L'Editoriale

Curiamo il nostro cervello, è l'unica arma che possediamo

Gli ultimi sondaggi affermano che il centrodestra europeista è in vantaggio. Se fosse così iniziamo a pregare

di Mario Pinzi

Questo giornale è nato per difendere i valori del Made in Italy donandogli una voce che esaltasse la sua superiorità, e leggere che gli industriali voteranno a favore dell’Europa è una notizia che mi sconcerta. Mi spiego. Se il centrodestra vince mettendo Silvio Berlusconi in minoranza forse avremo la speranza di una rinascita, altrimenti per tutti noi il futuro sarà molto buio. Ho fatto questa precisazione con enorme dispiacere perché in Silvio ho sempre creduto, ma vederlo piegato al potere franco-tedesco che l’ha umiliato e imprigionato attraverso un colpo di Stato, mi riempie di rabbia, inquietudine e tristezza. Quindi, cari lettori, prepariamoci ad andare alle

[leggi ...]

Prima pagina

Per quale motivo Berlusconi e Salvini ignorano la Meloni?

I due leader disertano l’evento organizzato da Fratelli d’Italia. E l’incontro per suggellare l’anti-inciucio diventa la solita commedia all’italiana 

di Damiano Pignalosa

Poteva essere il segnale della coesione e della compattezza di tutto il centrodestra ma così non è stato. Al teatro Adriano di Roma è andato in scena un monologo da parte di Fratelli d’Italia che, con Giorgia Meloni in primo piano, ha voluto sottolineare più volte la grave assenza da parte dei leader della coalizione: Silvio Berlusconi e Matteo Salvini. L’intenzione era quella di firmare, davanti ai propri sostenitori, un accordo anti-inciucio

[leggi ...]

Prima pagina

Perché la trasformazione delle reti è un fattore chiave per le strategie di Mobile Banking

di Peter Konings*

Molte istituzioni finanziarie stanno affrontando il crescente bisogno di investire nelle strategie di Mobile Banking per mantenere e contemporaneamente attrarre nuovi clienti. Nell’attuale era digitale, i clienti sono abituati ad avere un approccio incentrato sul massiccio utilizzo degli smartphone nella loro quotidianità e auspicano, anche per il Banking, di poter usufruire dei medesimi servizi. Per le banche, questo rappresenta un passaggio necessario per consentire la crescente economia delle app sulla quale contano gli utenti. Servizi e applicazioni cloud permettono alle istituzioni finanziarie di venire

[leggi ...]

Prima pagina

L'importanza dei Big Data nel cambiamento delle istituzioni finanziarie

A spiegarlo è l’ultimo “libro bianco” elaborato da Stratecast - Frost & Sullivan

Bitcoin e altre nuove tecnologie iniziano a offrire ai consumatori e alle banche delle alternative (comunque non facili da realizzare) per una loro potenziale sostituzione. Tuttavia, le forze di mercato non sono le uniche sfide che le istituzioni finanziarie affrontano. Nonostante molte stiano iniziando a svolgere un notevole lavoro nella gestione dei Big Data (ovvero l’insieme delle tecnologie e delle metodologie di analisi di dati relativi a servizi innovativi) il ritmo aziendale ora richiede che velocizzino più che mai i tempi, sostenendo nel contempo la sfida continua di ridurre i costi senza sacrificare l’esperienza del cliente. Le istituzioni finanziare non devono soltanto aiutare i team

[leggi ...]

Prima pagina

Messina: il "Ponte sullo Stretto" all'insegna della discordia e degli sprechi

Il ministro dei Trasporti Del Rio ha dichiarato che l’opera si deve fare. Ma dimentica che nel 2015 aveva sostenuto il contrario. Una storia infinita, fatta di alti e bassi, di annunci e smentite. Con un finale tragicomico: Eurolink chiede allo Stato il pagamento di un miliardo di penali

di Giambattista Pepi

Non molto tempo fa il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Graziano Del Rio, ha affermato: “È in corso uno studio di fattibilità sull’ipotesi di attraversamento stabile dello Stretto (di Messina - ndr) e su quale ipotesi. Se saremo ancora al governo faremo un dibattito

[leggi ...]

Prima pagina

Sono tre i democristiani che "svergognano" il Pd

Si tratta di Pierferdinando Casini, Matteo Renzi e Romano Prodi. Vediamo di spiegarne il perché

di Sandro Vacchi

Tre democristianoni tutti di un pezzo hanno dato in questi giorni l'ennesima prova dell'immortalità della Balena Bianca, mastodonte capace di sopravvivere a ogni mutamento politico, storico ed epocale. Lo hanno fatto seguendo i crismi eterni dello Scudo

[leggi ...]

