Share |

Aumento di capitale a titolo gratuito con aumento del valore nominale delle azioni mediante utilizzo parziale delle riserve disponibili


02 Novembre 2021

Il Consiglio di amministrazione della Cassa di Ravenna Spa, presieduta da Antonio Patuelli e diretta da Nicola Sbrizzi,  in considerazione degli ingenti accantonamenti effettuati nel tempo, ha deliberato di proporre ai Soci, in occasione della prossima Assemblea straordinaria, convocata per il 29 novembre 2021, un aumento gratuito del capitale sociale da € 343.498.000,00  a € 374.063.500,00 da realizzare attraverso un aumento gratuito del valore nominale delle azioni da 11,80 euro a 12,85 euro mediante utilizzo parziale delle riserve disponibili, imputandole a capitale sociale, con conseguente modifica dell’articolo 5.1 dello statuto sociale. 
Il 15 ottobre 2021 la Banca d’Italia ha rilasciato il preventivo nulla osta all’operazione.
L’iniziativa determinerà un aumento della componente più stabile del capitale primario, ossia il capitale sociale, assicurando in tal modo in via permanente mezzi adeguati a supporto dell’attività aziendale, in particolare del credito all’economia reale.
Nella stessa Assemblea straordinaria verrà anche proposto un adeguamento del testo statutario alle novità normative introdotte con il Decreto MEF 169/2020 in materia di requisiti di idoneità degli esponenti aziendali e alle nuove disposizioni di Vigilanza per le banche in materia di governo societario.

(riproduzione riservata)

BT Group annuncia la partecipazione al Supersalone


02 Agosto 2021

L’azienda di Lesmo, pioniera del settore outdoor, annuncia la sua presenza all’evento speciale del Salone del Mobile.Milano in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho Lesmo, 20 luglio 2021 - L’audacia imprenditoriale e lo spirito visionario hanno da sempre connotato l’azienda BT Group guidata da Aristide Radaelli, ma è proprio in quest’anno così particolare che la realtà brianzola sta dimostrando tutta la sua più autentica sostanza e solidità, frutto di una strategia aziendale ambiziosa. L’incessante crescita di fatturato, l’apertura di nuovi mercati vanno infatti di pari passo con il desiderio di aprirsi a nuove esperienze. È in questo solco che si contestualizza la presenza di BT Group al Supersalone, evento meneghino protagonista sulla scena internazionale curato da Stefano Boeri e in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho. La partecipazione alla manifestazione sarà l’occasione per presentare le novità di soluzioni per l’outdoor, l’arricchimento della gamma di finiture e colori volti ad allargare l’assortimento cromatico e tecnologico declinato su tutti i prodotti. Con questo ambizioso progetto, per cui l’azienda sarà la prima realtà italiana del comparto schermature solari a partecipare alla manifestazione, BT Group vuole dare un importante segnale di rilancio sul palcoscenico più ambito del mondo del design e dell’arredo. BT Group intende qualificarsi quale realtà di spicco che crede fermamente nella valorizzazione dell’italianità e del sistema Paese, soprattutto in questo particolare momento storico. I traguardi raggiunti sino ad oggi sono dettati dalla perfetta combinazione di strutture per outdoor, sintesi di design abbinato alla tecnologia, alla nuova propensione degli italiani a vivere la propria casa al massimo delle sue potenzialità, ridefinendo anche la funzionalità degli spazi. In BT Group ogni soluzione è realizzata con dedizione artigianale dai nostri collaboratori e studiata per offrire al cliente più funzionalità in un unico progetto. La R640 Pergospace, che rappresenta il meglio dell’evoluzione tecnologica delle pergole bioclimatiche orientabili, sarà protagonista della scena presso il Padiglione 4 Stand 002.

(riproduzione riservata)

Colombini Group perfeziona l’acquisizione del 60% del Gruppo Bontempi Casa


02 Agosto 2021

L’operazione rappresenta il primo passo verso la creazione di un polo nazionale nel settore dell’arredo 
San Marino, 2 agosto 2021. Il Gruppo Colombini, leader in Italia nel settore dell’arredamento con i propri marchi Rossana, Febal Casa, Colombini Casa, Offic’è e Colombini Group Contract, ha perfezionato l’acquisizione del 60% del Gruppo Bontempi Casa, azienda marchigiana che produce mobili e complementi per la zona giorno e la zona notte dal design moderno e raffinato, attraverso i marchi Bontempi Casa e Ingenia. 
Il Gruppo Bontempi, con sede a Camerano, in provincia di Ancona, rappresenta oggi una delle realtà più note e dinamiche del settore nella produzione di arredi per il centro stanza, con elevati standard qualitativi e reddituali. Nel 2019, prima della pandemia, ha registrato un fatturato di circa 35 milioni di Euro e ha chiuso il 2020 con indicatori economici in linea con l’esercizio precedente. Per l’anno in corso si prevede la conferma di risultati positivi. In particolare, nel primo semestre 2021 l’azienda ha registrato un incremento del fatturato di circa il 25% rispetto al 2019. 
Il Gruppo Colombini finanzierà l’operazione attraverso mezzi propri e in parte utilizzando una linea di credito dedicata all’acquisition.

