L'Editoriale

La medicina europea ha un solo antidoto: la fuga. Ma con quali risultati?

Per valutare correttamente la salute di uno Stato, oltre al proprio debito, va infatti analizzata anche la ricchezza dei cittadini e la solidità delle Banche

di Mario Pinzi

L’intesa con Bruxelles non c’è stata, e la stampa tedesca ci prende in giro. Il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, non ha accettato lo sforzo del nostro governo, che dal 2,4 di deficit sul Pil si è presentato con un 2,04. Un insulto che fa saltare le corde della pazienza, perché la sua bocciatura coincide con l’approvazione dello sforamento di Parigi. Giuseppe Conte si ostina a cercare l’approvazione ma sbaglia, perché lo schiaffo che ha preso è talmente umiliante che ha fatto saltare i nervi a tutta l’Italia. Parigi sfora le quote prestabilite dall’Unione tutte le volte che vuole e in alcuni casi ha superato anche 8% del Pil, proprio quando

[leggi ...]

Prima pagina

La condanna dell'Alzheimer nella civiltà della solitudine

Parla il professor Marco Trabucchi

di Sandro Vacchi

Solitudine, depressione, stress: le malattie sono queste, semi e radici di patologie anche gravi e invalidanti che nella mente, nell'animo, nella coscienza, nei meandri più reconditi e misteriosi dell'essere umano, trovano terreno di coltura favorevole. Quanto i terremoti psichici e i disastri della vita generino spesso guai più o meno gravi sul piano somatico è acclarato da tempo. Solo per dirne un paio, forti stati di tensione uniti a un calo delle difese immunitarie possono portare al fuoco di Sant'Antonio, tormento del corpo che rispecchia spesso un male interiore. 

[leggi ...]

Leader di mercato

Prevenzione dell'invecchiamento cerebrale alla Geico Taikisha

Leader mondiale negli impianti di verniciatura auto, l'azienda milanese sta promuovendo un nuovo progetto interno

Quando un’azienda è all’avanguardia si occupa anche della salute dei propri dipendenti. Nella valutazione di un’impresa ormai non rientrano solo i dati di bilancio, il fatturato, la produttività, ma anche il valore sociale della sua politica imprenditoriale. Fare impresa oggi vuol dire mettere tra gli obiettivi anche la salute dei propri dipendenti. E questo impegno è una delle priorità di Geico Taikisha, guidata da Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO. L’azienda italiana, leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti di verniciatura auto, con 5mila dipendenti, che operano in 43 sedi in 20 Paesi, ha inserito nel

[leggi ...]

Prima pagina

Si sgonfia la bolla delle criptovalute

Il prezzo dei Bitcoin è precipitato dell'85%. Un passo avanti verso una nuova consapevolezza sul potenziale della tecnologia Blockchain

di Damiano Pignalosa

Un anno pieno di emozioni quello che abbiamo appena vissuto riguardante il mondo delle criptovalute. Dopo la follia della rincorsa al nuovo oro digitale, la bolla è esplosa facendo balzare il prezzo di Bitcon dai 20 mila dei primi mesi del 2018 ai poco più di 3 mila di oggi, con un ribasso di circa l’85%. Questo calo naturale ha giovato anche al mercato, con

[leggi ...]

Prima pagina

Il Governo "ridisegna" la manovra, ma sui tagli è scontro Lega-Cinque Stelle

Intanto a Bruxelles le distanze tra le parti si stanno accorciando: mancano pochi decimali (ma si tratta pur sempre di molti quattrini) per portare il deficit strutturale sotto il 2 per cento. E se il premier Conte si dichiara fiducioso, Salvini non vuol sentir parlare di tagliare altri fondi a quota 100

di Giambattista Pepi

La trattativa tra il Governo e la Commissione europea sulla manovra potrebbe concludersi già nei primi giorni della settimana. Le distanze tra le parti si stanno accorciando sempre più: la Commissione europea tiene il punto sul rispetto delle regole, ma è disposta ad

[leggi ...]

