L'Editoriale

George Soros governa l’Europa e il Vaticano

E il cardinale Becciu? Usato per rinfrescare l’immagine del Papa, persa per l’accoglienza extracomunitaria

di Mario Pinzi

George Soros è un miliardario che non ha nessun mandato ottenuto dal popolo europeo, ma secondo Zoltàn Kovács, segretario di Stato ungherese, è l’uomo che sta dando istruzioni a Bruxelles su come punire i Paesi che non eseguano gli ordini emanati. Questo è un sospetto che accarezzavo da tempo e vederlo confermato anche dal portavoce internazionale del premier Fidesz Viktor Orbán mi toglie ogni imbarazzo. Cari lettori, non è cosa

[leggi ...]

Prima pagina

Ursula von der Leyen: «Per la ripresa si punta alla Next Generation»

Giovani, green economy, digitalizzazione: sono questi i punti cardine da dove ripartire attivando un piano europeo che abbia una visione decennale

di Damiano Pignalosa

Tutto nasce da un intervento del Presidente della Commissione europea in occasione dell’apertura dell’anno accademico 2020-2021 dell’Università Bocconi di Milano. In questa video call sono state affrontate varie tematiche che riguardano l’Europa ma soprattutto i giovani europei a cui «Stiamo chiedendo in prestito il futuro» per affrontare i danni provocati dalla pandemia e allo stesso tempo dare un impulso verso la green economy e una maggiore digitalizzazioni dei

[leggi ...]

Prima pagina

Nel bel mezzo della crisi da Coronavirus a prosperare sono i lavoratori in nero. Per sopravvivere, ci mancherebbe…

Di sicuro, in questo periodo contrassegnato da una crisi da Coronavirus più pesante di quelle generate dalle due guerre mondiali, ognuno si arrangia come può. Per sopravvivere, ci mancherebbe, visto che i “ristori” governativi, pur apprezzabili in quanto nessuno è abilitato ai miracoli, sono quello che sono. Logico quindi che, in un Paese che del lavoro in nero ha da sempre fatto bandiera, siano stati incamerati nuovi proseliti. D’altra parte le chiusure imposte dall’espandersi del Covid-19, che stanno rischiando di far precipitare l’Italia in un abisso ancora più

[leggi ...]

Prima pagina

Perché le imprese della Repubblica di San Marino sbarcano in Russia?

Gli imprenditori della Repubblica di San Marino guardano alla Russia come un mercato in cui attivare nuove relazioni industriali e commerciali. È quanto rivela il Memorandum of Understanding siglato in questi giorni tra Confindustria Russia, la rappresentanza ufficiale di Confindustria italiana con sede a Mosca e Anis – Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese. L’intesa è stata resa possibile grazie all’azione di advisoring della società Livolsi & Partners Spa. Il piano prenderà subito il via con una serie di eventi

[leggi ...]

Prima pagina

"L’Italia? Soltanto una classe politica saggia e preparata può farci tornare protagonisti"

Il nostro Paese, secondo lo storico dell’economia Giulio Sapelli, per fronteggiare le sfide della modernità ha bisogno di una cultura di governo e di partiti di peso. E per quanto riguarda gli Usa? Joe Biden non deve commettere gli errori di Obama, ma opporsi, come ha cercato di fare Trump, alle mire di Cina e Iran che costituiscono un pericolo per la democrazia e l’ordinamento internazionale

di Giambattista Pepi

L’Italia? Non conta più nulla: non solo nel mondo, ma nemmeno nel Mediterraneo. Il Governo? Pessimo. Il Paese avrà un futuro? Sì, ma a condizione di rimettere al centro della scena il ruolo insostituibile dei partiti, fondamentali per la vita democratica e capaci di selezionare una classe di “ottimati”: persone illuminate, sagge e preparate capaci di saper riscattare il presente e assicurare un avvenire sicuro e prospero. Economista, storico, accademico e dirigente d’azienda,

[leggi ...]