Prima pagina

Bollette a 28 giorni, dopo il danno adesso anche la beffa

La presa in giro maggiore? Nell'esiguità dei rimborsi. Ma c'è anche dell'altro...

di Artemisia

Dopo il danno anche la beffa. Stiamo parlando delle bollette telefoniche e di pay tv, che dopo un lungo tira e molla, entro il prossimo 4 aprile, dovranno tornare mensili, come ha stabilito il decreto fiscale collegato alla manovra economica. Innanzitutto, ed è

[leggi ...]

Leader di mercato

Il gruppo Latteria Soresina scende in campo contro le fake news "no milk"

E lo fa attraverso una campagna di informazione mirata che si rapporta a un graffiante spot diffuso sulle principali emittenti televisive nonchè sul web

Latteria Soresina dichiara guerra alle fake news. Anche il meno assiduo frequentatore di internet si è imbattuto almeno una volta in uno dei tanti blog che, con dovizia di particolari, raccontano una quantità di frottole sul latte e le conseguenze su chi mangia latticini.

[leggi ...]
In primo piano

"Nostalgia del sangue: il primo serial killer italiano è tornato"

Un caso editoriale, con diritti venduti in 15 Paesi prima ancora dell’uscita sui nostri scaffali. Ma chi si nasconde dietro la firma di Dario Correnti?

di Massimo Mistero

Il giochetto editoriale è noto: buttare il sasso per poi tirare indietro la mano. Ovvero utilizzare uno pseudonimo per indurre critici e lettori a darsi da fare per scoprire chi si nasconde dietro una firma che in realtà non esiste. In alcuni casi i veri autori sono stati stanati nel giro di poco tempo; in altri si è andati per le lunghe, come successo per Elena Ferrante, che il settimanale Time aveva addirittura inserito, nel 2016, fra le cento personalità più influenti al mondo. Un’autrice che, furbizia nella furbizia, è stata etichettata come nata a Napoli nel 1943 e poi con tanti bla-bla-bla al seguito. E in molti - negli ultimi

[leggi ...]

Se oggi utilizziamo male il nostro tempo la colpa non è delle nuove tecnologie, ma soltanto nostra

Ne le “Scimmie digitali” Paolo Artuso e Maurizio Codogno assicurano: cambiano gli strumenti con i quali gli uomini comunicano, ma non il loro cervello  

di Tancredi Re

La rivoluzione digitale comporta una mutazione antropologica della nostra specie? Il mondo digitale sta sostituendo quello reale creando un uomo nuovo, depotenziato e privo delle vecchie capacità analogiche? Ammettiamolo: eccetto la generazione dei nativi digitali, domande come queste, magari formulate in maniera più semplice, ce le saremmo poste chissà quante volte vedendo figli e nipoti che smanettano da mattina a sera su smartphone e tablet, “persi” in un universo virtuale e senza confini, dove si muovono a piacimento e con una rapidità da lasciare di stucco. E sono domande legittime che scaturiscono dal

[leggi ...]

Gruppo Kerakoll: finalizzata l'acquisizione in Brasile di un importante player

In tale ambito è prevista la costruzione di un nuovo stabilimento produttivo e di un centro ricerche all’avanguardia. Nuovi investimenti per 60 milioni di euro anche in Italia

Il Gruppo Kerakoll, leader mondiale nei materiali ecosostenibili per la bioedilizia, sta attuando un forte piano di espansione sul mercato brasiliano con acquisizioni e investimenti strutturali, per un totale di oltre 25 milioni di euro nel biennio. L’azienda emiliana ha infatti finalizzato l’operazione di acquisizione del 100% del capitale sociale di Cimentolit Industria e Comercio de Argamassasltda, società attiva nella produzione e vendita di materiali per la posa di ceramica e pietre naturali. Questa società, con headquarter a Santa

[leggi ...]

Sei amici, una sera d'estate a Parigi e lanterne di desideri in cielo

Torna a brillare sui nostri scaffali la stella di Danielle Steel, la scrittrice più venduta di tutti i tempi, dopo Agatha Christie, con oltre 650 milioni di copie

di Valentina Zirpoli

Un nome una garanzia: quello di Danielle Fernande Dominique Schuelein-Steel, o più semplicemente Danielle Steel, la scrittrice più apprezzata al mondo, dopo la mitica Agatha Christie, con oltre 650 milioni di copie vendute. Complice una piacevolezza narrativa fuori dal comune (sono poche le autrici che, come lei, riescono a toccare e a conquistare l’animo femminile), pronta a spaziare nei più diversi campi e nelle più variegate tematiche. Per contro la commercializzazione dei suoi libri in una settantina di Paesi la colloca al quarto posto fra gli autori di bestseller del Novecento e all’ottavo fra gli

[leggi ...]

