L'Editoriale

Partiamo per le vacanze senza se e senza ma

Se avete in animo qualche flirt, non dimenticate che l’uomo e la donna sono stati creati per compensarsi come l’acqua e la sete. Soli non siamo niente, uniti siamo tutto

di Mario Pinzi

Anche quest’anno ci stiamo preparando a partire per le vacanze estive, e anche noi di EconomiaItaliana.it non vediamo l’ora di fare la stessa cosa per essere in grado, il 26 agosto, di fornirvi la solita informazione fuori dal coro che caratterizza il nostro giornale. Cari lettori, come faccio sempre, voglio farvi viaggiare con alcune novità che in qualche modo possono stupire. La prima notizia riguarda la luna, che spesso è stata testimone delle nostre scappatelle. Tutti abbiamo seguito la rievocazione della conquista del Satellite lunare, ma pochi di noi sanno chi ha reso fattibile questo

[leggi ...]

Prima pagina

Bitcoin, Libra e Blockchain: tra paure e realtà…

Il superamento di alcune barriere può aprire scenari di business interessanti

di Damiano Pignalosa

In bene o in male, la cosa più difficile da affrontare al mondo è l’abitudine. Forte, dura e dalla voce perentoria, fa sì che qualsiasi forma di cambiamento sia accostata alla perdita di qualcosa, di qualcuno, il sospetto aumenta e alza barriere, mentre di rigetto ogni cosa sarà giudicata con toni da condanna a morte perché siamo e rimaniamo il paese di “cà nisciun è fess”. Tutto e subito, come quando ci viene detto che il lavoro che stiamo svolgendo dovrà essere pronto per “ieri”, l’informazione e l’apprendimento

[leggi ...]

Prima pagina

Mese dell'Educazione Finanziaria: lo prevede un progetto del ministero dell'Economia e delle Finanze in partenza a ottobre

Educare: guidare, condurre a un conveniente livello di maturità sul piano intellettuale e morale. Ad esempio i genitori devono educare i figli. Si tratta di un esempio didascalico, da vocabolario, ma è il miglior modo possibile per comunicare il vero significato del termine educare. Nasce da questa necessità, e in fondo anche da questa definizione, lo spirito che ha portato il Ministero dell’Economia e delle Finanze d’intesa con quello dell’istruzione, università e ricerca scientifica e attraverso il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, a dare vita al Mese dell’Educazione Finanziaria. Si tratta di un grande contenitore di eventi che avranno tutti lo stesso identico scopo:

[leggi ...]

Storie d'impresa

Il ruolo di "epay": connettere brands e consumatori attraverso tutti i canali di vendita

Fra le pieghe di questa tematica con una esperta di settore, Giovanna Bruno

di Giorgio Nadali

epay è la divisione di Euronet Worldwide, Inc. (NASDAQ EEFT), dedicata alla distribuzione di prodotti digitali. Con i suoi uffici in 23 Paesi nel mondo (di cui uno a Milano e uno a Roma), può vantare dipartimenti tecnologici e di prodotto che servono 45 paesi in tutto il mondo e che l’hanno resa

[leggi ...]

Prima pagina

La ricreazione è finita: il Governo si dia una regolata oppure… passi la mano

Il quadro macroeconomico internazionale si sta deteriorando e la nostra economia ne sta pagando lo scotto. Esecutivo e Parlamento devono quindi rendersi conto che ritardi, lungaggini e remore nella realizzazione di opere e infrastrutture renderanno sempre meno competitive le nostre imprese

di Giambattista Pepi

Se prima potevamo nutrire dei dubbi, adesso sono stati definitivamente fugati. Prima delle elezioni del Parlamento europeo, avevamo temuto che il “duello” rusticano fra gli azionisti del Governo Conte, cioè tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, fosse messo in scena a

[leggi ...]

Prima pagina

Il mezzo matto genialoide che mette paura a Bruxelles

Boris Johnson, l'estroso neo-premier britannico, non è personaggio da prendere sottogamba. Logico quindi che qualcuno debba iniziare a preoccuparsene

di Sandro Vacchi

Fra poche righe dirò di Boris Johnson, neo premier britannico, ma prima lasciatemi celebrare una eccellenza italiana, Eliana Frontini, docente in un liceo di Novara. Nel suo profilo Facebook questa docente ha scritto che il carabiniere ammazzato a Roma da un

[leggi ...]