Prima pagina

La Banca centrale europea, se vuole, può salvare l’Unione

In primis l'Italia, la cui economia sta sprofondando e se non riceverà al più presto enormi flebo di liquidità saranno decisamente guai seri

di Sandro Vacchi

Se lo dice anche frau Ursula von der Leyen, presidente tedesca dell'Unione Europea nostra sovrana assoluta, perché non darle retta? Lei che è madre di ben sette figli, dunque conosce la fatica necessaria per crescerli, ha sostenuto una cosa passata quasi sotto

[leggi ...]

Fisco & Cittadini

Per i soggetti Isa l’acconto previsto a novembre si potrà spostare al 30 aprile 2021

Il cosiddetto decreto ristori-bis allarga la proroga a favore degli esercenti attività di ristorazione e dei contribuenti per i quali sono stati approvati gli indici di affidabilità fiscale

di Salvina Morina e Tonino Morina

Il Covid-19, o coronavirus che dir si voglia, ha comportato l’emanazione di norme emergenziali confusionarie che rischiano di creare più danni che benefici. Le continue e disordinate proroghe e sospensioni dei versamenti fiscali e previdenziali stanno comportando una continua moltiplicazione

[leggi ...]
In primo piano

“Come la grandine”, che prima distrugge e poi si scioglie, anche l’assassino colpisce duro per poi sparire nel nulla

Torna, per la sua quarta stagione riminese, l’accattivante penna di Gino Vignali. Il quale rimette in pista la fascinosa squadra guidata da un vicequestore speciale, la bellona Costanza Confalonieri Bonnet. Questa volta alle prese con un vip finito male e altri strani incidenti

di Mauro Castelli

E quattro. Con Come la grandine (Solferino, pagg. 238, euro 16,00) Gino Vignali ha completato la serie di commedie noir iniziata con La chiave di tutto e proseguita con Ci vuole orecchio e La notte rosa. Quadrilogia imbastita sulle stagioni riminesi, sullo sfondo del Grand Hotel di felliniana memoria, nonché sulle indagini portate avanti dalla locale Squadra mobile, squadra interpretata da personaggi che lasciano il segno, che fanno la differenza, a fronte di strutture narrative dal taglio cinematografico. Protagonisti che per certi versi - ne abbiamo già parlato - richiamano quelli messi in scena da Andrea Camilleri

[leggi ...]

Un doppio delitto nella Milano viscontea per Costanza Macallè

Alessia Gazzola, lasciata ancora in panchina Alice Allevi, ridà voce alla sua nuova eroina: una madre single con tanti sogni per la testa  

di MASSIMO MISTERO

Per ottenere ciò che si vuole nella vita ci vogliono costanza e buoni propositi. E appunto Costanza e buoni propositi (Longanesi, pagg. 280, euro 18,60) è il titolo dell’ultimo romanzo firmato da Alessia Gazzola. Un titolo che, d’acchito, indurrebbe a pensare ad altro, in quanto al lettore viene subito in mente il nome della nuova protagonista dell’autrice siciliana, che aveva fatto debuttare lo scorso anno in Questione di Costanza, la serie incentrata appunto sul personaggio di Costanza Macallè. Una protagonista che a sua volta - almeno in parte - sembra rifarsi al vissuto dell’autrice. Costanza è infatti una

[leggi ...]

Le piante raccontano la storia

Dalla vita sul pianeta alla voce di un violino, dal futuro delle città alla risoluzione di crimini efferati, Stefano Mancuso ci fa scoprire il legame profondo tra le pianta e il mondo

di Giambattista Pepi

Le piante hanno molte storie da raccontare. Se potessero parlare … quante cose ci potrebbero dire. Dalla possibilità di vivere su questo pianeta al piacere di ascoltare la voce di un violino, all’inizio di ogni storia c’è sempre una pianta. La maggior parte di queste rimangono per sempre sconosciute, come l’abete rosso che regalò a Stradivari il legno per i suoi 14 violini. Stefano Mancuso nel libro La pianta del mondo (Laterza, pagg. 192, euro 18,00) ci fa scoprire il legame profondo tra le piante e la storia. Si potrebbe cominciare dal ceppo di Kauri. Durante un’escursione in una foresta pluviale a nord di

[leggi ...]