Sospeso in Italia il conio delle monete da uno e due centesimi: ecco cosa cambierà

di QuiFinanza

La conversione in legge del decreto n° 50/2017 ha ufficializzato, a partire dallo scorso gennaio, la sospensione del conio delle monete da 1 e da 2 centesimi. Le monete in circolazione avranno comunque valore legale anche nel periodo di sospensione, ed è previsto che l’importo del prezzo venga arrotondato “a tutti gli effetti” per eccesso o per difetto, al multiplo di cinque centesimi più vicino. Nel caso in cui invece un prezzo dovesse essere pagato tramite carta di credito,

[leggi ...]

Cassa depositi e prestiti e Talent Garden creano nella Sicilicon Valley (California) una piattaforma digitale per l'innovazione delle imprese italiane

Cassa depositi e prestiti (Cdp), l’Istituto Nazionale di Promozione in Italia e Talent Garden (la più grande piattaforma in Europa di networking e formazione per l’innovazione digitale) hanno comunicato di voler costituire una joint venture volta a favorire - attraverso un collegamento diretto con la Silicon Valley - innovazione e trasferimento tecnologico per le imprese italiane più dinamiche. Il progetto prevede la realizzazione di un Italian Innovation Hub in

[leggi ...]

Alan Friedman: "Vi racconto tutta la verità su come sta andando la nostra economia"

Dal debito pubblico alle pensioni, dall’Europa al lavoro. Nel suo ultimo libro il noto giornalista americano risponde alle domande degli italiani sul presente e sul futuro del Belpaese

di Giambattista Pepi

Non c’è che dire: conosce l’Italia così bene, ma così bene, da fare invidia a molti nostri connazionali. Eppure è nato negli Stati Uniti. E a New York, negli anni Settanta, ha cominciato la propria carriera di giornalista “globe trotter” che l’ha portato prima a Londra e, dopo, in Italia, inviato e corrispondente del prestigioso Financial Times. Di chi stiamo parlando? Di Alan Friedman, economista e scrittore di successo. Un americano che ha “sposato” l’Italia e l’ha “raccontata” con quella obiettività e schiettezza che l’hanno reso popolare negli articoli apparsi sulle maggiori testate giornalistiche anglo-sassoni

[leggi ...]

Secondo la Bce nell'area euro l'economia galoppa, ma Francoforte (per ora) mantiene invariata la rotta della politica monetaria

“L’economia ha continuato a espandersi a un ritmo sostenuto, con un accelerazione superiore alle attese nella seconda metà del 2017. Il forte slancio congiunturale, la perdurante riduzione del sottoutilizzo delle risorse e il crescente grado di utilizzo della capacità produttiva rafforzano ulteriormente la fiducia del Consiglio direttivo che l’andamento dei prezzi convergerà verso l’obiettivo di un tasso di inflazione inferiore ma prossimo al 2%”. È quanto si legge nel

[leggi ...]

"Io, Annibale e l'Estate degli Inganni": un autore a cuore nudo

Che ci racconta, con spruzzate di ironia, come è nato il suo ultimo romanzo. Addentrandosi fra le pieghe di un percorso narrativo segnato dai ricordi, gratificato dal presente e sulla rampa di lancio volta al futuro

di Roberto Perrone

Il secondo romanzo in generale viene meglio del primo. Non è una boutade, me lo dicono i lettori. Il mio secondo romanzo in assoluto, La Lunga (Garzanti, 2007), è amatissimo. Alle presentazioni dei miei libri successivi, si è sempre presentato qualcuno con La Lunga per farselo autografare; è successo anche qualche giorno fa, a Reggio Emilia, alla presentazione del mio ultimo romanzo, quello di cui parlo in queste righe, ovvero L’estate degli inganni (Rizzoli Noir, pagg. 360, euro 19,50). Una signora si è fatta firmare La Lunga, ma non ha acquistato il libro nuovo. Non è la prima volta che mi accade. E ogni volta vorrei

[leggi ...]

"Segreti e tesori del Vaticano": alla scoperta della Città di Dio

Un viaggio imperdibile, firmato da Massimo Polidoro, fra le bellezze artistiche - sacre e profane - di uno Stato unico al mondo

di Massimo Mistero

Non finisce di stupire Massimo Polidoro, la cui penna strada facendo ha spaziato con indifferenza dalla narrativa gialla (Il passato è una bestia feroce e Non guardare nell’abisso, lavori imbastiti sulla figura del detective Bruno Jordan, astuto quanto tenace cronista della rivista Krimen) a quella del mondo dell’occulto, visto che in questa materia ha le mani in pasta. Facendo ad esempio chiarezza - fra le pagine di Rivelazioni - su quel mare di complotti e cospirazioni, tesori perduti e codici segreti, magie e finzioni, che periodicamente riemergono dal passato come se fossero nuovi di zecca. Il tutto a fronte di

[leggi ...]