(riproduzione riservata)

Poggipolini: “Siamo di fronte all'alba di una nuova era tecnologica per le vetture di alta gamma”


02 Agosto 2021

I bulloni ruota in titanio sviluppati dalla Poggipolini Spa si stanno imponendo sul mercato di settore come standard in Ferrari, Lamborghini, Mclaren, Ford, Mercedes AMG e Porsche. Previsti nei prossimi anni 25 mln di euro in investimenti in automazioni industriali, software e digitalizzazione, ricerca e sviluppo di nuove soluzioni e sistemi integrati ad alto valore aggiunto per i settori automotive e aerospace. Sotto il brand internazionale e vincente della Motor Valley. 
Le sfide del futuro impongono coraggio e la Poggipolini spa da sempre si pone l’obiettivo di offrire soluzioni tecnologiche in grado di anticipare le esigenze del mercato. 
“Il 2020 è stato un anno estremamente positivo per la Poggipolini, abbiamo chiuso il bilancio con una crescita del 7%, passando dai 15 milioni di euro ai 16 mln di euro di fatturato e portando il nostro EBITDA al 28%. Siamo riusciti sotto pandemia, oltre a mettere in sicurezza e a pensare alla salute dei nostri collaboratori, a proseguire con l’attività produttiva lavorando anche da remoto grazie agli investimenti realizzati nei 7 anni precedenti in termini di digitalizzazione dei processi che hanno coinvolto non solo gli uffici acquisti, commerciale e marketing ma soprattutto l’ingegneria e i programmatori. Il tutto nonostante la pandemia in corso e la crisi nel settore aereo spaziale da cui proviene il 70% del nostro fatturato complessivo. Il restante 20% del fatturato proviene dall’automotive e il 10% dalla Formula1”, è quanto dichiara Michele Poggipolini, C.E.O. dell’azienda di famiglia e componente nazionale del Consiglio Generale di Confindustria oltre ad essere il Presidente del Gruppo dei Giovani imprenditori di Confindustria Emilia, commentando i dati di bilancio dell’azienda di famiglia. 
“Gli investimenti sono stati tutti confermati – ha proseguito Poggipolini spiegando che l’azienda è ben posizionata grazie alla diversificazione di mercato e potendo contare su propri prodotti -Nel 2020 il 20% del fatturato ha riguardato investimenti in nuovi impianti produttivi e al completamento del nuovo Manufacturing Center of Excellence, circa 3 milioni di euro. Quest’anno abbiamo una previsione di ulteriore crescita di fatturato con previsione sugli investimenti del 25% del fatturato nel 2021 e ulteriori investimenti organici previsti nel piano industriale nei prossimi cinque anni per un importo totale pari a 25 mln di euro”.

(riproduzione riservata)

AssoDistil, la Grappa Ig si afferma nel mercato internazionale: nel 2020 export aumentato del 13%


02 Agosto 2021

È il mercato europeo il maggior importatore della Grappa Ig. 
Un aumento che incoraggia il settore distillatorio italiano. 
Roma. La Grappa piace anche durante la pandemia. A dirlo sono i dati Istat riferiti al 2020 in cui, nonostante l’emergenza sanitaria, la Grappa ha registrato un aumento del 13 per cento per quanto riguarda l’esportazione. Oltre l’83% delle distillerie italiane produce Grappa, una Indicazione Geografica che nel 2020 ha rappresentato 69mila ettanidri, con un lieve calo del 4% rispetto al 2019. Nonostante la pandemia, l’impossibilità degli spostamenti e le frontiere chiuse, l’Europa dice sì alla Grappa, confermandosi ancora una volta il maggior importatore di un’eccellenza made in Italy con la Germania capofila. 
Cresce la distillazione cerealicola, lieve flessione del vino e materie vinose. 
Anche nel 2020 il cereale si conferma quale principale materia prima utilizzata per la produzione di alcole etilico, con quasi 700.000 ettanidri prodotti. La produzione di acquevite di vino e grappa, ovvero i distillati prodotti con le materie prime derivanti dalla filiera vitivinicola, segna invece una flessione del 2%. Nel complesso, la produzione totale di alcol etilico ed acqueviti registra un aumento del 3 per cento rispetto al 2019.

(riproduzione riservata)