Prima pagina

Conte si piega a Bruxelles, deficit al 2,04 per cento. Ma a Pierre Moscovici non basta

E per quanto riguarda lo sforamento di Parigi? Solo l'augurio che "sia limitato". Due pesi e due misure

di Artemisia

Il passo indietro alla fine c’è stato. Il target del deficit nella manovra economica scende da 2,4 a 2,04% del Pil. È questa l’offerta che il premier Giuseppe Conte ha presentato a Bruxelles incontrando il presidente della Commissione UE Juncker. L’obiettivo è di evitare la

[leggi ...]

Prima pagina

Il "presepe della discordia" ha davvero una ragione d'essere?

Proponiamo la dura presa di posizione di un uomo di chiesa per denunciare la demagogia di chi si impossessa dei simboli cristiani per interessi politici. Si tratta di una tematica, non da tutti condivisa, aperta al dibattito. Come insegna quella parola indipendente che fa parte della nostra testata

di Antonio Sciortino*

Non poteva mancare, a fine anno, la solita polemica se allestire o no il presepe a scuola. Chi si oppone, dice di voler rispettare la differente fede degli alunni di altre religioni. Chi grida: “Giù le mani dal presepe”, s’appella invece alle radici cristiane. Tra questi ultimi

[leggi ...]

Prima pagina

Fra storia, leggenda, incanto e spiritualità: il Natale nelle parole di una esperta d'arte

Risultato? Una piacevolezza narrativa dedicata a pochi amici, ma che merita di essere letta da una platea allargata. Con i migliori auguri, ai lettori, di tutta la banda di Economia Italiana.it

di Donatella Gallione Molinari

Quest’anno desidero dedicare alla mia grande famiglia alcune annotazioni sul Natale, in relazione alle sue rappresentazioni nell’arte. Di questa festa sacra vorrei mettere a fuoco alcuni aspetti che fluttuano tra storia, fede e leggenda. Un racconto denso di spiritualità, della quale il mondo d’oggi non conosce più il sapore, e di profondi significati simbolici che rimangono ormai muti all’interno dei quadri, valutati solo dal punto di vista estetico, senza più comprenderne il messaggio profondo.

[leggi ...]
In primo piano

L'Italia vista (e sfrontatamente apprezzata) attraverso i mille cartelli proposti da Tiziano Militello

Direttamente da Striscia la Notizia una travolgente gallery di scritte folgoranti, avvisi strampalati e assurdi, insegne buffe, cognomi improbabili. E, per i lettori di Economia Italiana.it, il ritratto inedito di un personaggio da copertina

di Mauro Castelli

Un protagonista fuori dalle righe, capace di indurre al sorriso anche chi sta attraversando brutti momenti; un uomo, a suo dire, tendenzialmente troppo buono (“Fatico a dire di no e finisco per ascoltare quasi tutti. D’altra parte, arrivati a questo punto, è troppo tardi per cambiare”); un personaggio “maniacale” in quello che fa, che non sopporta l’arroganza e nemmeno la superficialità; un primo della classe per il quale il vero lusso è “avere un po’ di tempo libero” (basti ricordare che ogni mattina si alza all’alba per condurre, dalle sette alle nove sulle frequenze di R101, un morning show con Paolo Dini e Lester). Oltre a

[leggi ...]

Francesco II di Borbone, chi era l'ultimo re delle Due Sicilie

Con la consueta vivacità narrativa e l’aiuto di documenti inediti o poco noti, Gigi Di Fiore ripercorre la seconda vita del giovane sovrano napoletano, riconsegnandoci una vicenda umana ricca di sorprese e ingiustamente dimenticata

di Giambattista Pepi

La storia di Francesco d’Assisi Maria Leopoldo, al secolo Francesco II di Borbone, l’ultimo re del Regno delle Due Sicilie, è il compendio delle vicissitudini controverse di una dinastia (i Borbone) e delle contraddizioni di una terra (il Mezzogiorno), che sarebbe passata nel giro di alcuni decenni dall’opulenza, alla miseria e ad una condizione di permanente sottosviluppo. Definito con sarcasmo Franceschiello dai cronisti del tempo per il modo in cui perse il suo Regno, in meno di due anni dopo essere asceso al trono (il 22 maggio 1859, mentre la sua deposizione avvenne il 13 febbraio 1861 dopo l’annessione al Regno

[leggi ...]