Prima pagina

Il 30 per cento degli italiani lavora fra le sei e le dieci ore gratis a settimana

Sono i dati, magari non del tutto condivisibili, contenuti in due ricerche incentrate sul mondo del lavoro. Fra le cause il calo delle retribuzioni

di Artemisia

Stipendi in calo e ore non pagate. E’ questa la fotografia del mondo del lavoro in Italia quale emerge da una ricerca di ADP “Workforce View in Europe” e da uno studio dell’istituto di ricerca European trade union Institute, Il 30% degli italiani lavora tra le 6 e le 10 ore

[leggi ...]

Fisco & Cittadini

La chiusura della lite pendente "cancella" le spese di giudizio

I costi della controversia estinta con la definizione agevolata restano a carico della parte che li ha anticipati

di Salvina Morina e Tonino Morina

La chiusura della lite con il Fisco, la cosiddetta “pace fiscale”, definisce ogni aspetto della controversia, compreso quello relativo alle spese di giudizio, ma alcuni uffici non lo sanno o fanno finta di non saperlo. Come stabilito dalla legge, articolo 6, comma 13, del decreto - legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito dalla

[leggi ...]
In primo piano

Appuntamento con la morte al Festival del cinema di Venezia

Si snoda fra fantasia e sentimenti il nuovo thriller di Antonella Boralevi, destinato a ricalcare il successo de La bambina nel buio. Riproponendo i suoi protagonisti in un ambiente che lei ha frequentato a lungo e che quindi conosce bene. Giocando peraltro a rimpiattino con una realtà sfuggente…

di Mauro Castelli

Di tutto e di più: conduttrice e autrice televisiva, intrattenitrice mai fuori dalle righe, opinionista e, soprattutto, raffinata scrittrice. “In effetti è nella mia natura raccontare storie, dare voce alle parole. Perché ogni parola è una finestra che si spalanca sul mondo, per guardare quel che ci succede intorno. Così ho scritto prima saggi, poi racconti e finalmente romanzi”. A fronte di una capacità per certi versi unica nell’intrattenere il lettore su tematiche anche importanti all’insegna della leggerezza. Riuscendo, in altre parole, a entrare nel merito senza mai esagerare, senza mai annoiare.

[leggi ...]

Una scelta sbagliata? A volte può fare la differenza fra la vita e la morte

Un romanzo trascinante, come le rapide di un fiume, incentrato su un’amicizia che si perde per strada. Una storia appassionante, a cavallo fra avventura e thriller, firmata dall’americano Peter Heller

di Valentina Zirpoli

“Una storia appassionante tra avventura e thriller, in cui i protagonisti scopriranno tragicamente come un’esitazione, una scelta sbagliata, un errore di valutazione possano fare la differenza tra la vita e la morte”. Così, come da note editoriali, viene presentato Il fiume (pagg. 246, euro 17,00, traduzione di Francesco Graziosi), un romanzo controcorrente proposto per i tipi della Solferino. Un lavoro che si nutre di una scrittura pacata e avvolgente al tempo stesso, a fronte di un racconto, come ha avuto modo di annotare il New York Times, “che conquista per la sua drammaticità, il suo ritmo, il suo

[leggi ...]

Quello che non ti aspetti: l'altra vita di Audrey Hepburn

Il giornalista americano Robert Matzen ha scritto la storia di una ragazza coraggiosa che sfidò Hitler e che - grazie al suo eroismo e alla sua umanità - si propose come un esempio di lotta contro l’ignominia della guerra

di Giambattista Pepi

Indimenticabile interprete nel ruolo della Principessa Anna in Vacanze romane (1953), che le valse l’Oscar come miglior attrice protagonista, o quando incarnò lo stile impareggiabile in Colazione da Tiffany (1961) e Sabrina(1954), oppure nelle vesti più diverse nei film La storia di una monaca (1959), Sciarada (1963), My Fair Lady (1964), Come rubare un milione di dollari e vivere felici (1966), Gli occhi della notte e Due per la strada (1967): Audrey Hepburn è stata (e sarà ricordata) come una delle star più amate del cinema. Cresciuta tra Belgio, Regno Unito e Paesi Bassi, dove visse sotto il regime nazista,

[leggi ...]