Salviamo l’Italia


30 Luglio 2021

Fisco, Autonomi e P. Iva: rinviare la riforma farà fallire un milione di imprese 
Filograna, "Il disegno di legge delega di riforma tributaria di 40 miliardi del Governo Draghi è cinque volte inferiore alle reali necessità degli Autonomi e Partite iva". 
"Il rinvio a settembre dell'attesa riforma fiscale deciso dal governo rischia di condannare al fallimento almeno un milione di autonomi e partite iva che stanno subendo gli effetti della crisi scaturita dalla pandemia, senza aver ricevuto aiuti concreti dallo Stato". A lanciare l'allarme è Eugenio Filograna, presidente del movimento Autonomi e Partite Iva. 
"Sulla riforma proposta dal ministro Franco ci siamo già espressi negativamente in quanto riteniamo che il provvedimento serva solo ad accontentare l’Europa per farci dare i soldi promessi. Il disegno di legge delega di riforma tributaria di 40 miliardi del Governo Draghi è cinque volte inferiore alle reali necessità degli Autonomi e Partite iva. Falliranno un milione di Autonomi e Partite iva, quelli che hanno pagato di più il prezzo del covid, e con loro saranno licenziati da 3 a 9 milioni di dipendenti". 
"Chiediamo al governo di avere coraggio di varare un vero condono equitativo, ovvero un provvedimento in grado di risanare il bilancio dello Stato, che conta mille miliardi di crediti non riscuotibili, e realizzare un condono tombale equitativo al 30%, che coinvolge i terzi attraverso la cessione del credito inesigibile dello Stato, in cambio di un credito d’imposta tre volte più grande dell’acquisto effettuato", spiega Filograna. 
"Lo Stato pulirebbe il falso credito in bilancio, cedendolo a terzi in tranche di mille euro, al prezzo di 300 euro. Un titolo di credito compensabile in 10-15 anni con le proprie dichiarazioni dei redditi. Un titolo di credito cedibile mediante girata, anche ad un prezzo superiore a quello pagato. Una specie di cambiale liberamente circolante. Questo metodo farebbe incassare subito circa 300 miliardi di euro, e altri 250 miliardi circa in 10-15 anni", conclude il presidente di Autonomi e Partite Iva.


Autonomi e Partite Iva Programma:


Il risanamento equitativo 
Eliminazione delle zavorre alle Partite Iva e Autonomi 
Ristabilire la fiducia tra cittadini e PA 
Supporto alla competitività dei prodotti italiani: deroghe al CCNL 
Sgravare il contenzioso tributario e velocizzare il recupero dello Stato 
Convertire l’assistenzialismo in maggiore efficienza della PA 
Supporto a giovani o disoccupati per iniziative imprenditoriali 
Eliminazione delle storture disincentivanti nel nostro sistema 
Eliminazione di norme inique o prive di senso 
Riforma della Giustizia anche per ridurre i costi dello Stato

(riproduzione riservata)

Commodity agricole, volatilità alle stelle


26 Luglio 2021

I trend di prezzo delle materie prime food: conseguenze per l’industria e per la GDO, questo il titolo del webinar di ieri da cui emerge chiaramente la preoccupazione degli operatori della filiera per i pesanti aumenti di prezzo. Puoi rivedere il webinar al link sotto.
Bologna, 21 luglio 2021. Continuano e destare preoccupazioni i prezzi delle materie prime alimentari, stravolte da un mix di volatilità e alti prezzi che stanno mettendo in difficoltà tutta la filiera agro-industriale.Nel corso degli ultimi 12 mesi, gli aumenti di prezzo sono stati pesanti. Alcuni esempi: mais +100%, soia +80%, caffè + 70%. E le previsioni continuano a destare preoccupazione fra gli operatori dell’intera filiera.
Di questo si è discusso ieri, 20 luglio 2021, in occasione del webinar organizzato da Areté, leader nei servizi di analisi e previsione sui mercati delle commodity agrifood, in collaborazione con Largo Consumo, per accendere un faro su ciò che sta accadendo sui mercati delle materie prime agricole ed agroindustriali, dai cereali (mais, frumento tenero, frumento duro), agli oli vegetali (palma, soia, cocco, olio d’oliva), ai coloniali (zucchero, caffè, cacao), senza escludere frutta secca e legumi.

(riproduzione riservata)

Internazionalizzazione: al via l’alleanza tra Agenzia Ice, Unioncamere e Assocamerestero


16 Luglio 2021

Roma, 16 luglio 2021 – Si stringono le maglie della rete di supporto all’internazionalizzazione delle imprese grazie alla nuova collaborazione sottoscritta tra Agenzia Ice, Unioncamere e Assocamerestero.  Nel quadro del Patto per l’export, il documento strategico per l’internazionalizzazione del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, i tre presidenti, Carlo Ferro, Carlo Sangalli e Gian Domenico Auricchio, hanno siglato una intesa diretta a individuare nuove linee di attività, nel rispetto delle rispettive competenze, per far crescere e consolidare la presenza delle imprese italiane nel mondo, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese e ai settori più colpiti dalla crisi economica.

(riproduzione riservata)

Cattolica, Piazza Mercato (giovedì 15 luglio ore 21) Sul turismo balneare

un secolo e mezzo di storia e cultura, un racconto di Cattolica e della Riviera Adriatica con Annunziata Berrino e Stefano Pivato


13 Luglio 2021

Prosegue il calendario di appuntamenti per i 750 anni dalla fondazione di Cattolica: giovedì 15 luglio alle ore 21 alla Piazza del Mercato con Annunziata Berrino e Stefano Pivato che, aiutati dalla proiezione di immagini, dialogheranno dell'evoluzione e dello sviluppo della cultura balneare in Italia, di cui Cattolica è grande esempio, nell'incontro dal titolo "Sul turismo balneare". 


Evento gratuito con prenotazione, info su su http://www.cattolica.net.

