gli operatori del settore. L’evento digitale si strutturerà in 4 diverse tematiche: Made in Italy e territorialità, Shelf life: nuovi traguardi, Trattamenti superficiali innovativi negli impianti per la produzione alimentare e delle bevande e Food and Beverage Sustainable Experience. Per assistere gratuitamente alla manifestazione basta registrarsi e collegarsi al seguente link: https://digital.innovafoodtech.it/login.

(riproduzione riservata)

Economia: in Lombardia si interrompe la ripresa


19 Novembre 2020

La nuova ondata di contagi e le restrizioni introdotte dal DPCM del 3 novembre per il periodo 6/11 – 3/12 hanno interrotto bruscamente la lenta ripresa che da maggio sembrava aver coinvolto il Paese. Secondo il nuovo booklet di Assolombarda, pubblicato su Genioeimpresa.it (Genioeimpresa.it), le ultime misure adottate per contenere i contagi hanno avuto diverse ripercussioni sull’economia. Soprattutto in Lombardia, “zona rossa” in cui si evidenzia una perdita dell’1% sul PIL regionale, una diminuzione della fiducia d’imprese e consumatori e il -17% di mobilità delle persone, con un’intensità maggiore a Milano (-25%) e Monza e Brianza (-22%), conseguenza della chiusura di molteplici attività e del potenziamento dello smartworking.

(riproduzione riservata)

Svolta green entro il 2025: +42,8% di pack eco-friendly


19 Novembre 2020

Secondo i dati dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, solo il 6,2% dei prodotti food ha un packaging totalmente riciclabile e 3 prodotti su 4 nemmeno riportano info per lo smaltimento. Un trend destinato a mutare: secondo Food Packaging Forum, il mercato globale delle confezioni eco-friendly passerà dagli attuali 174,7 a 249,5 miliardi entro il 2025 (+42,8%). Sono sempre di più infatti le aziende che investono sulla sostenibilità, come l’italiana Vitavigor, pronta a lanciare una nuova linea di snack con carta 100% riciclabile. Per Federica Bigiogera, marketing manager di Vitavigor, “le aziende devono dimostrarsi ancora più sensibili alle tematiche ambientali promuovendo packaging sostenibili”.

(riproduzione riservata)

Sostenibilità: boom del mercato delle costruzioni green


12 Novembre 2020

L’emergenza globale in atto ha costretto industrie e governi a ripensare il proprio futuro in ambito edilizio, puntando a costruzioni sempre più attente alla salute e all’impatto ambientale. Il mercato green dell’edilizia è infatti in netta crescita, come segnalato da una recente indagine americana di Research & Markets pubblicata sulla testata Environmental Leader: a livello mondiale si prevede infatti un raggiungimento a valore di 187,4 miliardi di dollari entro il 2027 con un tasso di aumento annuale dell’8,6%. Uno scenario confermato anche dal World Green Building Council, secondo cui le infrastrutture e gli edifici punteranno a dimezzare del 40% le emissioni di carbonio entro il 2030, e del 100% entro il 2050. Ma quali sono, secondo gli esperti, i principali trend del futuro nell’ambito dell’edilizia sostenibile? A primeggiare saranno le case prefabbricate dotate di certificazioni green come la LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), più sicure dal punto di vista sismico e meno impattanti, seguite da un utilizzo massiccio di materiali ecologici come additivi in grado di limitare le emissioni (Chryso ICARE, ad esempio, è una tecnologia implementata da Chryso Italia che consente ai produttori di cemento di abbattere la CO2 emessa) e il calcestruzzo drenante. Ampio spazio anche agli “smart buildings”, sistemi gestiti in maniera automatizzata e integrata, e all’utilizzo della tecnologia 5G, che faranno da apripista a un’era di connettività che favorirà l’interconnessione di dati nel settore edilizio.

(riproduzione riservata)

Welfare: il bene più richiesto è il buono digitale


28 Ottobre 2020

L’emergenza sanitaria sta spingendo sempre più aziende a rivedere i piani per le imminenti festività natalizie, puntando fortemente sulla digitalizzazione e adattando allo scenario attuale gli investimenti nel welfare. Secondo un’indagine condotta su 4.824 lavoratori provenienti da 8 paesi (Italia, Australia, Cina, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra e USA) da Harris Interactive per Sodexo, azienda leader nei servizi che migliorano la qualità della vita, il buono shopping è il benefit più desiderati e quello più richiesti ai datori di lavoro in questo periodo di smart working in pandemia (per l’84% degli italiani). Un premio che viene preferito a benefits di tipo medicale (82%), servizi di food delivery (74%) e di accesso a consultazioni mediche virtuali (72%). Trend condiviso anche a livello globale dall’86% degli spagnoli e australiani, ma con una percentuale nettamente superiore a tedeschi (75%) e francesi (74%).