La storia di Babbo Natale e quella del pupazzo di neve

Due chicche fresche di stampa, edite da Fabbri e Rizzoli, da far trovare sotto l’albero ai nostri bambini

di VERA DE RAGAZZINIS

Come ogni anno, sotto Natale, la nostra editoria regala ai bambini chicche di felicità. Giocando a rimpiattino con le favole, magari semplicissime, ma capaci di far sognare. In tale ottica abbiamo scelto due libri che hanno un loro perché, anche se in realtà tutte le pubblicazioni hanno qualcosa da dire. In altre parole rappresentano boccate d’ossigeno, trasformate in parole, volte a far volare la fantasia dei più piccoli. Il primo è intitolato La storia di Babbo Natale e altri

[leggi ...]

Master & Dynamic e Automobili Lamborghini vestono la loro nuova collezione di cuffie n Alcantara

Alcantara® è stata scelta da Master & Dynamic, il marchio audio premium con sede a New York, e Automobili Lamborghini, per un'esclusiva gamma di cuffie e auricolari realizzata in co-branding. La nuova collezione presenta le cuffie wireless MW65 con cancellazione attiva del rumore, che incorporano elementi di design ispirati alle iconiche supersportive italiane. La collezione inaugurale è disponibile in tre colorazioni distinte e accattivanti: in metallo argento/grigio chiaro/Alcantara® giallo; nero metallo nero/giallo Alcantara; e metallo nero/nero/Alcantara grigio. La collezione include due 

[leggi ...]

La sostenibilità delle aziende di Federdistribuzione? Un lungo percorso rivolto al futuro ambientale, sociale ed economico

Secondo il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, la Distribuzione moderna è fra i “comparti trainanti in tema di sostenibilità e di responsabilità sociale

Il Bilancio di sostenibilità di settore della Distribuzione moderna, elaborato da Federdistribuzione in collaborazione con Altis (Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica di Milano), evidenzia un trend di crescita nell’adozione di pratiche sostenibili da parte di tutte le aziende associate alla federazione. A testimonianza dell’incremento di attenzione e dell’impegno a integrare, ogni anno di più, la sostenibilità nella quotidianità aziendale, l’edizione 2020 si è arricchita con un indicatore unico, ovvero un

[leggi ...]

Industria ceramica: ipotesi di accordo contrattuale per 42 mesi con un aumento di 76 euro sui minimi

“Il rinnovo del Ccnl prima della fine di un anno, così complesso come il 2020 per le conseguenze della pandemia, ritengo sia una buona notizia per tutto il settore ceramico italiano”, ha commentato il presidente della Commissione sindacale di Confindustria ceramica, Giorgio Romani. “Le conseguenze della seconda ondata si sentiranno inevitabilmente nei prossimi mesi sui nostri mercati ed è importante poter affrontare le sfide che ci attendono in un quadro di costruttive relazioni industriali. L’accordo raggiunto rappresenta, in questo

[leggi ...]

Un serial killer fra le strade di Roma fa strage di donne: seviziandole, stuprandole e uccidendole. È “l’Avvoltoio”

A raccontarcene il perché e il percome, con l’ironia che gli è congeniale, è uno dei due autori (l’altro è Antonio Del Greco, attuale direttore operativo della Italpol), il quale non manca di ricordare anche la loro entrata in scena come personaggi di questo inquietante thriller

di MASSIMO LUGLI

Un serial killer getta il panico nelle strade di Roma. Una dopo l’altra, diverse donne vengono assassinate a mani nude dopo essere state brutalmente seviziate e stuprate. La polizia, all’inizio, nicchia: nega che l’assassino sia sempre lo stesso, parla di analogie, di emulazione, di casi molto simili ma non necessariamente connessi e, alla fine, è costretta ad ammettere una realtà terrificante. La stampa ci si butta a pesce e conia, per l’omicida, un nomignolo inquietante: l’Avvoltoio. La politica coglie l’occasione per rinfocolare le polemiche sulla sicurezza nella Città Eterna, il ministro dell’Interno, sotto pressione, incalza

[leggi ...]