"I sensi del pudore. L'Italia e la rivoluzione dei costumi" dal 1958 al 1968

Attraverso la consultazione di carte processuali, atti parlamentari, fonti d’archivio e articoli di giornale, lo storico Liliosa Azara ricostruisce l’evoluzione della sessualità nel nostro Paese

di Tancredi Re

Nella storia dell’evoluzione del costume, della moralità e del pudore, la legge Merlin (n. 75 del 20 febbraio 1958), che prende il nome dalla sua proponente, la senatrice socialista Lina Merlin, rappresenta senz’altro una pietra miliare. L’abolizione tout court della regolamentazione della prostituzione, la chiusura delle case di tolleranza e l’introduzione nella legislazione penale dei reati di sfruttamento, induzione e favoreggiamento delle prostituzione, costituì il punto di arrivo di un’attività legislativa che la parlamentare aveva cominciato dieci anni prima. Risale infatti all’agosto 1948 la presentazione di un primo

[leggi ...]

A concerto con Andrea Bacchetti nel Teatrino di Villa Medici Giulini

Un bomboniera da cento posti realizzata, pensando alla Scala di Milano, dalla pianista, mecenate e imprenditrice Fernanda Giulini 

Capita, sempre più raramente, ma capita. Che un personaggio della borghesia milanese dia voce e respiro alla passione per la musica realizzando quello che non ti aspetti: un Teatrino che si propone alla stregua di una bomboniera, cento posti in tutto, ideato pensando alla Scala di Milano nell’ambito di una residenza rilevata dall’abbandono. Protagonista Fernanda Giulini: pianista di livello, collezionista, mecenate nonché, in un recente passato, prima guida - assieme al fratello Vittorio - del marchio

[leggi ...]

Energia pulita per il polo produttivo di Cesena del Gruppo Amadori

L’impianto, che sarà realizzato da Hera, avrà lo stesso potere assorbente di un bosco di oltre 150 alberi. A fronte di un taglio dei consumi di energia elettrica del 15 per cento

Il Gruppo Hera, una delle principali multiutility italiane, ha raggiunto un accordo con Amadori, Gruppo leader nel settore agroalimentare nazionale e specialista del settore avicolo, per la realizzazione di un impianto di cogenerazione che fornirà energia pulita per il polo produttivo di Cesena. Un intervento di efficienza energetica che garantirà risparmio di energia primaria di circa il 15% con un alto rendimento globale in termini di conversione di energia del 70%. L’intesa è stata sottoscritta con Hera

[leggi ...]

Pippo Baudo: "Sono stato un testimone privilegiato del lungo cambiamento italiano"

Il noto presentatore ha approfondito per i lettori di Economia Italiana.it il nostro difficile periodo politico, in abbinata al suo percorso di vita, peraltro segnato da un carattere spigoloso ammorbidito dal tempo. Raccontando, ad esempio, di quando piantò la Rai e poi la Fininvest. Ferme restando le più gratificanti avances di Sharon Stone…

di Mauro Castelli

Signore e signori, ecco a voi Pippo Baudo. Un uomo, una garanzia. Uno di quelli che basta la parola. Un personaggio unico, entrato di diritto nell’immaginario collettivo all’insegna della sua robusta capacità di intrattenere, di saper tenere il timone delle sue trasmissioni con mano ferma e attributi di peso (quegli stessi che Roberto Benigni, scusate la battuta, aveva messo a dura prova sul palcoscenico di Sanremo nel 2002). Lui inarrivabile conduttore televisivo e radiofonico

[leggi ...]

C'è uno sconvolgente segreto nella vita di Michelangelo Buonarroti?