La lunga parabola storica dell'Italia del Novecento

Dal regicidio di Umberto I all’avvento della Terza Repubblica, gli storici Marco Albertaro e Luciano Marrocu raccontano in modo non convenzionale oltre un secolo di storia del nostro Paese. Tra omicidi eccellenti, eventi culturali, conquiste sociali e grandi protagonisti

di Tancredi Re

Il Novecento fu un’epoca caratterizzata da grandi eventi: la rivoluzione russa, due guerre mondiali, l’avvento dei regimi totalitari (l’Unione Sovietica in Russia, il Terzo Reich in Germania, il Fascismo in Italia, il Falangismo in Spagna, la Repubblica comunista di Mao-Tze Dong in Cina, il Castrismo a Cuba), la Grande depressione (1929) e la Terza rivoluzione industriale, fino all’era della globalizzazione dell’economia nella sua seconda metà. Il Secolo breve - come sarebbe stato definito il XX secolo riprendendo il titolo di

[leggi ...]

Alberto Brandani, presidente di Federtrasporto, ci spiega il suo legame con il Premio Isola D'Elba, vinto quest'anno da Laura Laurenzi con "La madre americana"

Un riconoscimento fra i più importanti del nostro panorama narrativo, che ha visto primeggiare, fra gli altri, Eu­genio Montale e Heinrich Böll (prima di essersi guadagnati il Nobel), Pierre Lemaître, Denis Mack-Smith, Muriel Spark, Gregor von Rezzori, Alfonso Gatto, Mario Luzi, Tommaso Landolfi, Mario Tobino e Gesualdo Bufalino

Alberto Brandani ha sempre coltivato la curiosità per la cultura e l’etica del lavoro quale manager pubblico e privato. Vent’anni ai vertici del Monte dei Paschi passando poi per il board dell’Anas e per quello di Ferrovie dello Stato, già presidente di assicurazioni e banche estere, è ora impegnato nella vita di Confindustria come presidente di Federtrasporto. Lui che ha contribuito a fondare negli anni ‘80 la rivista Prospettive nel Mondo. Ininterrotta la sua attività di raccordo tra

[leggi ...]

Dal deserto della Namibia all'Artico: le imprese estreme firmate da Stefano Gregoretti, agronomo, motivatore e atleta professionista

di Carlo Sutalime

Ha 45 anni (è infatti nato a Riccione nel 1974) ma ha ancora la voglia di macinare imprese come se fosse un ragazzino. E di imprese al limite, in giro per il mondo, ne ha già messe a segno parecchie: spaziando dal deserto della Namibia all’Artico, dal deserto del Gobi alla Patagonia, come se si trattasse di passeggiate. E a chi gli chiede perché abbia iniziato a correre, Stefano Gregoretti risponde: “Ho iniziato perché io, uomo di mare, volevo stare in mezzo alla natura impervia e dare del tu alla montagna della quale mi ero innamorato da ragazzino”. Semplice, no? Come bere un bicchier d’acqua. Salvo dover far di conto con un

[leggi ...]

Tutto quello che non sapete, ma avreste voluto sapere, su Bram Stoker, l'autore di "Dracula", un classico senza tempo

Ad addentrarsi fra le pieghe della vita e della storia di questo genio del terrore è un suo pronipote, Dacre Stoker, che a quattro mani con il bestellerista J.D. Barker ha dato voce a uno spaccato di vita e di lavoro verosimile a dispetto di fatti per certi versi incredibili. Con la fantasia a fare da corollario a un robusto lavoro di documentazione

di Catone Assori

Chi meglio di un pronipote, Dacre Stoker, poteva raccontare la storia dell’irlandese Bram Stoker e del suo Dracula, in una storia romanzata che getta una nuova luce sia sull’autore che sui suoi personaggi?  Chiaramente nessuno, se mettiamo in conto anche l’attento quanto approfondito lavoro di ricerca sul suo antenato. E i fatti descritti in Dracul. Come tutto ebbe inizio… (Nord, pagg. 468, euro 18,60, traduzione di Francesco Graziosi), per quanto incredibili, appaiono comunque verosimili. Complice l’abilità e la malizia narrativa di questo ex atleta di pentathlon moderno, nonché allenatore della nazionale canadese alle

[leggi ...]