"Nature for Water", dal 21 al 24 marzo, al Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci

Un’occasione, a livello internazionale, per approfondire e discutere sullo stato di una risorsa unica: l’acqua

Dal 21 al 24 marzo 2018, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana e sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo, il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci (a Fontanellato, in provincia di Parma) organizza “Labirinto d’Acque”, un summit internazionale dedicato appunto al tema dell’acqua: quattro giorni di grandi incontri e convegni con i più importanti protagonisti nazionali e internazionali per fare il punto sulla situazione della risorsa idrica e

[leggi ...]

Carlo Azeglio Ciampi: riflessioni di un uomo (per bene) sulle istituzioni

Debutta nelle librerie Italia, Europa, economia e banche, il volume che raccoglie gli interventi del rimpianto capo dello Stato che abbracciano un periodo storico travagliato del Paese, tra eventi socio-economici drammatici (la crisi finanziaria e valutaria, la recessione, Mani pulite, il terrorismo e le stragi di mafia) e cambiamenti epocali (l’ingresso nell’euro)

di Giambattista Pepi

Due decenni della vita economica e politica dell’Italia tratteggiati dalle riflessioni, ancora attuali, di Carlo Azeglio Ciampi (scomparso il 16 settembre 2016), pronunciate tra il 1981 e il 1998 in occasione delle partecipazioni alle Assemblee annuali dell’Associazione Bancaria Italiana in qualità di Governatore della Banca d’Italia e, dal 1996 al 1998, in quella di ministro del Tesoro. Gli interventi di quello che fu il decimo presidente della Repubblica sono raccolti nel volume Italia, Europa, economia e banche (Laterza, pagg. 169, euro 22,00) che proprio in questi giorni debutta nelle librerie. Il testo è introdotto da una prefazione firmata

[leggi ...]

Il progetto pluriennale Alcantara - MAXXI si trasforma

Con Studio Visit un noto designer propone la sua interpretazione personale di un’opera della collezione permanente

Dopo sei anni di sperimentazione sul materiale, altrettante esposizioni collettive e oltre 30 tra designer e studi nazionali e internazionali coinvolti, il Progetto Alcantara – MAXXI prende una nuova e inedita direzione, rinnovandosi nei suoi contenuti. Con il programma Studio Visit le mostre diventano monografiche e ogni anno un designer affermato viene invitato a partecipare e a progettare uno spazio all’interno del museo che restituisca una sua personale interpretazione di un’opera della collezione

[leggi ...]

Con Goldenpoint la seduzione del ricamo per San Valentino

L'azienda mantovana di calze e collant lancia sul mercato una capsule collection in limited edition di calze ricamate a mano in Sicilia: una lavorazione artigianale che garantisce il proprio valore nel tempo

Goldenpoint – catena retail, costituita da 500 negozi – lancerà, in occasione della festa degli innamorati, una capsule di calze ricamate a mano in limited edition. Una collezione di calze pregiate, rese uniche dall’arte antica e sapiente del ricamo a mano tradizionale. È un prodotto esclusivo e di grande raffinatezza che può diventare un regalo prezioso da fare a un’amica o alla propria innamorata o una “coccola” da regalarsi. La capsule collection sarà caratterizzata da due collant, un’autoreggente e una parigina. Si tratta di calze in morbida microfibra, impreziosite da diversi ricami realizzati sapientemente a mano in Sicilia, dove

[leggi ...]

G.I.Ma., il "gourmet" dell'alimentazione bovina

Il Gruppo reggiano, leader nei mangimi di alta qualità, punta su prodotti sani (senza antibiotici) per ridurre il costo sanitario: ogni anno in Italia vengono infatti spesi 6 miliardi di euro per fronteggiare problemi derivanti dalla nutrizione

Uno dei motivi che negli ultimi anni hanno determinato un calo nel consumo di carne da parte degli amanti del wellness è la dubbia qualità dell’alimentazione delle mucche. Anche se in Italia i controlli sono più rigidi che negli altri Paesi europei e la provenienza italiana è garanzia di qualità e sicurezza, resiste la convinzione che i mangimi dei bovini siano ricchi di sostanze chimiche per favorire il rapido sviluppo dell’animale e quindi la macellazione intensiva. Il gruppo G.I.Ma., leader nella produzione di mangimi di alta qualità nel mercato libero, è quello che più di altri ha fatto della sicurezza e della qualità

[leggi ...]

L'Istat aggiorna il paniere 2018 dei prodotti per misurare l'inflazione

Avocado, mango, vini liquorosi, lavasciuga e robot aspirapolvere le new entry. Tra le novità l’utilizzo dei prezzi registrati alle casse con i codici a barre

L’avocado, il mango, i vini liquorosi, la lavasciuga e il robot aspirapolvere. Sono queste le “new entry” nel paniere dei prodotti che l’Istat utilizza per la rilevazione dei prezzi al consumo, cioè per misurare l’inflazione. Prendono il posto della telefonia pubblica, del canone Rai e del lettore Mp4, che escono dal paniere. Tutto qui? No. La madre di tutte le novità del nuovo anno introdotte dall’Istituto nazionale di statistica è l’utilizzo dei prezzi registrati alle casse di ipermercati e

[leggi ...]

