Share |

Neosurance selezionata da Plug and Play


27 Marzo 2017

Neosurance, con altre 25 start up selezionate, è stata scelta da Plug and Play, il più importante accelerator di start up al mondo, per l’Insurtech Acceleration Program, che si tiene presso il Silicon Valley Tech Center, dove prenderà parte a un programma di tre mesi che avrà il fine di dare un significativo incremento al business attraverso un’intensiva interazione con alcuni corporate partners e VC’s. Tra le altre realtà presenti ci saranno Aviva, Allianz, Talanx, Traverlers, Zurich, HDI, USAA, AON. Il momento più interessante dello start up camp sarà l’Expo Demo Day all’inizio di giugno, quando Neosurance e gli altri partecipanti terranno uno speech davanti agli altri partners e alla community di venture capitalists, avendo a disposizione uno spazio in cui illustrare il proprio modello di business, definirlo ed essere pronti a svilupparlo.

(riproduzione riservata)

Esportazioni agroalimentari Made in Italy: è record storico


27 Marzo 2017

Dalla firma del Trattato di Roma del 1957 e dalla nascita dell’Unione Europea è aumentata di 180 volte la pasta spedita dall'Italia all’estero, ma crescono anche di 12 volte (+1.130%) le bottiglie di vino italiano esportate fuori dai confini, dove ora si stappa addirittura più della metà della produzione Made in Italy. È quanto emerge da uno studio della Coldiretti in occasione dell'anniversario dal Trattato di Roma, dal quale si evidenzia che nel 2016 è stato raggiunto il record storico nelle esportazioni agroalimentari italiane, per un totale di 38,4 miliardi di euro, in aumento del 4% sull’anno precedente. L’agroalimentare nazionale, nell’arco di 60 anni, è diventato il simbolo dell’italianità nel mondo grazie ad una crescita impetuosa all’estero, con aumenti in quantità delle esportazioni che raddoppiano per l’ortofrutta (+120%) e aumentano di 36 volte per l’olio di oliva (+3.559%) e di 17 volte per i formaggi (+1.634%).

(riproduzione riservata)

Vino italiano negli USA: il futuro passa dai consumatori Millennials


24 Marzo 2017

Verallia, terzo produttore globale di contenitori in vetro per l’industria alimentare, e Nomisma Wine Monitor hanno presentato a Pollenzo lo studio “Il ruolo del packaging nelle scelte di consumo di vino: un confronto tra i Millennials statunitensi ed italiani”. La ricerca, realizzata da Wine Monitor, si è posta l’obiettivo di valutare comportamenti e stili di consumo di vino da parte dei Millennials nei due mercati più importanti per le imprese vinicole del Belpaese: oggi 5 bottiglie di vino italiano su 10 vengono ancora consumate nel mercato nazionale, mentre delle 5 rimanenti che vengono esportate, una finisce direttamene negli Stati Uniti. Gli USA rappresentano, infatti, il primo mercato di export per le nostre produzioni; un mercato che nel 2016 ha importato complessivamente oltre 5 miliardi di euro di vino, di cui il 32,4% di origine italiana, facendo del nostro Paese il leader di settore. La crescita a valore delle importazioni totali di vino negli Stati Uniti è stata del 52% nel corso dell’ultimo decennio (3,3% nell’ultimo anno, 2016 vs 2015).

(riproduzione riservata)

CGM lancia Protezione Lavoro


23 Marzo 2017

Il Gruppo Cooperativo CGM - la più importante rete di imprese sociali in Italia con più di 10.000 unità operative presenti in tutto il territorio italiano - lancia il progetto Protezione Lavoro, un modello d’intervento innovativo che favorisce lo sviluppo di nuova occupazione, intervenendo nelle aree di vuoto lasciato dall’abolizione dei voucher. CGM e la sua Agenzia per il Lavoro CooperJob hanno elaborato il progetto Protezione Lavoro che si rivolge in particolare alle persone maggiormente a rischio di esclusione dal mercato del lavoro per dare così soluzioni sostenibili alle situazioni di irregolarità o di instabilità estrema dell’occupazione, attraverso una modalità di regolarizzazione contrattuale vantaggiosa per entrambi gli attori in campo (aziende e lavoratori). La leva strategica messa in campo da CGM è la riduzione del costo del lavoro per l’impresa (vero ostacolo alle assunzioni come lavoratore dipendente) grazie all’intervento dell’Agenzia, che incentiva questa scelta rinunciando quasi interamente al proprio margine di profitto. Si configura così un patto sociale che intende assicurare al lavoratore condizioni di vita professionale migliori e più sicure.