(riproduzione riservata)

Azimut Benetti brilla nell'area Asia-Pacifico


27 Ottobre 2020

L’area Asia-Pacifico continua a giocare un ruolo strategico per le vendite del Gruppo Azimut Benetti. Grazie a una presenza di lunga data nei paesi chiave dell’area, la Società gode infatti di un’eccellente reputazione e di un presidio sul territorio che non teme confronti. Con un valore complessivo delle vendite pari ad oltre 150 milioni di Euro - un dato relativo ai risultati conseguiti da due brand negli ultimi 12 mesi - il Gruppo si colloca dunque ai vertici di un’ideale classifica di best performer nell’area. Nonostante le complessità derivate dalla pandemia che ha colpito l’intero globo, Azimut Benetti ha performato particolarmente bene, addirittura incrementando del 10% i risultati conseguiti in quest’area nella scorsa stagione. Questo risultato, che tiene in considerazione tutti i mercati più significativi della regione, tra cui Hong Kong, Singapore, Cina continentale, Giappone, Australia e Nuova Zelanda, vede ordini focalizzati su imbarcazioni sopra i 24 metri, segmento dove il Gruppo eccelle in tutto il mondo.

(riproduzione riservata)

DressYouCan lancia la sua prima campagna di crowdfunding


27 Ottobre 2020

Ha preso il via il 23 ottobre la prima campagna di equity crowdfunding di DressYouCan, realtà milanese protagonista del mondo del fashion renting di abiti e accessori di alta moda femminile, fondata nel 2015 come risposta alla riduzione di spese e sprechi legati al mondo della moda. Un progetto che arriva in un momento molto particolare, ma che trova proprio nei mutamenti in atto il suo punto di forza: i mesi di quarantena hanno, infatti, modificato le abitudini di acquisto spingendo verso l’anti-consumismo, rendendo necessari nuovi modelli di business e ampliando la capillarità dell’online. DressYouCan ha fin da subito colto i segnali d’evoluzione del mercato, implementando la propria transizione verso la totale digitalizzazione del servizio, triplicando il numero di ordini online e aumentando la propria visibilità sui social network del 424%.

(riproduzione riservata)

BiZionaire evita di subire la crisi con investimenti efficaci


26 Ottobre 2020

Fare nuovi investimenti per uscire indenni dalla crisi economica del Coronavirus. BiZionaire, azienda di food&beverage da oltre 400mila clienti all’anno con 6 ristoranti all’attivo tra Firenze e Milano, è riuscita così a limitare fortemente i danni che il Covid-19 ha inflitto all’intero comparto Horeca. A fronte di un calo di fatturato previsto del 65%, derivante dalla riduzione obbligata dei posti a sedere e degli orari di apertura, nel periodo giugno-settembre BiZionaire ha perso solamente un 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “La nostra azienda – afferma Pierluigi Bizzarri, Ceo del Gruppo BiZionaire (nella foto) - aveva redatto un ‘piano di emergenza’ da un anno, eravamo convinti che da lì a 4-5 anni avremmo dovuto gestire una crisi economica e abbiamo sempre lavorato per anticiparla. Non potevamo pensare che sarebbe arrivata una pandemia e che questa crisi si sarebbe resa visibile in pochissimi mesi. I risultati dei nostri studi però ci hanno reso la vita meno complicata nel gestire un’emergenza senza precedenti”.

(riproduzione riservata)

Sanaf lancia Innova Food Tech Day


22 Ottobre 2020

Senaf, Gruppo Tecniche Nuove e Confindustria Bari-Bat hanno deciso di convertire Innova Food Tech, l’appuntamento B2B dedicato al settore delle tecnologie della filiera alimentare e delle bevande, in un’edizione Zero - Innova Food Tech Day – che si svolgerà in virtuale il 27 novembre 2020. Un’intera giornata in streaming, con relatori d’eccellenza e quattro sessioni di dibattito, rivolta agli operatori nazionali e internazionali della filiera alimentare e delle bevande. Il ricco programma congressuale del 27 novembre sarà un importante assaggio delle tematiche e filoni che animeranno la prima edizione fisica di Innova Food Tech (25 – 27 novembre 2021, presso la Nuova Fiera del Levante di Bari).