Matteo Strukul torna a tuffarsi fra le pieghe della Storia addentrandosi nel privato di un genio logorato dai committenti. Portando alla ribalta una strana setta, personaggi equivoci e una Roma divorata dal vizio e dal fiorente mercato delle indulgenze

di Mauro Castelli

Con quell’aria furbetta e un po’ bohemienne che si ritrova (capelli e barba fuori misura, tanto per dare immagine al personaggio. Per lui comunque soltanto “un ultimo gingillo di vanità”. Magari abbinato a un panciotto vecchio stile con tanto di orologio a catena e a un paio di occhialini, scuri, alla Silvio Pellico); con quella piacevole parlantina che cattura l’interlocutore;  con quel cognome veneto che arriva da lontano (“Si rifà a un ufficiale austro-ungarico, un avo le cui origini si perdono nel tempo”); con quell’infanzia passata a nutrirsi di pane e Salgari (“Un gigante della nostra letteratura, del quale leggevo le storie

[leggi ...]

Roland Garros, l'aviatore. Fra memorie di guerra e la leggenda legata a uno sport, il tennis, che non aveva mai praticato

Una storia, improntata alla speranza, che ha il sapore del romanzo e che copre cinque anni di vita. Nella quale l’autore, morto a trent’anni, si racconta attingendo dal suo privato. A fronte delle peripezie di un manoscritto che si era perso nei cunicoli del tempo

di Valentina Zirpoli

Una storia di sogni realizzati che si perde nel tempo e nella storia; un romanzo - un formidabile romanzo d’appendice, sostiene in una inedita prefazione Philippe Forest, che si era perso nei cunicoli del tempo - sull’aviazione nascente vissuta da un uomo interamente consacrato interamente alla passione per il volo. In effetti le memorie di guerra di Roland Garros - che 66thand2nd ha portato sugli scaffali sotto l’intrigante titolo de L’uomo che baciava le nuvole (pagg. 418, euro 23,00, traduzione di Marco Lapenna) - stupiscono, intrigano e incantano al tempo stesso. Per la loro semplicità, per l’abilità con la quale la

[leggi ...]

Un tuffo nella storia: imperatori e guerre che fecero grande Roma

Massimo Blasi racconta con inediti e gustosi ritratti i sovrani romani e bizantini (da Augusto a Costantino XI Paleologo), mentre Andrea Frediani narra i conflitti armati dell’età repubblicana che scandirono l’ascesa e l’affermazione della civiltà più potente dell’antichità

di Giambattista Pepi

La storia dell’antica Roma è sempre affascinante. Da qualunque capitolo si voglia cominciare a leggerla pensiamo sia difficile rimanere indifferenti, non sentirsi coinvolti nella successione degli eventi grandiosi che ne hanno scandito la scalata e l’affermazione progressiva fino a diventare la più grande potenza dell’antichità. Come non essere irretiti dalle guerre di conquista degli eserciti e dei condottieri romani, dalla retorica e dalle scelte di consoli, dittatori, principi, re ed imperatori succedutisi nel corso dei secoli

[leggi ...]

Nel 2018 boom di fake news e disinformazione online

Per le false notizie è stato un anno senza precedenti. Andrea Fontana, sociologo della comunicazione, invita a prestare molta attenzione alle notizie non vere diffuse sul Web e fornisce un decalogo per difendersi 

Fake news e disinformazione sono i temi caldi al centro dei dibattiti degli esperti del settore giornalistico, politico e scientifico. Ed è stato un annus horribilis quello che si sta per concludere dal punto di vista dell’informazione, dove una delle principali minacce globali, ai tempi di Internet e dei social network, è la mala-informazione, un malessere quotidiano in grado di causare seri danni nella società contemporanea. In Italia, stando alla fotografia scattata dall’ultima indagine dell’Agcom sull’informazione e le fake news, il 57% della produzione di contenuti “fake” tocca politica e cronaca, mentre il 20% circa interessa temi

[leggi ...]