(riproduzione riservata)

Nomisma - Immobiliare: nel 2017 ancora in aumento


23 Marzo 2017

«Seppur in un quadro di maggiore oculatezza e rigore, non c’è dubbio che la ripresa in atto presenti tratti di fragilità». È quanto si legge nel primo Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2017 di Nomisma presentato a Milano presso Mediobanca. Per l’Istituto di ricerca bolognese, la composizione della domanda rivela non solo il perdurante attendismo della componente di investimento, ma anche l’esposizione del comparto alle scelte delle banche e, più in generale, alla concretizzazione delle aspettative di crescita del Paese. Le compravendite residenziali realizzate nel corso del 2016 sono state 528.865; per il 2017 Nomisma prevede che il numero totale sarà 565.391 mentre per il 2018 584.523 sino a giungere a 616.513 nel 2019.

(riproduzione riservata)

Bologna: un robot in pediatria, a lui i bambini non mentono


22 Marzo 2017

Si chiama Marino come l’imprenditore Marino Golinelli, fondatore dell’azienda farmaceutica Alfa Wassermann, che l’ha donato insieme alla moglie Paola Pavirani al reparto di pediatria del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna. Prodotto dalla francese Aldebaran Robotics, Marino è un robot umanoide che, con i suoi 60 centimetri di altezza per 4,3 chilogrammi di peso, è in grado di aiutare i bambini a riconoscere ed accettare tutti i tipi di emozioni, proprie e anche altrui. Dotato di telecamere, microfoni, altoparlanti, sensori tattili e un giroscopio per l’equilibrio che gli consentono di camminare, cadere, rialzarsi, ballare, schioccare baci e rispondere alle domande dei bambini, finora era stato utilizzato in ambiente ospedaliero a scopo distrattivo o educativo, ovvero per far giocare i piccoli pazienti o per ridurre la paura prima di esami invasivi o dolorosi. Ma da oggi avrà anche la funzione più “umana” di aiutarli a gestire le emozioni. Si tratta, quindi, di un progetto assolutamente innovativo, che mira a prendersi cura non solo dell’aspetto ludico e di intrattenimento dei bimbi ricoverati in oncoematologia, ma anche di quello più intimo del loro vissuto. «Noi medici - ha dichiarato il professor Andrea Pession, direttore del reparto di pediatria - curiamo il corpo dimenticando spesso che i nostri pazienti hanno emozioni delle quali bisogna farsi carico, negative o positive che siano».

(riproduzione riservata)

"La Madôna di Garzon": i contratti di garzonato e i rapporti tra il giovane e la famiglia


22 Marzo 2017

Il 25 marzo la Chiesa festeggia l’Annunciazione, una ricorrenza che una volta nelle campagne coincideva con le celebrazioni della “Madôna di Garzon” e l’inizio dei contratti di garzonato, ossia il periodo di apprendimento di un’attività. A tale scopo, i ragazzini abbandonavano la scuola e le loro famiglie d’origine per entrare in nuove case, in cui dovevano assimilare in fretta abitudini, lavori e cibi, ma anche adeguarsi a svolgere i servizi più umili, senza lamentarsi o fare osservazioni. Per ricordare questa tradizione delle terre romagnole, la Pro Loco di Conselice (Ravenna) e l'Istituto Friedrich Schürr hanno organizzato un trebbo intitolato “La Madôna di Garzon”, che si terrà domenica 26 marzo alle ore 16.30 presso la biblioteca comunale di Conselice (via Garibaldi 12), dove si svolgeranno letture di aneddoti, racconti e poesie di Radames Garoia e Nivalda Raffoni, inframmezzate da interventi musicali con la fisarmonica di Giuseppe Tedaldi.