(riproduzione riservata)

Cibus Tec raddoppia: un nuovo Forum a ottobre 2022, la fiera nel 2023. E intanto nasce “Cibus Tec Lab”

Thomas Rosolia, Antonio Cellie: “Uno spostamento reso necessario per armonizzare il calendario 2022-2023 delle manifestazioni di tecnologia alimentare”


13 Luglio 2021

Cibus Tec – l’appuntamento organizzato da Fiere di Parma e Koelnmesse, dedicato alle tecnologie per il settore alimentare e delle bevande – presenta un nuovo progetto: “Cibus Tec Forum”, la cui prima edizione si terrà a Parma il 25 e 26 ottobre 2022. La rassegna Cibus Tec invece – che tutto il mondo delle tecnologie per il food & beverage ha imparato a conoscere – si terrà dal 24 al 27 ottobre 2023. Uno slittamento di 12 mesi reso necessario da un calendario fieristico disarmonico, nel quale è già peraltro previsto lo svolgimento della rassegna consorella “Anuga FoodTec”, organizzata da Koelnmesse, dal 26 al 29 aprile 2022.

(riproduzione riservata)

Tonitto 1939 cresce del 40% nel primo semestre 2021

Record storico per l’azienda ligure produttrice di gelati e sorbetti Gennaio-Giugno 2021, i ricavi dell’azienda: +80% all’estero, +20% in Italia 


07 Luglio 2021

L’azienda tocca quota 30 Paesi in cui è presente col proprio marchio ed è prossima a finalizzare una partnership in Nord Europa e altri nuovi capitoli a livello mondiale. Tonitto 1939 chiude il primo semestre 2021 con una crescita del 40%, record storico raggiunto dall’azienda ligure produttrice di gelati e leader in Italia per il Sorbetto. Un risultato che conferma il trend positivo degli ultimi anni, in linea con il piano strategico 2019 che prevede il raddoppio dei ricavi entro il 2023.

(riproduzione riservata)

Veicoli elettrici: numerosi vantaggi per l’industria della mobilità


02 Luglio 2021

All’interno del nuovo report “The Electric Vehicle: more than a new powertrain”, Accenture si è posta l’obiettivo di indagare a fondo il segmento dei veicoli elettrici, la cui crescita rappresenta un unicum nel mercato mondiale dei veicoli personali, a dispetto della contrazione complessiva del mercato nell’anno della pandemia. 
Guardando allo scenario attuale, Accenture osserva come esso sia caratterizzato da una costante evoluzione delle tecnologie e dei mega trend del settore (CASE - Connected, Autonomous, Shared, Electrified), dalla evoluzione del consumatore più incline ad usare il trasporto urbano multimodale e dall’affermarsi di un modello basato sull’economia circolare che sta spingendo l'industria automobilistica a realizzare veicoli ecologici lungo l’intero ciclo di vita (dalla progettazione di auto utilizzando materiali riciclabili fino al riutilizzo delle batterie e recupero dei minerali a fine vita).

(riproduzione riservata)

Scrigno investe in innovazione sostenibile


25 Giugno 2021

Scrigno - realtà leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di innovativi sistemi di apertura, esclusivi controtelai per porte a scomparsa, soluzioni filomuro, porte blindate e guarnizioni tecniche – ha adottato una nuova linea strategica che vede la sostenibilità, in tutte le sue declinazioni, come una delle principali leve di sviluppo. In un anno particolare come il 2020, Scrigno ha infatti scelto di attivare diverse iniziative sul territorio e di implementare un piano di crescita per linee interne, con investimenti in innovazione, di cui oltre mezzo milione di euro a supporto della transizione green.“Sostenibilità e impegno per il sociale sono un binomio indissolubile per promuovere una crescita che considera l’attenzione per l’ambiente e i principi di responsabilità un vantaggio competitivo nel lungo periodo.” dichiara Maddalena Marchesini, Amministratore Delegato del Gruppo Scrigno (nella foto), che conclude “Valori oggi più che mai necessari: in qualità di azienda leader in uno dei settori che sta reagendo più rapidamente alle sfide del contesto globale, siamo pronti a dare il nostro contributo per favorire la ripartenza del sistema Italia.”

(riproduzione riservata)

Quando il Welfare diventa green


23 Giugno 2021

Preservare il benessere e la salute dei propri dipendenti e collaboratori con un’attenzione particolare all’ambiente e al territorio. È con questo spirito che Orpea Italia, divisione italiana del Gruppo Orpea, leader nel settore delle Residenze per Anziani e delle Case di Cura Riabilitative, lancia l’iniziativa Orpea Health Challenge 2021, in collaborazione con l’app Healthy Virtuoso
Una vera e propria competizione a colpi di passi camminati, ore di sonno dormite, minuti di sport, yoga e meditazione dedicati a sé stessi, che permette ai dipendenti Orpea di tutta Italia, attraverso la app messa a disposizione da Virtuoso, di sfidare i colleghi, guadagnare punti, scalare la classifica e vincere premi grazie ad uno stile di vita salutare e consapevole. 
Un progetto che Orpea Italia ha voluto dedicare agli oltre 1800 dipendenti che ogni giorno sono impegnati nell’assistenza delle persone più fragili, un’iniziativa volta alla tutela del loro benessere psicofisico, un’attività con un’anima green che porta anche un aiuto concreto all’ambiente. Per ogni persona che si iscrive alla challenge, Healthy Virtuoso si impegna infatti a piantare un albero in grado di assorbire fino a 30 Kg di CO2 ogni anno. 
Nelle prime settimane di competizione sono già stati percorsi 47milioni di passi, 23.000 km, lanciate 540 sfide e piantati 237 alberi. 
A fine sfida la speranza è quella di creare un piccolo bosco verde firmato Orpea.