Una casa in mezzo al bosco, una quercia secolare, un gatto nerissimo che arruffa il pelo e spalanca gli occhi nel buio

Il tutto a fronte di un gradito ritorno: quello della collaudata coppia composta da Francesco Guccini, il cantante-scrittore, e Loriano Macchiavelli, il maestro del giallo all’italiana, alle prese con una storia zeppa di misteri, emozioni e poesia

di MAURO CASTELLI

Ancora una volta la collaudata coppia composta da Francesco Guccini, cantante e scrittore, e Loriano Macchiavelli, il maestro del giallo all’italiana, torna sugli scaffali giocando con i fantasmi per rendere omaggio allo spirito misterioso e inafferrabile delle loro amate montagne: quelle dell’Appennino tosco-emiliano. Mettendo in scena una casa in mezzo al bosco, una quercia secolare, due intriganti personaggi, oltre a un gatto nerissimo che si chiama Minosse e che spalanca gli occhi nel buio quando qualcosa lo terrorizza. Una storia di fantasmi e gente strana, come ha avuto modo di annotare lo stesso papà del

[leggi ...]

Cambiare vita in tempo di crisi è complicato, soprattutto se si imbocca la strada del rapimento e il crimine non fa parte del nostro mestiere

Dalla penna intrigante e fuori dagli schemi del francese Nicolas Mathieu un romanzo, incentrato sulla disperazione degli ultimi, che graffia le coscienze e induce alla riflessione

di VALENTINA ZIRPOLI

“Ogni azione è lecita per chi non ha più niente da perdere”. È su questo assunto che si basa Come una guerra (Marsilio, pagg. 398, euro 18,50, traduzione di Margherita Botto), ovvero il romanzo che aveva rappresentato nel 2014 la “prima volta” del francese Nicolas Mathieu. Un lavoro - apprezzato sia dalla critica (Prix Erckmann-Chatrian e Prix Mystère de la critique) che dal pubblico dei lettori, oltre ad aver ispirato una serie televisiva andata in onda su France 3 - peraltro anticipatore delle sue ulteriori qualità narrative. Qualità che avrebbero trovato la consacrazione, nel 2018, con E i figli dopo di loro, edito lo scorso anno

[leggi ...]

Benedetto XVI: il Papa, la Chiesa cattolica e il suo tempo

Grazie a nuove ricerche, testimonianze e interviste, Peter Seewald gli ha dedicato una monumentale biografia che ci permette di conoscerlo meglio

di Giambattista Pepi

“Il mio intento di fondo è sempre stato quello di liberare dalle incrostazioni il vero nocciolo della fede, restituendogli energia e dinamismo. Questo impulso è la vera costante della mia vita”. Così Benedetto XVI, in quelle rare occasioni in cui lui - così pudico e restio a parlare di sé - riassume con semplicità l’alto ministero di Pastore della Chiesa Cattolica, che il conclave, ponendolo sul soglio di Pietro, gli affidò il 19 aprile 2005. Otto anni appena di un pontificato a ogni modo intenso e significativo durante i quali Joseph Ratzinger, il Papa tedesco, ha lasciato un’impronta del suo passaggio: dalle riforme della Curia alla modifica

[leggi ...]

Eset Research ha scoperto ModPipe, backdoor che prende di mira i sistemi Pos usati da migliaia di ristoranti e hotel

I ricercatori di Eset, leader globale nel mercato della cybersecurity, hanno individuato ModPipe, un malware a struttura modulare che dà agli hacker che lo utilizzano l’accesso a informazioni sensibili archiviate in dispositivi supportati da Oracle Micros Restaurant Enterprise Series (Res) 3700 Pos (point-of-sale), una suite di software gestionale usata da centinaia di migliaia di bar, ristoranti, alberghi e altre strutture ricettive in tutto il mondo. La maggior parte degli obiettivi identificati è situata dagli Stati Uniti. A rendere particolare questo malware sono i moduli scaricabili e le caratteristiche, in quanto contiene un

[leggi ...]

Cellule “spia” nel sangue per combattere il Coronavirus

La Fondazione Menarini in prima linea nel promuovere la cultura della prevenzione e l’educazione scientifica sul Covid-19

Un semplice test del sangue potrebbe identificare precocemente quali siano i pazienti più a rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19. Questo è l’obiettivo di uno studio sperimentale in corso all’ospedale Sacco-Università Statale di Milano e all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) del capoluogo lombardo. L’endotelio, il tessuto, che riveste i nostri vasi sanguigni, è un bersaglio del coronavirus; il danno endoteliale che ne deriva induce un rilascio di cellule endoteliali nel circolo sanguigno. Più

[leggi ...]