(riproduzione riservata)

Cambia il mondo dei call center: la risposta di Zeuner


20 Marzo 2017

Cambia il mondo dei call center. Dal 1° aprile l’operatore collocato in un Paese extra Ue deve fornire al cliente che lo richiede la possibilità di parlare con un operatore in Italia o nella Ue, con trasferimento immediato, senza attaccare e costi aggiuntivi. È la principale conseguenza della Legge 24 bis del 2012, resa operativa dalla Legge di Stabilità 2017. I call center, inoltre, devono iscriversi al R.O.C. (Registro Operatori Comunicazione) e informare con 30 giorni di anticipo le autorità competenti se delocalizzano all'estero. Obiettivo: mettere ordine nel settore e tenere il lavoro in Italia. «La legge è positiva, ma il rischio è che gli investimenti per adeguarvisi sottraggano risorse destinate alla qualità e al valore aggiunto dei call center operanti da sempre in Italia». È quanto sostiene Zeuner, call center di Seveso, nell’hinterland milanese, che ha 140 collaboratori, tutti italiani, che operano totalmente nella sede, e ha rinunciato ai clienti della telefonia, settore che ricorre molto al personale delocalizzato. Il fatturato nel 2016 è stato di 2 milioni di euro.

(riproduzione riservata)

Ritorna a Faenza "Lõn ad Mêrz"


17 Marzo 2017

Con l'arrivo del mese di marzo, si rinnova la rassegna "Lõn ad Mêrz" organizzata dalla Filodrammatica Berton in collaborazione con l'Istituto Friedrich Schürr e giunta alla sua 5^ edizione. Lunedì 20 marzo sarà la volta di Wanda Budini con Erb da magnê, erb da mindgena (erbe spontanee eduli ed officinali). Tutte le serate, a ingresso libero, si terranno presso il Teatro dei Filodrammatici di Faenza, in viale Stradone 7 (parcheggio dell'Ospedale Civile), con inizio alle ore 20.30. Quest'anno ogni serata avrà inizio con un breve ricordo di Giovanni Nadiani attraverso la lettura di brani delle sue opere.

(riproduzione riservata)

Gruppo Carel: al via il progetto "Hiring 2017"


17 Marzo 2017

Il Gruppo Carel, specializzato nelle soluzioni di controllo per il settore del condizionamento, della refrigerazione e dell’umidificazione dell’aria, presenta, in collaborazione con l'Università degli studi di Padova, il progetto “Hiring 2017 - Passion for Innovation”. L’evento si terrà martedì 21 marzo 2017, dalle ore 15 alle ore 18, presso il Palazzo Storione di Padova. Durante l’incontro - aperto a laureandi e neolaureati in Ingegneria Elettronica, Informatica, Meccanica, Energetica e Gestionale, ma anche in Fisica, Scienze Statistiche e Informatica dell’Università di Padova - sarà possibile conoscere una realtà multinazionale, innovativa e in forte crescita come Carel, oltre che ascoltare le testimonianze dirette del percorso professionale di due alunni Unipd, attualmente Manager e Specialist in Carel. Il progetto prevede, prima della fine dell’anno, l’inserimento nella sede centrale di Brugine, in provincia di Padova, di 12 giovani di talento laureandi o neolaureti in Ingegneria.

(riproduzione riservata)

Fisco: un bonus per acquistare strumenti musicali


16 Marzo 2017

La Legge di Bilancio 2017 introduce un bonus per l'acquisto di strumenti musicali nuovi. Esso consiste in un contributo a favore degli studenti sotto forma di sconto sul prezzo di vendita praticato dal rivenditore o dal produttore. Il contributo spetta per gli acquisti effettuati nel 2017 per un importo non superiore al 65% del prezzo finale, per un massimo di 2.500 euro. Il bonus è riservato agli studenti iscritti ai licei musicali, ai corsi pre-accademici, ai corsi del precedente ordinamento e ai corsi di diploma di I e II livello dei conservatori di musica, degli istituti superiori di studi musicali e delle istituzioni di formazione musicale e coreutica autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

(riproduzione riservata)