Quel crollo (annunciato) del Ponte Morandi a Genova

Franco Manzitti ha ricostruito, grazie anche a testimonianze dirette, la storia di un’opera-simbolo di Genova: tutti sapevano che non avrebbe resistito al lievitare dei flussi di traffico, ma allarmi e moniti erano stati sempre ignorati dalle autorità

di Giambattista Pepi

“Noi siamo un Paese senza memoria. Il che equivale a dire senza storia. L’Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell’oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo i ricordi, i frammenti che potrebbero farle comodo per le sue contorsioni, per le sue conversioni. Ma l’Italia è un Paese circolare, gattopardesco, in cui tutto cambia per restare com’è. In cui tutto scorre per non passare davvero. Se l’Italia avesse cura della sua storia, della sua memoria, si accorgerebbe che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili, imparerebbe che questo Paese speciale nel vivere alla

[leggi ...]

L'addio a Pilade del Buono, un grande nella vita e nel giornalismo

Un uomo di altri tempi dalla penna felice e dalla battuta arguta. Lui che era vissuto all’ombra del fratello maggiore Oreste, del quale ne tesseva le lodi, e che si divertiva a minimizzare le sue importanti origini

di Mauro Castelli

Pilade (Mario) del Buono ci ha lasciato a 88 anni. Ci ha lasciato e ha lasciato la moglie Anna e la figlia Alessandra, che gli aveva regalato un nipote, Giulio, per il quale impazziva. Di certo per chi lo ha conosciuto e gli è stato amico sarà una ferita difficile da rimarginare. Fortunatamente supportata dai suoi tanti appunti di vita, quegli stessi che amava raccontare e ancora raccontare all’insegna di una sorprendente modestia. Lui che, destino infausto, era vissuto all’ombra del fratello maggiore Oreste del quale tesseva le lodi, ricordandone con affetto le cento e passa direzioni di testate e collane

[leggi ...]

Popolare di Sondrio: collocato con successo presso investitori istituzionali bond subordinato Tier 2 decennale per un ammontare pari a 200 milioni di euro

Banca Popolare di Sondrio S.C.p.A. ha portato a termine con successo il collocamento presso investitori istituzionali di un bond subordinato Tier 2 con scadenza decennale e opzione call dopo 5 anni per un ammontare pari a 200 milioni di euro. L’obbligazione è stata emessa a un prezzo pari a 100 e prevede una cedola annua fissa del 6,25%, equivalente a uno spread del 6,556% sopra il tasso midswap a 5 anni. Dopo 5 anni dall’emissione è prevista la facoltà di rimborso anticipato

[leggi ...]

La poesia e il mistero dell'Appennino alle prese con una scomparsa

Sabina Macchiavelli, figlia d’arte, dà voce alla garbata storia di una famiglia allargata, alle prese con una sparizione, una ambigua telefonata e una morte annunciata. Il tutto all’insegna di dolorosi ripensamenti e reciproche accuse

di Lucio Malresta

Buon sangue non mente. È arrivata sugli scaffali delle librerie Sabina Macchiavelli, figlia del grande Loriano, con un garbato lavoro che a sua volta si nutre dei sapori e delle atmosfere, non sempre idilliache, dell’Appennino emiliano, dove l’autrice peraltro vive dedicandosi all’organizzazione di eventi, all’insegnamento privato di lingue straniere e alla conduzione di laboratori di scrittura creativa. Si tratta di una prima volta (nel 2013 aveva scritto con il padre l’antologia di racconti E a chi resta, arrivederci) intitolata Più di così si muore (pagg. 218, euro 12,00), un romanzo che, con mano ferma, raccoglie un intreccio

[leggi ...]

Torna in scena il giovane ladro Tigrinus, protagonista della "Secretum Saga" ambientata nel Quattrocento

Dalla penna di Marcello Simoni - un autore che si nutre di Storia, tradotto in 18 Paesi e che solo in Italia ha venduto oltre un milione e mezzo di copie - una nuova avventura che avvince, convince ed entusiasma

di Mauro Castelli

Ormai da tempo Marcello Simoni, per chi ama le “storie infarcite di Storia”, rappresenta una garanzia. Per la sua capacità narrativa, certo, ma anche per la sua abilità nel miscelare avventure e tradimenti, agguati e misteri, amori e intrighi. All’insegna di percorsi mai lasciati al caso, che peraltro ama supportare con una nota finale nella quale tiene a dire la sua. Come nel caso de L’enigma dell’abate nero (Newton Compton, pagg. 332, euro 9,90), il suo ultimo romanzo, precisando: “Se della Firenze di Cosimo de’ Medici avevo parlato nei miei due precedenti lavori dedicati a Tigrinus, questa volta a tenere banco è la Ravenna

[leggi ...]