Schietta, ironica, estroversa, politicamente corretta, sincera da far male: fra le pieghe del presente e del passato di Orietta Berti

Una cantante da oltre 15 milioni di dischi che, in una intrigante biografia dal titolo Tra bandiere rosse e acquasantiere, si racconta a cuore aperto. Mettendosi a nudo per i nostri lettori, in una chiacchierata a tutto tondo, con la schiettezza che le è congeniale. Fermo restando che a… nudo non si era voluta mettere nemmeno per Playmen e Playboy, riviste che pure l’avrebbero ricoperta d’oro

di MAURO CASTELLI

Schietta (“Sono amica di tutti perché non rompo le scatole”); ironica ed estroversa (“È vero, colleziono guêpière. Le ho sempre portate perché tengono la schiena dritta e fanno sparire i… rotolini”); romantica (“Ho girato il mondo e sono stata osannata ovunque, ma sono sempre vissuta dove sono nata perché, pur nella povertà, ho avuto un’infanzia bellissima. E poi nessun albergo è come la tua casa”), oltre che amante degli animali (“Sono circondata da nove gatti,

[leggi ...]

Fra le pieghe del passato con un testimone d’eccezione (l’autore) e un intrigante personaggio, il vicequestore Ferruccio Falsopepe

Perché il giallo, come dimostra ne La spia di Cechov, è un pretesto per raccontare Genova e un pezzo importante di storia politica, rendendo peraltro digeribili vicende complicate. In altre parole giocando da par suo sui fatti italiani e internazionali che caratterizzarono il 1985: un anno strategico…

di Mario Paternostro

L’idea che tiene banco ne La spia di Cechov (Fratelli Frilli, pagg. 204, euro 14,90) è stata quella di raccontare il Pci all’inizio della grande svolte che arriverà alla Bolognina: cambio del nome da Pci a Pds, Occhetto leader, contrasti, dibattiti divisioni. Da una parte i modernisti, dall’altra i nostalgici della madre Urss. Un periodo che ho vissuto da inviato speciale di politica proprio al seguito del partito di Enrico Berlinguer, ma soprattutto di quelli che lo hanno preso in consegna dopo: Alessandro Natta, Achille Occhetto e poi gli altri. Un racconto leggero. L’idea era questa, dove l’altra protagonista fosse Genova, la mia

[leggi ...]

Herambiente: a Pozzilli al via il biomonitoraggio delle api

Con il progetto “Capiamo” questi insetti diventano sentinelle della qualità ambientale dell’area circostante al termovalorizzatore molisano

Ha preso il via a Pozzilli il progetto di biomonitoraggio “Capiamo”, promosso dal Gruppo Hera, con l’obiettivo di studiare il comportamento delle api come indicatori efficaci per valutare lo stato di qualità dell’ambiente nella zona circostante il termovalorizzatore della multiutility. In particolare, sono tre gli alveari installati la scorsa primavera all’interno del perimetro dell’impianto e l’area monitorata dal progetto è la zona est della Piana di Venafro, tra i monti della Meta e quelli del Matese, dove, oltre al termovalorizzatore, sono presenti

[leggi ...]

Due storie parallele e un carnefice in fuga; una doppia inquietante identità; un salto nel passato con un generale di Diocleziano

Il tutto a fronte di tre graditi ritorni: quelli di Paola Barbato (che completa la trilogia iniziata con Io so chi sei e proseguita con Zoo), di Brian Freeman (un autore tradotto in 46 Paesi) e di Guido Cervo (nuovamente alle prese con le vicende dell’Impero romano)

di MASSIMO MISTERO

Paola Barbato, basta la parola. Una autrice capace come pochi di addentrarsi negli abissi della mente umana. Trascinando il lettore in un vortice di paure e ossessioni. Peraltro regalando riflessi perversi a storie già ricche di suspense e colpi di scena. Una penna capace di inaspettati acuti, che adora “interagire con il lettore, fiutare l’aria, decidere se seguire il vento oppure usarlo per confondere le acque”. Una donna che nel suo quotidiano - integriamo quanto già scritto - si

[leggi ...]