Unioncamere, servono tecnici ma le aziende non li trovano

A fronte di 33mila richieste il 35 per cento dei posti resterà vacante. Intanto, secondo il Rapporto Excelsior, nel primo trimestre di quest’anno saranno attivati oltre 1,2 milioni di contratti, con il Nord-Ovest a fare da traino

di Giambattista Pepi

Anno nuovo, buona nuova. Sono oltre 1,2 milioni i rapporti di lavoro da avviare tra gennaio e marzo 2018 in tutto il Paese. Una conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che la nostra economia è in espansione e l’offerta di lavoro cresce. L’Italia settentrionale, in particolare, farà nelle prossime settimane il pieno di risorse umane prevedendo di attivare quasi il 60% dei nuovi contratti, con le regioni del Nord-Ovest a fare da traino con circa 390mila ingressi in azienda. Fermo restando che i settori a più alto

[leggi ...]

Hera risponde all'appello delle Nazioni Unite sull'acqua e aderisce al CEO Water Mandate

Seconda realtà italiana a farlo, la multiutility emiliana conferma così il proprio orientamento agli obiettivi fissati nell’Agenda dell’Onu al 2030, rilanciando un impegno nella gestione sostenibile della risorsa idrica che sul territorio servito vale oltre 110 milioni di investimenti all’anno

Il Gruppo Hera - secondo operatore nazionale del settore idrico con 300 milioni di metri cubi di acqua venduta e 3,6 milioni di cittadini serviti - aderisce al CEO Water Mandate, l’iniziativa del Global Compact delle Nazioni Unite promossa per rilanciare l’impegno delle aziende nella gestione sostenibile della risorsa idrica. Attiva da anni in tutti gli ambiti di intervento del CEO Water Mandate, Hera è la seconda realtà italiana ad aderirvi dopo Enel, aggiungendosi così a oltre 100 aziende distribuite su scala globale, fra

[leggi ...]

L'indicatore "€-coin" della Banca d'Italia è cresciuto a 0,95 a gennaio

Il clima di famiglie e imprese trascina verso l’alto il Pil dell’area euro nonostante l’apprezzamento del cambio della moneta unica sul dollaro

Il Pil dell’area dell’euro è visto in ulteriore accelerazione nel primo trimestre 2018. Lo si ricava dalla crescita registrata a gennaio di “€-coin” a 0,95 da 0,91 di dicembre 2017, il valore più elevato da giugno 2000.  L’indicatore è stato trainato dal crescente ottimismo di famiglie e imprese, che ha prevalso sul freno esercitato dall’apprezzamento del cambio euro-dollaro. Ricordiamo che €-coin - sviluppato e pubblicato mensilmente dalla Banca d’Italia - fornisce in tempo reale una stima

[leggi ...]

Torna sugli scaffali, luminosa e delicata, la poesia della polacca Ewa Lipska

Una voce che si addentra nella mappa della nostra individualità virtuale, prendendo posizione sui rischi del nostro modo di vivere. Oltre a mettere in guardia dalla prepotenza e preponderanza digitale

di Luca Minola

Luminosa e districata, Ewa Lipska è una delle poetesse più rappresentative della poesia polacca contemporanea, direi una Szymborska digitalizzata che ritrae una quotidianità instabile e tentacolare. Dopo aver pubblicato per l’editore Armando, nel 2013, L’occhio incrinato del tempo e alcune poesie sull’Almanacco Quadernario 2016, uscito per LietoColle a cura di Maurizio Cucchi, ora Donzelli, editore sempre attento nelle proprie scelte, pubblica Il lettore di impronte digitali (pagg. 95, euro 125,00). Il libro è curato da Marina Ciccarini in maniera ineccepibile, mentre la poesia della Lipska rivela la mappa della nostra individualità

[leggi ...]

"Aspettando Moratti, vent'anni di Inter e giornalismo" di Claudio De Carli

Questo libro non è solo un libro sul calcio. È la vita di un cronista che spiega il mestiere senza sedersi dietro la cattedra

“Sai perché tu oggi scrivi qui, su questa pagina, un pezzo di 50 righe? Bé, te lo dico io perché. Tu oggi scrivi perché qui non è entrata la pubblicità e quindi c’è uno spazio da riempire. Tutto qui, non ti fare illusioni.  Non è una frase mai detta, è stata il primo impatto con il mestiere, e anche questo è servito per capire cosa fosse scrivere su un quotidiano, scendere dalle nuvole e accettare, non sei un poeta, tantomeno uno scrittore, sei un cronista caro mio, poi se sei capace e porti le notizie, magari domani va il tuo pezzo e non quello di un altro”. Aspettando Moratti, vent'anni di Inter e giornalismo (euro18,90)

[leggi ...]