(riproduzione riservata)

Emanuela Zucca ai vertici di AxL Spa


21 Giugno 2021

È la piemontese Emanuela Zucca a essere chiamata alla guida della Divisione Grandi Clienti di AxL Spa, Agenzia per il Lavoro con oltre 3.000 dipendenti in somministrazione e un network di agenzie diffuso su tutto il territorio italiano.  Una donna protagonista dell’incarico di maggior spicco per l’area commerciale dell’azienda con il ruolo di National Key Account Grandi Clienti, la Divisione strategica di AxL non soltanto per la gestione del portafoglio clienti di maggior rilievo, ma anche per lo sviluppo di new business volto a sostenere i piani di crescita per il prossimo futuro. Una nuova e importante sfida per la giovane manager che ha subito raccolto con la determinazione e l’energia che la contraddistinguono. Sarà al fianco dei “Grandi Clienti” di AxL non solo nella costante attività di supporto strategico, ma anche nella continua progettazione per sviluppare quelle soluzioni innovative che sono fondamentali oggi nel complesso e articolato scenario delle Risorse Umane.

(riproduzione riservata)

AIRALZH: Alessandra Mocali confermata Presidente per il biennio 2021-2023


15 Giugno 2021

L’Assemblea dei Soci di Airalzh Onlus (Associazione Italiana Ricerca Alzheimer) ha confermato, per il biennio 2021-2023, Alessandra Mocali (nella foto) in qualità di Presidente. Ricercatrice e già Prof. Agg. in Patologia Generale dell’Università degli Studi di Firenze, è membro fondatore dell’Associazione dal 2014. Due, invece, gli avvicendamenti per quanto riguarda la Vicepresidenza dell’Associazione. Sono stati nominati Benedetta Nacmias, Prof. di Neurologia presso l’Università degli Studi di Firenze e Responsabile del Laboratorio di Neurogenetica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze ed Alessandro Morandotti, Dottore in Economia e Commercio ad indirizzo bancario-finanziario che vanta esperienze professionali in diverse realtà del settore e che ricopre anche un ruolo di collaborazione presso la divisione Impact di Intesa San Paolo. Sono entrambi membri uscenti del Consiglio Direttivo e soci fondatori di Airalzh.

(riproduzione riservata)

L'arte nautica di Ferretti Group al Salone di Venezia 2021


26 Maggio 2021

Al Salone Nautico di Venezia 2021, in programma dal 29 maggio al 6 giugno, ripartono le emozioni in presenza e Ferretti Group sarà protagonista con una flotta di 11 yacht. Venezia sarà anche il sontuoso palcoscenico per due spettacolari anteprime: Ferretti Yachts 1000, l’ammiraglia più grande mai costruita dal Cantiere - che farà il suo sensazionale debutto in anteprima mondiale proprio all’Arsenale - e il 43wallytender X, la versione con motori fuoribordo dell’innovativo tender firmato Wally che, dopo aver esordito sulla scena internazionale al Palm Beach International Boat Show lo scorso marzo, sarà presentato qui in anteprima europea. Ferretti Group porterà a Venezia anche la motovedetta d’altura FSD N802.

(riproduzione riservata)

Tado° annuncia un investimento da 38 milioni di euro


19 Maggio 2021

Tado°, leader europeo nella gestione intelligente del clima domestico, ha annunciato un nuovo investimento di 38 milioni di euro (46 milioni di dollari), raccolto in partnership con Noventic e dagli attuali azionisti. Tado° e Noventic uniranno le forze per sviluppare e distribuire nuove soluzioni proptech ad alta efficienza energetica per il mercato delle abitazioni commerciali. L'investimento sarà utilizzato anche per essere pioniere nelle tecnologie per la generazione di calore sostenibile, nelle soluzioni OEM - Original Equipment Manufacturer per i produttori di riscaldamento e raffreddamento e per espandersi in nuovi mercati. Il mercato delle abitazioni commerciali è destinato alla digitalizzazione ed è composto da oltre 50 milioni di case in Europa, gestite da società immobiliari e dai Comuni. Il recente Green Deal europeo si sta muovendo proprio in questa direzione, esercitando una pressione politica sul settore affinché si trasformi digitalmente e renda il consumo energetico ancora più efficiente attraverso l’uso di nuove tecnologie. Inoltre, le società immobiliari si stanno evolvendo puntando sull’innovazione ad una velocità mai vista prima. Infatti, l'81% delle organizzazioni che operano nel real estate prevede di utilizzare le nuove tecnologie digitali nei processi aziendali tradizionali e la spesa in tecnologia e software è in continua crescita.