Un curioso e insolito viaggio alla scoperta del legame tra Parma, le cure officinali e quelle farmaceutiche

di Valentina Zirpoli

Il titolo di “Parma Capitale Italiana della Cultura” è stato confermato anche per il 2021 in virtù della proroga accolta dal Governo con il Decreto Rilancio dopo la richiesta avanzata dalla città emiliana insieme alla Regione Emilia-Romagna, Piacenza e Reggio Emilia. In quest’ambito è nato il progetto L’Arte della Cura (www.artedellacura.com). Si tratta di un racconto storico-culturale alla

[leggi ...]

“La morte è ancora il mio mestiere”: torna a indagare, in una corsa contro il tempo, Jack McEvoy

Michael Connelly ridà voce al riuscito reporter del romanzo cult Il poeta. Da non perdere anche l’avvocato in Vespa di Michele Navarra e le due antologie in nero targate Fratelli Frilli

di Mauro Castelli

Un numero uno all’apparenza pacioso e paziente finito, non per colpa ma per merito suo, nel tritacarne della comunicazione; una penna straordinaria che dietro a quegli occhialini da intellettuale riesce a nascondere una buona dose di timidezza, o meglio, di sopportazione; uno scrittore fuori dalle righe che, come tutti i grandi, sa prendersi in giro (così l’abbiamo visto interpretare se stesso mentre gioca a carte con altri grandi scrittori in due puntate

[leggi ...]

Un “matrimonio con delitto”, in quel di Cabot Cove, per la Signora in Giallo

Jessica Fletcher e Jon Land alle prese con una storia alla Agatha Christie: una festa di nozze in un albergo isolato fra vecchi rancori e un pericoloso assassino

di Valentina Zirpoli

È un filone, quello dei film interpretati da Jessica Fletcher sul piccolo schermo, alias La Signora in Giallo, che continua a tenere banco, senza mai stancare il telespettatore che magari li ha visti e rivisti chissà quante volte sui più svariati canali. Un filone entrato nell’immaginario collettivo grazie a un arco di successi trentennali, girati in chissà quanti Paesi per propiziarne gli ascolti: non a caso la prima uscita della notissima serie (Murder, She

[leggi ...]

I modi di dire: la genesi e il significato

Il fondatore di Libreriamo, Saro Trovato, ci conduce in un affascinante viaggio nel variegato mondo delle frasi idiomatiche

di Tancredi Re

La spada di Damocle. Alle calende greche. Rispondere picche. Scherzo da prete. Combattere contro i mulini a vento. Sbarcare il lunario. Cavallo di battaglia. Fare il col­po gobbo.Restare al verde. Darsi all’ippica. Avere la coda di paglia. Pa­gare lo scotto. Prendere in ca­stagna. Andare in brodo di giuggiole. Sono alcuni degli innumerevoli modi di dire che usiamo da tempo quando parliamo o scriviamo, a volte senza

[leggi ...]

Ma chi era Teresa Ceolin, uccisa a coltellate e poi impiccata a una ringhiera?

Politica, immigrazione, vite al limite al centro di Milano e i pensieri oscuri, un puzzle impazzito giocato su un cambio di passo. Con l’autore a spiegarne il perché e il percome

di Alessandro Bastasi

Avevo terminato il romanzo precedente, Milano rovente, con un colpo di scena lasciato in sospeso: la morte violenta di Teresa, la sorella dell’ispettore Ceolin. Dopo una cena con il suo capo, il commissario Ferrazza, era tornato a casa e si era trovato di fronte uno spettacolo raccapricciante. Aveva subito telefonato a Ferrazza. «Ciao,’Ndemo Tosi, cos’è che rompi le balle, che è quasi mezzanotte?». 
«Commissario… Mia

[leggi ...]

Guerra e amori, sentimenti feriti e un’impresa avventata nella Cornovaglia del 1812-1813

Nel nono episodio della saga di Ross Poldark l’inglese Winston Graham regala nuove emozioni ridando energia al racconto

di CATONE ASSORI

La saga imbastita sul capitano Ross Poldark, ribelle e gentiluomo, scritta da quel geniaccio di Winston Graham e ambientata in Cornovaglia fra il 1783 e il 1820, è giunta al suo nono appuntamento (di dodici) con le librerie italiane. Sonzogno ha infatti dato alle stampe La danza del mulino (pagg. 462, euro 18,00, traduzione di Maura Parolini e Matteo Curtoni), un episodio temporalmente collocato nel biennio 1812-1813. Una saga classica che

[leggi ...]