Gli "imprenditori della bellezza" ridefiniscono la professione dell'hairstyilist

Parte da 800 professionisti il nuovo livello evolutivo degli acconciatori. E nel solco dell’economia circolare anche il brand va in affitto

Fare le cose giuste prima degli altri. Parte da questa considerazione la rivoluzione degli 800 acconciatori arrivati a Milano da tutta Italia per l’incontro degli Imprenditori della Bellezza, quest’anno dedicato all’evoluzione. Il percorso evolutivo è stato tracciato da Lelio “Lele” Canavero, da vent’anni trainer d’impresa del settore hair&beauty, che ha guidato gli hairstylist nel confronto sull’importanza di innovare per evolvere la propria categoria professionale. A fronte di un mercato, quello

[leggi ...]

William Ned Herrmann: per concludere affari ci sono quattro tipi di cervello

di Giorgio Nadali

per cos'altro vale la pena di vivere?” Ma quanto può rendere il nostro cervello? William “Ned” Herrmann ha distinto quattro “tipi di cervelli da business” identificandoli ciascuno con dei colori: quattro tipi di personalità e modi di pensare. Il cervello azzurro, giallo, verde e rosso. Ned Herrmann è stato il fondatore della teoria Whole Brain Thinking Model (Modello del Pensiero di tutto il Cervello) e pioniere dello studio del cervello nel campo degli affari mentre era responsabile della Management Education presso l'università

[leggi ...]

È questo il tempo dell'antisocialità

Con un interrogativo al seguito: cosa si nasconde dietro il paravento dell'uguaglianza e della democrazia?

di Andrea di Furia

Mai come oggi si parla di sociale. Mai come oggi l’antisociale impera. Che si parli di ciò che non c’è è evidente al massimo. Pensiamo all’uguaglianza: non esiste ancora nel lavoro tra uomo e donna. Pensiamo alla Democrazia, dov’è nel Mondo? Negli USA e UK

[leggi ...]

Gli antichi misteri della Lunigiana, terra di confine tra Toscana e Liguria

di Valentina Zirpoli

Si chiama Lunigiana ed è quella terra di confine tra la Toscana e la Liguria che trae il proprio nome dall'antica città romana di Luni, situata alla foce del fiume Magra, non lontano da dove oggi sorge Sarzana (SP). Questo luogo gode di panorami decisamente suggestivi grazie anche e soprattutto alla presenza delle Alpi Apuane, che la separano

[leggi ...]

"Donne che non perdonano". Anche se alla fine i conti si dovranno pagare

Dalle Einaudi un’anteprima mondiale firmata da Camilla Läckberg. Da non perdere anche lo psicothriller di Helen Callaghan e il gradito ritorno di Francesco Fioretti

di Mauro Castelli

Un gradito ritorno: quello della svedese Camilla Läckberg, all’anagrafe Jean Edith Camilla Läckberg Eriksson, nata a Fjällbacka il 30 agosto 1974, madre di tre figli (Willie, Meja e Charlie) e accasata con l’adorato compagno Simon il quale, da quando è entrato nella sua vita, le ha regalato “fede, speranza e amore”. E allora come si concilia un privato a tarallucci e vino con la trama del suo ultimo romanzo, Donne che non perdonano (Einaudi,

[leggi ...]

Le avventurose indagini di Perveen Mistry nella Bombay degli anni Venti

Ambientazioni che catturano, personaggi che lasciano il segno, una scrittura esaltante: torna sugli scaffali la multietnica Sujata Massey

di Valentina Zirpoli

Per chi ancora non la conosce, la scrittura esaltante di Sujata Massey è di quelle destinate ad accalappiare il lettore. Per i temi trattati, di intrigante fantasia; per le ambientazioni, che si rapportano con un tuffo nel passato che non manca di lasciare il segno; per i personaggi di spessore, nuovi quanto ben tratteggiati; per le tematiche sviluppate, partendo dai diritti delle donne (seppure ancora in prospettiva) nella Bombay degli

[leggi ...]