Ferrero investe 115 milioni di dollari per Fannie May


16 Marzo 2017

Ferrero ha annunciato di avere acquistato Fannie May Confections Brand, produttore statunitense di cioccolato premium dei marchi Fannie May e Harry London, per 115 milioni di dollari. L’azienda stipulerà inoltre un accordo strategico di partnership commerciale, con l'obiettivo di includere una sezione di prodotti Ferrero e Fanni May nei cesti regalo e nei siti di e-commerce di 1-800-Flowers.com. «Gli Stati Uniti rappresentano un importante mercato con un grande potenziale di crescita per Ferrero», afferma Giovanni Ferrero, CEO del Gruppo Ferrero, già presente sul mercato americano dal 1969, dove attualmente impiega 225 dipendenti, tra la sede di Parsipanny e le strutture di assemblaggio e packaging a Somerset, nel New Jersey, a cui si aggiungono circa 500 lavoratori stagionali. Ferrero manterrà lo stabilimento produttivo di Fannie May in Ohio, così come i centri di distribuzione in Ohio e Illinois.

(riproduzione riservata)

Alitalia: Montezemolo lascia la presidenza


15 Marzo 2017

In concomitanza con l'approvazione del piano industriale e l'avvio di una nuova fase per Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo lascia la presidenza della compagnia. Rimarrà comunque nel consiglio di amministrazione della società. Montezemolo aveva espresso l'intenzione di abbandonare la carica di presidente senza poteri esecutivi ormai da mesi, sin da novembre dello scorso anno, ma i soci della compagnia gli avrebbero chiesto di rimanere fino all'approvazione del piano per il suo ruolo di collegamento con Abu Dhabi.

(riproduzione riservata)

Il debito pubblico e l'inflazione tornano a crescere


15 Marzo 2017

A gennaio 2017, secondo i dati della Banca d'Italia, il debito delle Amministrazioni Pubbliche è aumentato di 32,7 miliardi, attestandosi a 2.250,4. L'incremento è stato una conseguenza delle maggiori disponibilità liquide del Tesoro (34,3 miliardi, a 77,4; 63,5 miliardi alla fine di gennaio del 2016), solo in parte compensato dall'avanzo di cassa (1,3 miliardi). Cresce anche il tasso di inflazione (1,6%) rilevato dall'Istat a febbraio nei dati definitivi: è il più alto degli ultimi quattro anni; per trovare un dato più elevato bisogna tornare a febbraio 2013, quando era all'1,9%. L'aumento dell'inflazione, spiega l'Istat, è da ascrivere principalmente all'accelerazione della crescita dei prezzi delle componenti maggiormente volatili, ossia gli alimentari non lavorati (+8,8%, era +5,3% a gennaio) e i beni energetici non regolamentati (+12,1%, da +9,0% del mese precedente), alla quale si sommano la dinamica dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,4%, in accelerazione dal +1,0% di gennaio) e l'attenuazione della flessione di quelli dei beni energetici regolamentati (-1,6%, dal -2,8% del mese precedente).

(riproduzione riservata)

La produzione industriale cala in Italia e cresce in Cina


14 Marzo 2017

Dopo un dicembre 2016 in negativo, a gennaio 2017 la produzione industriale ha segnato un +0,9% nella zona euro e un +0,5% nella Ue-28, a differenza di quanto avvenuto in Italia, dove si è verificata una decisa diminuzione, la più elevata di Eurolandia: -2,3%. Per quanto riguarda i dati su base annua, nel nostro Paese si è registrato uno -0,5%, contro la crescita della zona euro e della Ue-28: rispettivamente +0,6% e +1,3%. Di contro, è notevolmente aumentata la produzione industriale in Cina: +6,3% su base annua nei primi due mesi del 2017 (i dati di gennaio e febbraio mostrano un miglioramento rispetto a dicembre 2016 del 6% e sono sopra le previsioni del 6,2%).