“Il signore della guerra e il maestro del Tè”: fra vita quotidiana, rituali di corte e intrighi politici

La scrittrice Nogami Yaeko racconta una delle pagine più affascinanti e oscure del Giappone del periodo Sengoku

di Tancredi Re

All’interno di una rigorosa cornice storica e sociale, tra vita quotidiana, rituali di corte, intrighi politici e campagne belliche viene messo in scena lo scontro tra due esemplari e controverse personalità che incarnano ideali incompatibili; da una parte il dispotismo, le sfrenate mire espansionistiche e il gusto per l’eccesso, dall’altra la ricerca estetico-spirituale dell’essenzialità, della sobrietà e dell’indipendenza inseguite fino alle estreme

[leggi ...]

Un barbaro duplice omicidio, una vecchia storia di deportazioni, una possibile vendetta

Il dietro le quinte di Mariani e le ferite del passato firmato dall’autrice. La quale ironizza sul fatto che i romanzi non devono essere raccontati, ma letti

di MARIA MASELLA

Sono in difficoltà quando mi chiedono di presentare un mio romanzo perché temo sempre di scrivere troppo o troppo poco. Del resto, cosa dovrei aggiungere a una storia già pubblicata? Un romanzo dovrebbe soltanto essere letto. Però lettrici e lettori vengono alle presentazioni e desiderano sentire l’autore che parla del proprio libro. Parlare di un mio romanzo mi è difficile perché scrivendo non seguo uno schema, non decido “scriverò questo e

[leggi ...]

“La grafologia? Una scienza meravigliosa”. Parola di Candida Livatino

Dagli scarabocchi alla firma, tutto può rivelare chi sei e mettere a nudo la tua personalità. A partire dai grandi maestri del passato sino ad arrivare ai protagonisti di oggi

di VALENTINA ZIRPOLI

La grafologia come chiave di lettura dell’animo umano. Perché tutto, dagli scarabocchi alla firma, può aiutare a scoprire la nostra parte più nascosta, a mettere a nudo la nostra personalità. E appunto Dagli scarabocchi alla firma. La grafologia rivela chi sei (Mursia, pagg. 176, euro 16,00) è il titolo dal libro firmato dal perito grafologo Candida Livatino, specializzata, fra l’altro, nell’analisi della scrittura e dei disegni dell’età evolutiva

[leggi ...]

In viaggio nel Medioevo con i grandi eroi

Le vite e le gesta di santi, guerrieri, esploratori e capitani di ventura dell’affascinante e misteriosa "Era di mezzo" raccontate da Enzo Valentini

di Tancredi Re

Carlo Magno, Federico II di Svevia, Gensis Khan, Gugliemo il Conquistatore, Alberico da Barbiano, Erasmo da Narni, Francesco d’Assisi, Maometto, Alexandr Nevskji, Cola di Rienzo, Cristoforo Colombo, Marco Polo, Artù, Guglielmo Tell, Orlando, Robin Hood. Cosa accomuna questi personaggi? Nulla all’apparenza, tanto nella realtà. A ben vedere non sono persone comuni, ma si caratterizzano per le virtù e le qualità che li pongono fuori

[leggi ...]

Si possono festeggiare gli ottant’anni di un boss con trecento morti?

Succede ne L’ultima cena del clan Sulinado, un thrilleresco romanzo, introspettivo e psicologico, scritto dalla debuttante Tiffany Tsao

di Valentina Zirpoli

Un’autrice e traduttrice dal vissuto fuori dalle righe quello di Tiffany Tsao, nata a San Diego, in California, da una famiglia cino-indonesiana, che si sarebbe trasferita - quando lei aveva solo tre anni - a Singapore (dove avrebbe trascorso otto primavere) e quindi in Indonesia per altre sei prima di tornare negli States. E qui Tiffany avrebbe frequentato l’università laureandosi in Letteratura inglese con un dottorato

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...