(riproduzione riservata)

Terzo trimestre d'oro per Eurostands: +100% di fatturato


22 Ottobre 2020

Nelle prime ore dell’emergenza, quando il settore fieristico era ormai in stand-by da settimane e l’imperativo era riuscire a non fermare la produzione, in pochi avrebbero scommesso su una crescita più che esponenziale. Eppure, l’impresa brianzola Eurostands, una delle più importanti realtà mondiali nel settore della progettazione e produzione di allestimenti fieristici, segna una crescita del fatturato di +100% tra luglio e settembre, delineando le caratteristiche alla base del futuro degli allestimenti: modularità, connettività, esperienze immersive e, naturalmente, sicurezza. Con 12.000 prodotti Covistop venduti in tutta Europa dall’inizio dell’emergenza per garantire la sicurezza dei lavoratori, numerose sfilate dei più grandi marchi di alta moda allestite in Italia, musei, negozi e uffici arredati, Eurostands non si ferma e colleziona nuovi traguardi importanti.


Nella foto: Maurizio Cozzani, amministratore delegato di Eurostands

(riproduzione riservata)

A Milano nasce la "Orchestra 4.0"


21 Ottobre 2020

Assolombarda, Università Bicocca e Politecnico di Milano sono scesi in campo al fianco dell’Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi” per far vivere la musica dal vivo anche durante la pandemia grazie a innovazione tecnologica e risorse accademiche e industriali lombarde. Tra le innovazioni tecnologiche nate dalla sinergia, un flusso laminare di aria filtrata che dal soffitto scende verso il pavimento, barriere tra musicisti in grado di non ostacolare il suono, il programma cartaceo sostituito da un QR-code, moderni leggii elettronici al posto degli spartiti e un software che attribuirà i posti all’interno della sala per mantenere il distanziamento sociale. 
Fonte: www.genioeimpresa.it

(riproduzione riservata)

Inaugurati due nuovi laboratori di Hpe Coxa


16 Ottobre 2020

I due megatrend dell’oggi che sono già futuro. L’e-mobility e le applicazioni dell’intelligenza artificiale (AI) diventano due laboratori all’interno di HPE COXA, azienda modenese che si occupa di sviluppo prodotto e opera nei settori automotive, motorsport, off highway, automation solution e difesa, fornendo servizi di ingegneria, progetti e prodotti. Come per altre esperienze già in essere (ultima delle quali è stata MEKANÉ, la Scuola di Alta Formazione in High Performance Engineering, inaugurata in HPE COXA nel luglio 2019), anche la realizzazione di questi due progetti sono in collaborazione con Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

(riproduzione riservata)

Osservatorio SAIE: nonostante il Covid-19 il settore è pronto a ripartire


16 Ottobre 2020

Dopo aver archiviato il 2019 con un leggero segno positivo, lo stop dettato dal Covid-19 ha messo a dura prova l’intera filiera delle costruzioni, composta da quasi 740mila aziende attive, con un impatto sulle performance dell’86% delle imprese di produzione, distribuzione e servizi per il settore delle costruzioni. Nonostante questo, le imprese del settore non perdono la fiducia e cercano nuove strade per il rilancio: ben il 34% dichiara infatti, di essere già tornato alla normalità e il 28% conta di farlo entro 6 mesi. Se da un lato oltre sei aziende su dieci (62%) ha registrato un calo dei ricavi, la fiducia delle imprese cresce quando si pensa al futuro, con il 55% degli intervistati che prevede un incremento nel giro d’affari del settore nei prossimi tre anni (solo l’11% pensa che possa esserci un peggioramento). Anche il livello di fiducia a livello generale della filiera edile è alto (43%) o medio (48%). Tra le varie misure possibili per favorire la spinta del settore, le imprese indicano soprattutto gli incentivi governativi (55%), la semplificazione della burocrazia (45%), lo sblocco dei cantieri (44%), l’abbassamento del cuneo fiscale (33%) e un piano di investimenti per l’edilizia pubblica (29%). Gli incentivi sono, dunque, al primo posto per la ripartenza, e questo perché a trainare il comparto è sempre la riqualificazione degli immobili residenziali. Tra gli incentivi più efficaci vengono indicati il bonus ristrutturazione (dal 59% delle imprese) seguito dall’Ecobonus (58%) e dal Superbonus 110% (56%). Sono questi alcuni risultati emersi dall’Osservatorio SAIE, realizzato da Senaf su un panel di aziende di produzione, distribuzione e servizi per il settore delle costruzioni.

(riproduzione riservata)

Leghe Leggere annuncia l’ampliamento degli spazi produttivi


14 Ottobre 2020

Nonostante il momento di grande difficoltà sanitaria e anche economica, Leghe Leggere Lavorate, prima azienda italiana specializzata nella produzione di componentistica per la chirurgia ortopedica, veterinaria e l’implantologia dentale, totalmente made in Italy, ha avviato il progetto di ampliamento (più che triplicato) degli spazi produttivi e l’incremento delle risorse umane di almeno 60 persone, potendo quindi contare su una forza totale di circa 150 unità, con l’obiettivo di collocarsi in posizione di leadership europea in qualità di produttore di dispositivi medici in OEM. In particolare, la sede di Buccinasco vedrà un ingrandimento della struttura con l’annessione di due stabilimenti adiacenti che si concluderà nel 2021. Lo sviluppo della struttura consentirà di gestire in modo sempre più veloce e funzionale tutte le fasi di attività dell’azienda che comprendono Ricerca e Sviluppo, Produzione, Finiture e Packaging.