(riproduzione riservata)

Ristorazione e ripartenza: a Modena una bierstube da record


19 Maggio 2021

Continuare a investire e creare lavoro e opportunità è possibile, nonostante la crisi inflitta alla ristorazione – più che ad altri settori – dalle misure di contenimento della pandemia: lo dimostra Löwengrube con l’inaugurazione di un nuovo punto vendita a Modena, che sarà la più grande Bierstube Löwengrube d’Italia con numeri da record. Dopo un anno che ha messo in ginocchio diverse realtà imprenditoriali, soprattutto hospitality e ristorazione, la catena franchising che promuove il format di ristorazione in tipico stile bavarese continua il piano di crescita che dal 2014 ad oggi ha portato alla nascita di 24 nuovi locali, replicando il successo del primo aperto nel 2005 a pochi chilometri da Firenze. L’apertura a Modena, con 68 nuove assunzioni quando il locale sarà a regime, fa salire ad oltre 400 unità il numero totale delle persone impiegate in tutta Italia dalla rete Löwengrube, che a dispetto del nome e del format è un’iniziativa tutta italiana, nata dall’idea di Pietro Nicastro e Monica Fantoni, fondatori dell’insegna presente ormai in 11 regioni italiane, da nord a sud, isole incluse e a Tirana, in Albania.

(riproduzione riservata)

Lombardia: cresce la manifattura, ma anche la disoccupazione


19 Maggio 2021

Gli ultimi dati diffusi dal Centro Studi di Assolombarda su “Genio & Impresa” (Genioeimpresa.it), in merito alla produzione manifatturiera e alla situazione occupazionale della Lombardia nel primo trimestre 2021, rivelano che la produzione manifatturiera è rimbalzata del +8,7% rispetto al 2020. Se si prendono però come riferimento i livelli medi del 2019 persiste un divario da colmare rispetto al pre-Covid19 del -2,3%. Sul fronte del mercato del lavoro per i giovani, invece, la crisi pandemica ha provocato un incremento della disoccupazione (19,2%) e della quota di NEET (15,7%). Il clima di fiducia ad aprile è ancora in aumento, salgono gli ordini sia per il mercato interno che per quello estero e le attese di domanda e di produzione per i prossimi tre-quattro mesi rimangono sui massimi da fine 2018.

(riproduzione riservata)

Samantha Cristoforetti ed Enea Tech per la New Space Economy


06 Maggio 2021

Lo spazio è sempre più vicino. Dalla fase pionieristica, di spinta tecnologica e competizione internazionale, al paradigma nella New Space Economy. Oggi lo spazio è un abilitatore economico che risponde ai bisogni della società e dei cittadini, offrendo soluzioni a beneficio della Terra e della sostenibilità. In questo scenario sono sempre più rilevanti le strategie e il ruolo dell’Italia e dell’Europa. Saranno questi i temi al centro del nuovo webinar organizzato da Enea Tech (https://www.eneatech.it/) in collaborazione con Esa (European Space Agency) per il ciclo #DoveAndiamoDomani. L’incontro virtuale, che vedrà anche la partecipazione dell’astronauta Samantha Cristoforetti, si svolgerà venerdì 07 maggio dalle ore 15:00.

(riproduzione riservata)

Enea Tech: le tecnologie Deep Tech per un progresso significativo dell’umanità


27 Aprile 2021

Enea Tech ha dato avvio a #DoveAndiamoDomani, il ciclo di appuntamenti web per scoprire le nuove frontiere dell’innovazione assieme a scienziati, accademici, mondo dell’impresa e istituzioni che, nel primo incontro, si sono confrontati sulle prospettive dell’innovazione offerte dal Deep Tech. Ambiente, salute, cambiamento climatico, infrastrutture e salvaguardia del benessere, le sfide più rilevanti del nostro tempo che beneficeranno di nuove tecnologie “profonde”. La ricerca nel Deep Tech sta attirando un enorme quantità di investimenti privati, cresciuti da 25 a 52 miliardi di dollari dal 2016 al 2019 e a più di 60 miliardi nel 2020. Le previsioni sono al rialzo: potrebbero triplicare, arrivando a circa 200 miliardi entro il 2025 anche se il modello di investitore verrà riadattato al contesto tecnologico. Nei prossimi webinar saranno approfondite le potenzialità delle scoperte scientifiche e delle applicazioni tecnologiche per il nostro Paese, in particolare, i prossimi appuntamenti esploreranno i settori Healthcare Tech, Green, Energy & Circular Economy e Information Technology, che corrispondono alle altre tre aree di investimento di Enea Tech.