Libertà di stampa: l'Italia è la pecora nera? No, ma lo diranno ancora

Le classifiche ci collocano al 52.mo posto, in coda agli altri Paesi dell’Europa continentale. Vediamo allora come sono compilate, da chi e come si potrebbero correggere

di Alberto Spampinato*

Nel 2017, Reporters Sans Frontieres ha collocato l’Italia al 52.mo posto nella sua classifica della libertà di stampa nei 180 Paesi esaminati, dietro Malta (49.ma), Francia (39.ma), Spagna (29.ma), Germania (19.ma). Nel 2016, la stessa organizzazione francese aveva collocato l’Italia molto più indietro, al 73.mo posto. L’anno prima ancora più giù, in 77.ma posizione. Non si capisce bene perché, in quanto la metodologia non è scientifica e il processo di valutazione non è trasparente. Comunque, da almeno un

[leggi ...]

Alcantara al "Paris Deco Off 2018"

Il marchio, ambasciatore dell’eccellenza italiana nel mondo, presenta a Parigi la “special collection” TARA by Inga Sempé e Alchimia

In occasione di Paris Deco Off, Alcantara torna alla Galerie Art Cube di Place de Furstemberg, nel centralissimo quartiere di Saint Germain, per presentare un melting pot creativo di proposte per l’interior design. In primo piano TARA, la “special collection” firmata dalla designer francese Inga Sempé, che si distingue per la forte personalità e il disegno subito riconoscibile: un iconico micro-motivo declinato in tre varianti grafiche e in alcuni nuovi colori che vanno ad aggiungersi alla ricca palette di

[leggi ...]

Dalla Bei un finanziamento di 110 milioni di euro al Gruppo Hera

Il prestito è destinato a sostenere gli investimenti sulla filiera dell’ambiente, con l’obiettivo di contribuire - attraverso progetti innovativi - a incrementare le quote di raccolta differenziata e l’efficienza degli impianti di trattamento e di recupero

La Banca Europea per gli Investimenti (Bei) e il Gruppo Hera hanno perfezionato un contratto di finanziamento di 110 milioni di euro finalizzato a sostenere il programma di sviluppo per il periodo 2017-2021della multiutility italiana quotata alla Borsa di Milano. Attraverso questo prestito, in particolare, la Banca dell’Unione Europea ha scelto di finanziare 19 progetti relativi alla filiera del ciclo dei rifiuti che sono in linea con le direttive comunitarie e prevedono interventi in diverse regioni italiane. Il costo di questi progetti, pari

[leggi ...]

Elezioni nell'epoca della "raccolta indifferenziata del sociale"

Effetto incontrovertibile dell’inosservata strutturazione “a 1D” della Società gassosa di oggi

di Andrea di Furia

Interessante vedere il punto di arrivo del “momento elettorale” ai nostri giorni. Per comprenderlo però dobbiamo retrocedere di circa 3 millenni, come suggeriva Goethe. Allora ci ritroveremmo in Grecia, ad Atene, quando quel “momento” era più legato

[leggi ...]

Sulle orme di San Valentino ad Amelia e Giove (Terni)

di Valentina Zirpoli

Tutti sanno che il 14 febbraio è la giornata in cui si celebra la festa degli innamorati. In pochi, però, conoscono la figura di San Valentino, vescovo romano e martire, e i luoghi in cui egli visse e operò per predicare il Vangelo e convertire i pagani, attività che portò avanti fino alla sua morte, avvenuta a Roma il 14 febbraio del 273 d.C. per decapitazione su ordine del prefetto romano Placido

[leggi ...]

Torna Harry Bosch, un inedito flashback sui dinosauri e una guerra mondiale alle... porte

Sugli scaffali tre prime firme - quelle di Michael Connelly e dei rimpianti Michael Crichton e Tom Clancy - che non hanno bisogno di presentazioni

di Mauro Castelli

Non hanno bisogno di presentazioni Michael Connelly (uno fra i maggiori autori viventi di thriller), Michael Crichton (che a dieci anni dalla sua scomparsa torna in libreria con un inedito, ovvero il romanzo precursore di Jurassic Park) e Tom Clancy (a sua volta un numero uno che ha lasciato la sua impronta nel campo dei techno-thriller). Tre

[leggi ...]