Il Sessantotto "raccontato" ai ragazzi. E poi il tuffo fra i banchi di scuola di tre "celeb" dell'Olimpo

Due tematiche che hanno il loro perché messe nero su bianco dalla francese Adeline Regnault e dalla nostra Lia Celi

di Vera De Ragazzinis

Ha trentadue anni, la debuttante francese Adeline Regnault, e il Sessantotto non lo ha certo vissuto in prima persona. Ma, come si conviene a chi vuole fare le cose per bene, si è documentata alla grande per la sua prima volta sugli scaffali. In quanto dare voce a un romanzo indirizzato ai ragazzi per certi versi unico - che rappresenta un apparentamento lontano anni luce fra quel periodo di

[leggi ...]

"L'origine delle Tenebre"

Gianluca Versace torna in libreria con un thriller mozzafiato

di Mario Pinzi

Per raggiungere la giusta ispirazione e dare vita al suo nuovo romanzo, “L’origine delle tenebre” (BookRoad, pagg. 249, euro 12,90), Gianluca Versace si è immedesimato nell’assassino e intinto la penna nella fantasia omicida più estrema. Per rendere affasciante il romanzo, ha scavato nell’oscuro dell’esistenza del personaggio che ha creato e il suo thriller si divora pagina dopo pagina. Nel passato di Luca Graf c’è un lacerante segreto, ma il suo

[leggi ...]

"La misura dell'uomo": Leonardo indaga nella Milano di Ludovico il Moro

Marco Malvaldi, messi a riposo i vecchietti del BarLume, dà voce a un originale quanto appassionato giallo storico

di Massimo Mistero

Marco Malvaldi, si sa, è un giallista di peso. Come dimostrato con l’allegra combriccola del BarLume, già in scena in otto romanzi (La briscola in cinque, Il gioco delle tre carte, Il re dei giochi, La carta più alta, Il telefono senza fili, La battaglia navale, Sei casi al BarLume e A bocce ferme), approdata agli onori del piccolo schermo nel 2013 e tradotta in undici Paesi con un venduto di oltre un milione di copie. Serie dove ha messo in scena una mini-tribù di

[leggi ...]

La bella storia dei rapporti tra i Papi e i nostri presidenti della Repubblica

Alessandro Acciavatti ricostruisce in maniera minuziosa i rapporti tra Vaticano e Quirinale dal 1946 a oggi con inedite curiosità e testimonianze

di Tancredi Re

Che senso ha ripercorrere la storia delle relazioni istituzionali e personali tra i capi di Stato italiani ed i Papi della Chiesa cattolica dal 1946 ai giorni nostri? È il senso dell’etimologia della parola greca istoria, che significa “ispezione” secondo il filosofo greco Aristotile, a rivelarcelo. Ricercare i fatti del passato attraverso la consultazione di fonti, cioè di documenti, testimonianze e racconti e il tentativo di disporne in maniera

[leggi ...]

Cosa si nasconde dietro un'apparente quanto invidiabile normalità?

Non sempre è un’isola di colore e di allegria quella che si affaccia nel grigiore dei sobborghi parigini. Come racconta, ne Gli scellerati, il rimpianto Frédéric Dard

di Valentina Zirpoli

Irriverente, dissacrante e divertente, nel caso anche profondo. Gli aggettivi si possono sprecare per la genialità che faceva parte del bagaglio narrativo di Frédéric Dard, all’anagrafe anche Charles Antoine, nato il 29 giugno 1921 a Jallieu, in Francia, e morto il 6 giugno 2000 a Bonnefontaine, in Svizzera. Un autore fra i più prolifici della narrativa d’Oltralpe, con circa quattrocento titoli all’attivo, 184 dei quali dediti alle avventure del

[leggi ...]

Si può a novant'anni trovare ancora una buona ragione per vivere?

La torinese Margherita Giacobino dà voce a una storia potente, quella di una “vecchia” che sfodera gli artigli per difendere una giovane badante

di Arne Lilliput

È una storia d’amore e di solitudine, di umanità e di divertimento, di anni sul confine dell’aldilà e di altri dal sapore di giovinezza. Una storia di differenze, quella imbastita da Margherita Giacobino, capace di intrigare, catturare e far sognare il lettore. Una storia che in ogni caso lascia il segno sin dalle prime pagine. Una storia di quotidianità che vede in scena una anziana donna e la sua badante straniera unite, pur nella grande differenza di

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...