Nella foto: Anna Tampieri, Presidente di Enea Tech

(riproduzione riservata)

Risultati in crescita nel primo trimestre 2021 per Colombini Group


21 Aprile 2021

Il Gruppo Colombini, leader in Italia nel settore dell’arredamento con i propri marchi Rossana, Febal Casa, Colombini Casa, Offic’è e Colombini Group Contract, chiude il primo trimestre 2021 con indicatori economici in crescita: il fatturato è risultato significativamente superiore rispetto al budget, a quota 170 milioni di euro (Ebitda a 7,8 milioni), e per alcune linee di prodotti è stato registrato un incremento anche del 30% rispetto all’anno precedente e al 2019. Gli ordini sono in aumento di oltre il 55% rispetto al 2020 e di circa il 35% rispetto al 2019, ultimo esercizio antecedente la pandemia. Ciò consente al gruppo di continuare in maniera ambiziosa verso gli obiettivi delineati nel piano strategico quinquennale, che prevede ricavi a 250 milioni di euro nel 2025. Il 15% delle vendite è stato realizzato all’estero. Nel 2020 il Gruppo ha investito 10 milioni di euro per integrare ulteriormente il canale fisico con quello virtuale, con l’obiettivo di supportare la rete commerciale e agevolare il rapporto con i clienti, per rafforzare gli impianti produttivi e per migliorare la qualità dei processi.

Nella foto: Giovanni Battista Vacchi, Amministratore Delegato del Gruppo Colombini

(riproduzione riservata)

Energia elettrica green per Sofidel


08 Aprile 2021

Sofidel, gruppo cartario tra i leader mondiali per la produzione di carta ad uso igienico e domestico e RWE, tra le società leader a livello mondiale nel campo dell’energia rinnovabile, hanno sottoscritto una partnership di lungo periodo per la fornitura di energia elettrica green prodotta presso il nuovo parco eolico onshore di RWE Alcamo II in Sicilia. L'energia prodotta da questo impianto verrà conferita al Gruppo Sofidel come unico acquirente corporate. L’accordo ha consentito a RWE di realizzare il nuovo sito senza dover ricorrere a sussidi statali assicurandone la sostenibilità finanziaria, grazie alla contrattualizzazione di 26 gigawatt ora all'anno. L’accordo ha efficacia dall’inizio di aprile 2021 e resterà in vigore fino al termine del 2030. Il nuovo parco eolico è costituito da quattro turbine Goldwind (GW 136-3.4.MW), per una capacità totale di 13,6 megawatt (MW). L'energia verde di Alcamo II contribuirà al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità del Gruppo Sofidel e in particolare l’obiettivo di ridurre del - 40% le emissioni per tonnellata di carta entro il 2030.

(riproduzione riservata)

Zarotti cresce grazie all'impennata dei consumi di cibo di qualità


06 Aprile 2021

Zarotti di Parma chiude un 2020 con un +23% di fatturato, passando da 32 a 39,6 milioni di ricavi. Un boom a doppia cifra giunto proprio nell’anno durissimo del Covid. Le scelte alimentari degli italiani, costretti a mangiare a casa propria, hanno fatto il resto. Si sono preferite materie prime di qualità, cibi buoni, e Zarotti, da oltre 70 anni, è maestra nella produzione di conserve ittiche. Come: tonni, alici, acciughe, sgombri. L’azienda, che ha una sussidiaria produttiva in Albania, conta una media di dieci referenze a scaffale negli iper e super della grande distribuzione organizzata. Zarotti punta anche alla sostenibilità: entro il 2025 l'azienda sarà completamente ‘plastic free’. 

Nella foto: Giovanni Palmieri, amministratore unico Zarotti Spa

(riproduzione riservata)

Prosegue la crescita del Gruppo Fagioli anche nel 2020


06 Aprile 2021

Il CdA di Fagioli, società di engineering leader a livello internazionale nei trasporti, movimentazioni speciali, sollevamenti e spedizioni, approva il bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2020, che conferma il trend di crescita con ricavi pari a 202,7 milioni di euro (+4,3% rispetto ai 194,3 milioni di Euro del 2019) - il più alto valore raggiunto dal 2000 – e l’EBITDA pari a 24 milioni di Euro. Il portafoglio ordini al 31 marzo 2021 si attesta a circa 180 milioni di euro, un valore superiore alla media degli ultimi anni. Tali risultati sono dovuti a una buona performance trasversale con picchi nelle business unit Americas, APAC e Project Forwarding. Nel 2020 il Gruppo Fagioli si è inoltre aggiudicato tre tra i più ambiti riconoscimenti internazionali del settore trasporti e sollevamenti eccezionali, per il contributo fornito in importanti progetti tra cui la demolizione del Ponte Morandi di Genova.

(riproduzione riservata)

Da RadiciGroup il primo collant da bottiglie riciclate


01 Aprile 2021

Dalla collaborazione tra RadiciGroup - realtà italiana nata a Bergamo leader nella produzione di poliammidi, fibre sintetiche e tecnopolimeri destinati ad applicazioni in diversi ambiti, principalmente nel settore tessile/moda - e Oroblù - marchio di calze di alta gamma di proprietà di CSP International, gruppo che opera nel settore della produzione e distribuzione delle calze, intimo uomo e donna e costumi da bagno situato nella zona di Mantova - è nato  “Oroblù Save the Oceans”, il primo collant in Italia realizzato con filati ottenuti dal riciclo del PET delle bottiglie. Il collant, realizzato con Repetable, il nuovo filato di poliestere prodotto da RadiciGroup, ottenuto mediante un processo di riciclo post-consumer delle bottiglie di plastica, consente di abbattere le emissioni di CO2 e ridurre i consumi di acqua ed energia, garantendo al contempo qualità e soddisfacendo il bisogno di estetica. Grazie a questa collaborazione tra due aziende familiari, fortemente radicate sul territorio, ma con una dimensione internazionale, nasce così una filiera di produzione italiana totalmente trasparente, tracciabile e a km zero, compresa nell’area tra Bergamo e Mantova.