Il caso Versace: fra le pieghe di un omicidio che ancora fa storia

La giornalista investigativa Maureen Orth ha ricostruito, con dovizia di particolari, uno dei fatti di cronaca nera più famosi degli ultimi vent’anni

di Valentina Zirpoli

Quando successe, il 15 luglio 1997, l’omicidio dello stilista e imprenditore italiano Gianni Versace, senza ombra di dubbio uno dei numeri uno nel campo dell’alta moda, fece il giro del mondo. Vuoi per la notorietà della vittima, vuoi per come si consumò quella brutta quanto torbida storia, vuoi per una caccia all’assassino che avrebbe tenuto banco sulle prime pagine di tutti i più importanti quotidiani internazionali. E a farsi carico di

[leggi ...]

Cyberbullisno, la fantasia di un giovane mago e la passione di un bambino per i dinosauri

Per i tipi de Il Battello a Vapore tre lavori da non perdere firmati da Alessia Cruciani, Sebastien de Castell e il giovanissimo Leonardo D

di Vera De Ragazzinis

Per i tipi della Piemme, inquadrati nella collana “Il Battello a Vapore”, sono da poco arrivati sugli scaffali delle librerie tre lavori dedicati ai ragazzi (e non solo) incentrati su temi di indubbio interesse: il primo riguarda la giornata mondiale contro il nullismo e il cyberbullismo (che è stata celebrata il sei febbraio), il secondo si rapporta con

[leggi ...]

Per certi uomini, da lontano, le persone sembrano soltanto mosche da schiacciare

Kike Ferrari, addetto alla pulizia del metrò di Buenos Aires, si addentra - con piacevolezza narrativa - nei lati oscuri del potere

di Massimo Mistero

Una inaspettata quanto coinvolgente forza narrativa. La capacità di catturare l’attenzione del lettore per la sua dirompente forza nel rappresentare al meglio i contesti e nel tratteggiare personaggi credibili, sempre all’insegna di una disarmante potenzialità nell’uso delle parole. In altre parole una storia brutale che pulsa e vive di luce propria, con incastri che non sono mai lasciati al caso, forte di una trama che parte subito in quarta, per poi viaggiare

[leggi ...]

Trafficando in una discarica di rifiuti si può aspirare a un domani migliore?

Un viaggio alla ricerca dell’infanzia perduta firmato da John Irving, un ex wrestler professionista diventato un numero uno in libreria

di Catone Assori

Per John Irving esplorare il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza rappresenta quasi una missione. E lo fa - visto che i primi anni sono quelli che ti plasmano - puntando il dito sulla possibilità di riscatto di chissà quanti ragazzi diseredati, orfani o figli illegittimi, intenzionati a lottare pur di riuscire a farsi strada nella vita. Come nel caso di Homer nell’intrigante Le regole della casa del sidro, incentrato su un orfanatrofio nel Maine e diventato

[leggi ...]

Omicidi e misteri per Nestor Burma, l'investigatore sciupafemmine di Léo Malet

Per i tipi della Fazi arriva in libreria 120, rue de la Gare, il romanzo che nel 1943 segnò il debutto di un personaggio unico nel suo genere

di Catone Assori

Onore al merito. Ovvero all’editore romano Fazi che, nella collana Darkside, continua a proporre ai lettori le storie intriganti e fuori dal coro di quel genio della narrativa che è stato Léo Malet. Il maestro del noir d’oltralpe che, all’apice della sua carriera, aveva dato voce all’investigatore sciupafemmine Nestor Burma (nato, si racconta, come risposta al Maigret di Georges Simenon, con il risultato di proporsi come suo contraltare nonché come

[leggi ...]

Piero Angela, novant'anni di storie raccontate con il sorriso sulle labbra

Il noto giornalista-divulgatore non ha perso l’ironia e l’aplomb che hanno fatto di lui uno dei nostri più apprezzati divulgatori culturali

di Valentina Zirpoli

Chi non conosce Piero Angela? Se attingessimo, ipoteticamente, alle ricerche della Nielsen scopriremmo - nel suo caso - un tasso di notorietà a ridosso del cento per cento. Lui divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo, nato come cronista radiofonico, poi diventato inviato, quindi apprezzato conduttore del telegiornale Rai. Lui che strada facendo si sarebbe proposto come il numero uno nell’ideazione e nella

[leggi ...]

La stupidità in amore è una cosa seria: parola di Elda Lanza

Con la freschezza narrativa di una ragazzina la novantaduenne scrittrice, giornalista ed esperta di comunicazione, nonché prima presentatrice della televisione italiana, si addentra con penna leggera fra tradimenti e illusioni

di Catone Assori

A vederla sul piccolo schermo impartire lezioni di bon ton con piglio sbarazzino e un garbo invidiabile fa davvero invidia. Nel senso che a 92 anni suonati (è infatti nata a Milano il 5 ottobre 1924) non è da tutti una simile lucidità e una simile accattivante prontezza di spirito. Qualità che sa peraltro riversare, peraltro amplificandole, nella scrittura. Di chi stiamo parlando è presto detto: di Elda Lanza, che avrebbe dovuto chiamarsi

[leggi ...]