Dati Eurostat e dell’Ufficio Nazionale di Statistica cinese

(riproduzione riservata)

Il business delle agro-mafie sfiora i 22 miliardi


14 Marzo 2017

Secondo il rapporto #Agromafie2017 elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare, il volume d'affari complessivo annuale delle agro-mafie è salito a 21,8 miliardi di euro, con un balzo del 30% nell'ultimo anno. «La stima - osservano i curatori del rapporto - rimane, con tutta probabilità, ancora largamente approssimativa per difetto, perché restano inevitabilmente fuori i proventi derivanti da operazioni condotte “estero su estero” dalle organizzazioni criminali, gli investimenti effettuati in diverse parti del mondo, le attività speculative attraverso la creazione di fondi di investimento operanti nelle diverse piazze finanziarie, il trasferimento formalmente legale di fondi attraverso i money transfer». Tra tutti i settori "agro-mafiosi", quello della ristorazione è forse il comparto più tradizionale, dove il business dei profitti criminali reinvestiti coinvolgerebbe oltre 5.000 locali, con una più capillare presenza a Roma, Milano e nelle grandi città. In alcuni casi le mafie possiedono addirittura franchising e catene di ristoranti.

(riproduzione riservata)

Banche: arriva conto base, gratis per pensionati e poveri


13 Marzo 2017

Avrà un canone «ragionevole» e per i consumatori considerati socialmente svantaggiati, come i pensionati sotto i 18.000 euro di reddito e coloro che hanno un Isee di 8.000 euro, il nuovo conto sarà gratuito e senza balzelli da parte dello Stato. Inoltre, dovrà prevedere l’utilizzo del bancomat e dovranno offrirlo alla clientela tutti gli istituti di credito. Ma c’è anche un’altra novità, ossia il diritto di richiederne l’apertura da parte di tutti coloro che «soggiornano legalmente nell'Ue», quindi anche gli immigrati con regolare permesso di soggiorno.

(riproduzione riservata)

La Scozia vuole un nuovo referendum per l'indipendenza


13 Marzo 2017

«Domanderò al Parlamento scozzese di autorizzarmi a trovare un accordo con il Governo britannico per avviare le procedure per la nostra indipendenza dal Regno Unito», ha annunciato la premier della Scozia Nicola Sturgeon (nella foto). Già la prossima settimana verrà inviata a Londra la richiesta formale, mentre il nuovo referendum dovrebbe essere organizzato fra la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Periodo in cui dovrebbe fra l’altro ufficializzarsi anche la Brexit, se saranno rispettati i tempi imposti dall’Unione europea. Downing Street ha quindi risposto con una pronta nota di rifiuto: un referendum causerebbe «un’enorme incertezza economica nel peggior momento possibile». Ma la Sturgeon ha ribattuto dicendo che la decisione si è resa inevitabile a causa del «muro di intransigenza» che il Governo di Theresa May ha eretto contro le istanze presentate da Edimburgo, che aveva proposto una serie di soluzioni per mantenere la Scozia all’interno del mercato unico europeo: la regione aveva infatti votato a larga maggioranza contro l’uscita dall’Unione europea nel referendum nazionale del giugno scorso.

(riproduzione riservata)

Peugeot acquista il 100% di Opel


10 Marzo 2017

La casa automobilistica e motociclistica francese Peugeot acquisterà il 100% di Opel da General Motors per circa 1,8 miliardi di euro, creando il secondo gruppo automobilistico europeo e il numero nove a livello mondiale. L’operazione è stata annunciata ufficialmente da Carlos Tavares, CEO del gruppo Peugeot Citroën DS. Peugeot-Opel avrà 28 stabilimenti in Europa e un totale di circa 125mila dipendenti nel solo settore auto europeo (210mila comprendendo anche le attività extraeuropee di Peugeot e la sua controllata Faurecia, attiva nel settore componenti). Peugeot conta di ottenere dall’acquisto di Opel sinergie per 1,7 miliardi di euro l’anno. Il costo delle misure di ristrutturazione è stimato in 1,6 miliardi.

(riproduzione riservata)

Lego: nel 2016 fatturato record


10 Marzo 2017

Lego, produttore di giocattoli danese, noto a livello internazionale per la sua linea di mattoncini assemblabili, ha chiuso il 2016 con il fatturato più alto dal 1932, anno della fondazione in Danimarca. I ricavi, 37,9 miliardi di corone danesi, circa 5 miliardi di euro, non hanno precedenti. La crescita sul 2015 è stata del 6%. Il merito è delle vendite in Europa e Cina, che hanno spinto al rialzo i conti del gruppo di Billund, e di una strategia che ogni anno aggiorna il catalogo di prodotti. Nel 2016 ne sono stati lanciati 335 inediti.

(riproduzione riservata)