(riproduzione riservata)

Pasta Sgambaro: balzo del 30% delle vendite all'estero nel 2020


31 Marzo 2021

Per i produttori di pasta italiani il 2020 è stato un anno di vendite record non solo in Italia, ma anche fuori dai confini nazionali: secondo Coldiretti, a livello di comparto, l’esportazione è cresciuta del 16%. Dato che sfiora il raddoppio nel caso di Sgambaro, che ha chiuso il bilancio con un aumento del fatturato estero pari al 30%. Nel 2021, Sgambaro punta a consolidare i volumi del precedente anno e registrare un’ulteriore crescita delle vendite pari al 5%. Entro tre anni l’azienda vuole portare il peso dell’estero sul giro d’affari complessivo al 30% dall’attuale 18-20% (su un fatturato globale di 21 milioni di euro nel 2020). Sgambaro produce dal 2001 una sola linea di pasta di grano duro, utilizzando esclusivamente materia prima italiana. La pasta acquistata a Copenaghen o Riad è quindi la stessa che si trova sugli scaffali di Milano o Bologna.

(riproduzione riservata)

Camera Italiana a Singapore: al via il nuovo comitato Luxury Retail


31 Marzo 2021

Nasce il comitato Luxury Retail della Camera di Commercio Italiana a Singapore con l’obiettivo di rivolgere una attenzione particolare al mondo del lusso e della vendita al dettaglio, considerato che Singapore rappresenta per il settore una delle porte d’accesso principali al Sud-Est asiatico, totalizzando ricavi, nel mercato dei beni di lusso, che ammontano a circa 1,4 miliardi dollari. Il nuovo Comitato Luxury Retail si andrà ad affiancare ai sette gruppi già esistenti e incentrati su differenti settori di attività strategici per le opportunità di business nel Sud Est Asiatico. Più nel dettaglio fanno parte del Comitato, che vede anche la collaborazione dell’Ambasciata italiana a Singapore, aziende quali Tod’s, Acqua di Parma, Damiani, e Luxottica. Il Comitato si unisce ai focus group Legale, Finanziario, Farma, Design, Shipping, Difesa.

(riproduzione riservata)

Cassa di Ravenna: approvato il bilancio 2020


31 Marzo 2021

La Cassa di Ravenna informa che l’Assemblea degli Azionisti ha approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2020 e la distribuzione di un dividendo in azioni (senza tassazione, a differenza dell’incasso del dividendo in contanti tassato al 26%) nella misura di una azione ogni 86 azioni possedute alla data di stacco (19 aprile 2021), con la possibilità per i soci di chiedere il pagamento in contanti di 0,18 euro per azione, al lordo delle ritenute fiscali di legge. Qualora l’azionista intenda chiedere il pagamento del dividendo in contanti, nella misura di 0,18 euro per azione, al lordo delle ritenute fiscali di legge, dovrà comunicare per iscritto l’esercizio di tale facoltà a partire dal 19 aprile 2021 fino e improrogabilmente alle ore 15.30 del 30 aprile 2021 presso la Filiale o banca depositaria di riferimento, dove detiene il conto deposito titoli. Le azioni verranno assegnate a ciascun azionista il giorno 6 maggio 2021; qualora le azioni in possesso dell’azionista al 19 aprile 2021 (data di stacco del dividendo) non dessero diritto ad un numero intero di azioni, le azioni da assegnare verranno arrotondate per difetto al numero intero e le relative frazioni saranno liquidate in contanti in pari data, senza aggravio di spese, commissioni o altri oneri a carico dell’azionista.

(riproduzione riservata)

Secondo Bilancio di Sostenibilità per Caviro


19 Marzo 2021

82.000 tonnellate di CO2 di origine fossile, equivalenti alla capacità di assorbimento di una foresta di 19.000 ettari, un’estensione superiore alla città di Milano: a tanto ammonta il risparmio di emissione di CO2 nell’atmosfera grazie all’energia e ai biocarburanti prodotti da CAVIRO attraverso l’utilizzo di risorse rinnovabili. È questo uno dei principali risultati contenuti nel Secondo Bilancio di Sostenibilità presentato dal Gruppo cooperativo CAVIRO, la più grande cantina d’Italia, con 27 cantine sociali, 12.400 viticoltori in 7 regioni d’Italia (Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo, Puglia e Sicilia), 36.300 ettari di superficie vitata, 615 mila tonnellate di uva (pari al 9% dell’intera produzione nazionale), per una produzione di 195 milioni di litri di vino. Gruppo CAVIRO è un punto di riferimento per la sostenibilità nel settore vitivinicolo italiano e non solo: la seconda edizione del Bilancio di Sostenibilità segna una nuova tappa di un percorso intrapreso da oltre 50 anni con progetti e iniziative che ne hanno fatto una Best Practice, in Italia e all’estero.   

(riproduzione riservata)