A tu per tu con la depressione nel racconto di Daphne Merkin

Una resa dei conti - intrigante quanto coraggiosa - con una malattia subdola, che colpisce indipendentemente dallo stato sociale

di Valentina Zirpoli

Siamo certi che la maggior parte dei lettori, noi per primi, non conoscano Daphne Merkin. Ed è un peccato, in quanto la sua penna graffiante e al tempo stessa raffinata riesce a rendere gradevole e di piacevolissima lettura persino un trattato sulla depressione. E per di più parlando della sua. Una malattia che si allarga a macchia d’olio in giro per il mondo, tanto che a soffrirne nel 2017 sono stati in 350 milioni, 4,5 dei quali soltanto in

[leggi ...]

Continua la saga di Stieg Larsson. Ma a scriverla è David Lagercrantz

Dopo Quello che non uccide (pubblicato in 40 Paesi) ecco L’uomo che inseguiva la sua ombra, quinto episodio della Millenium Trilogy

di Catone Assori

Non c’era da dubitarne: dopo il successo ottenuto (per interposta scrittura) dal quarto episodio della Millennium Trilogy - Quello che non uccide (un lavoro venduto in 40 Paesi e interpretato dai due storici personaggi: la geniale vendicatrice Lisbeth Salander in coppia con lo scaltro e fascinoso giornalista investigativo Mikael Blomkvist) - non poteva mancare il quinto atto della saga che si era interrotta a causa della morte prematura di

[leggi ...]

Dopo 64 anni arriva postuma, amara e graffiante, una chicca di Siegfried Lenz

Si tratta della storia di Walter Proska, giovane disertore della Wehrmacht, pronta a riaccendere il dibattito sulle colpe e le rimozioni del popolo tedesco

di Massimo Mistero

Una penna - quella di Siegfried Lenz - che, nella sua apparente semplicità, graffia e intriga affondando stilettate in un passato segnato dal male, quasi a volersi fare carico del dovere di aiutare un popolo che si era macchiato di vergognose ingiustizie. In altre parole quelle perpetrate dal regime nazista che, nel corso della Seconda guerra mondiale, si era reso colpevole dello sterminio di milioni di ebrei. E lo fa attraverso la storia di un giovane soldato della

[leggi ...]

Una vecchia serie di drammatici fatti di sangue e una sfida lanciata al lettore da Shimada Sōji

Abbiamo atteso oltre 36 anni per leggere questo romanzo, ma ne varrà senz’altro la pena. In quanto Gli omicidi dello zodiaco si propone - nell’ambito dei delitti della camera chiusa - come uno dei più bei gialli di sempre

di Massimo Mistero

Scusate, cari lettori, se ce la siamo presa comoda. Non conoscevamo il talento narrativo del giapponese Shimada Sōji, e quando alla fine dello scorso agosto ci è arrivato fra le mani un suo lavoro che risale al 1983, ovvero Gli omicidi dello zodiaco edito dalla Giunti (pagg. 330, euro 18,00, traduzione di Giovanni Borriello), avendo notato che era stato tradotto in inglese soltanto nel 2014, lo avevamo relegato, senza preoccuparcene più

[leggi ...]

L'ispettore Geron Rath indaga nella ruggente Berlino di fine anni Venti

E lo fa nelle pagine di un grande romanzo criminale firmato da Volker Kutscher, dal quale è tratta la serie Tv in onda su Sky Atlantic

di Valentina Zirpoli

Un intrigante tuffo nel tramonto annunciato della Germania di Weimar, il primo tentativo di stabilire una democrazia liberale in un Paese alle prese non solo con i postumi della grave crisi economica legata a una guerra persa, ma anche con un periodo di robuste tensioni interne; un lavoro ambientato nella Berlino degli anni Venti, un decennio vissuto all’insegna di deliranti ambizioni; uno spaccato di vita quotidiana che inquieta, incuriosisce e al tempo

[leggi ...]

Nuovi intrighi, vecchi rancori e amori contrastati nella Cornovaglia di fine Settecento

Per i tipi della Sonzogno arriva in libreria la terza epica avventura di Jeremy Poldark, firmata da quel genio che fu Winston Graham  

di Catone Assori

Torna sugli scaffali un’altra puntata della saga di Poldark, la famosa serie di intriganti romanzi firmata dal rimpianto inglese Winston Graham, nato a Manchester il 30 giugno 1908 (figlio di un importatore di tè) e morto a Londra il 10 luglio 2003 dopo aver vissuto a lungo in Cornovaglia, proprio nei luoghi dove ha ambientato la sua storica sequenza narrativa (dodici volumi venduti a suon di milioni di copie in una quarantina di Paesi e

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...