(riproduzione riservata)

Bologna Congressi presenta la nuova Exhibition Hall


14 Ottobre 2020

E’ stato presentato in questi giorni il nuovo spazio multifunzionale di Bologna Congressi, la nuova Exhibition Hall, all’interno del Volvo Congress Center, alla presenza di Gianpiero Calzolari, Presidente di Bologna Fiere, e Donato Loria, Direttore Generale di Bologna Congressi (nella foto). Con l’occasione è stato presentato anche il nuovo progetto Re-Start di Bologna Congressi, volto a rilanciare gli eventi attraverso un programma a 360° a supporto degli operatori del settore. La nuova Exhibition Hall è uno spazio multifunzionale che si estende su oltre 3.000 mq di area espositiva modulabile, direttamente collegata al Palazzo dei Congressi e all’Ex-Gam, arricchita da due giardini esterni. Frutto di un progetto triennale partito nel 2017, la nuova struttura, cablata, climatizzata e dotata di sistemi di domotica, è in grado di ospitare eventi fino a 2.000 persone in piena sicurezza.

(riproduzione riservata)

Gozzi Mimì alla prima edizione del Salone nautico di Bologna


13 Ottobre 2020

Reduce dal grande successo del Salone di Genova, dove sono stati lanciati in anteprima mondiale i suoi tre modelli più recenti, il Cantiere Gozzi Mimì parteciperà alla prima edizione del Salone nautico di Bologna dal 17 al 25 ottobre, dedicato alle imbarcazioni tra i 5 e i 18 metri. Accanto all’8.5 Classic, al Libeccio 9.5 Walkaround e al Libeccio 11 Walkaround, firmati da Valerio Rivellini, ci saranno anche alcuni tra i gozzi più iconici e rappresentativi del marchio con 45 anni di storia. Saranno inoltre presenti a Bologna anche altre sei imbarcazioni: Libeccio 6.5, Libeccio 7.0 Classic, Libeccio 7.5, Libeccio 8.5 Open e Libeccio 8.5 Cabin.

(riproduzione riservata)

Il Natale Melegatti: nasce il Pandoro alla Sambuca Molinari


13 Ottobre 2020

Sarà un Natale particolarmente dedicato agli italiani quello della Melegatti che, in questo delicato momento, desidera essere sempre più vicina ai consumatori e al variegato mondo della distribuzione. Lo storico marchio dolciario declina questa vicinanza ai consumatori in ogni dimensione. Fino al 24 dicembre è aperto il Melegatti Store all’interno del proprio stabilimento, a San Giovanni Lupatoto, alle porte di Verona. Qui tradizionalmente i veneti e i turisti italiani trovano tutti i giorni, tranne la domenica, l’intera gamma dei prodotti natalizi incluso le confezioni speciali. Sarà accanto agli italiani anche attraverso i Social in cui racconterà le novità natalizie a partire dal Pandoro Melegatti alla Sambuca Molinari, un felice incrocio di sapori e di eccellenze produttive italiane. Melegatti è accanto alle imprese della distribuzione, alle tante insegne del Belpaese, con alcune delle quali ha pianificato numerose azioni promozionali nei supermercati.

(riproduzione riservata)

Alpac consolida il suo posizionamento sul mercato nel 2019


07 Ottobre 2020

Il Gruppo Alpac vola oltre le previsioni di crescita: l’azienda, leader nel settore delle soluzioni per l’isolamento del foro finestra e per il comfort indoor, ha chiuso il 2019 con un fatturato di 30,8 milioni di euro, registrando un incremento del +11,6% rispetto al 2018. La crescita complessiva, tradotta in +3,2 milioni, evidenzia anche il mantenimento del 50% delle quote di mercato nel comparto dei monoblocchi finestra. Ad ulteriore conferma, inoltre, dell’efficacia del proprio modello di business e dell’impegno portato avanti in termini di sviluppo aziendale Alpac è stata recentemente premiata per il secondo anno consecutivo tra le “Deloitte Best Managed Companies”, un riconoscimento nato per omaggiare le aziende che ogni anno più spiccano per competenze, strategia, performance, e innovazione. Forte del proprio consolidamento sul mercato dei sistemi per la gestione del foro finestra, il Gruppo Alpac ha deciso quest’anno di muoversi anche nel settore delle riqualificazioni energetiche, investendo nel lancio di una nuova gamma prodotti dedicata.

(riproduzione riservata)