Il dottor Frankenstein? Ha un padre italiano, il fisico Giovanni Aldini

In un giallo brutale quanto inquietante, Lorenzo Beccati dà voce alla storia mai raccontata di questo nostro lungimirante scienziato

di Massimo Mistero

Quale legge può permettere a un uomo di sostituirsi a Dio? All’insegna di questo interrogativo quel geniaccio di Lorenzo Beccati ha dato voce e immagine, ne Il Resuscitatore (DeA Planeta, pagg. 218, euro 16,00), al fisico che - storia canta - per certi versi si è proposto come il dottor Frankenstein italiano. Ovvero Giovanni Aldini, uno studioso realmente esistito, così come storicamente documentato “fu il suo viaggio a Londra per ottenere un cadavere integro da elettrificare”. E l’autore lo ha fatto, nonostante la brutale tematica, con penna leggera. Quella stessa che gli consente di catturare

[leggi ...]

La storia esemplare di un amico a quattro zampe

In un libro divertente e illuminante, il giornalista americano Dave Berry ci fa partecipi delle lezioni di vita apprese dal suo amato cane Lucy: vivi il presente, lascia correre i piccoli fastidi quotidiani e stai bene nella tua pelle

di Giambattista Pepi

Non diciamo niente di nuovo se affermiamo che il cane è il miglior amico dell’uomo. Un cane il miglior amico dell’uomo? Ma dico: vi siete ammattiti? I miei amici sono persone, non cani o altri animali: questa è, nella migliore delle possibilità, la risposta più decente che potremmo ascoltare da coloro che gli animali se non li detestano, non li amano, o sono indifferenti verso di loro. Ma, almeno tra chi ama e rispetta gli animali i consensi saranno sicuramente molti, e addirittura corriamo il rischio di sfiorare l’unanimità delle approvazioni tra coloro che un cane ce l’hanno. E fin qui niente di nuovo, direte. Se invece, restando nel

[leggi ...]

Rinnovati per altri cinque anni i dazi antidumping Ue sulle importazioni cinesi di articoli per la tavola in ceramica

Confindustria Ceramica insieme alla Federazione Europea della ceramica da tavola e articoli ornamentali (FEPF), della quale fa parte in rappresentanza delle imprese italiane del settore, ha accolto con favore e soddisfazione l’adozione del regolamento (UE) 2019/1198 che proroga per altri cinque anni i dazi antidumping definitivi sulle importazioni di articoli per la tavola e stoviglie in ceramica e porcellana dalla Cina. La richiesta di riesame avanzata dalla FEPF nei

[leggi ...]

Andrea Cotti, Loriano Macchiavelli, Antonio Pennacchi, Ilaria Tuti e Valerio Varesi: parata di stelle alla quinta edizione del "Cantiere Zocca Noir"

Artisti, critici e soprattutto romanzieri di successo hanno dato voce a una intrigante edizione, giunta al suo quinto anno, del “Cantiere Zocca Noir”, il festival dell’Appennino che si tiene nel Comune modenese, coinvolgendo un pubblico interessato all’attualità vista attraverso la lente della narrazione d’indagine. Presenti autori di peso (come appunto Andrea Cotti, Loriano Macchiavelli, Antonio Pennacchi, Ilaria Tuti e Valerio Varesi) che, per la loro particolare sensibilità ed esperienza, hanno un contatto privilegiato con il

[leggi ...]

In viaggio nelle terre che non perdonano, fra poveri e reietti, scavando nel cuore del grande sogno americano

La genialità di Jesmyn Ward ha dato voce a un premiatissimo romanzo (Canta, spirito, canta) ambientato nel Mississippi, uno Stato povero ma ricco di umanità, dove il legame con le origini a volte si fa, appunto, spirito e canto

di Valentina Zirpoli

Raramente un romanzo abbraccia tematiche così profonde, scartabellando fra presente e passato, intrecciando naturale, sovrannaturale e poesia, facendosi carico di una terra, quella del Mississippi, ricca di povertà ma anche di umanità. Una terra che non perdona, dove il legame con le origini si fa… spirito e canto; dove il racconto diventa un passaggio obbligato sulla strada del ricordo; dove può accadere che una tempesta dal nome di donna, Katrina, sconvolga tutto e tutti per poi lasciare spazio a un mondo nuovo, ricco di speranze. Fermo restando che non è questo uragano a tenere la scena, ma uomini, donne e

[leggi ...]

Un'estate thriller con altre sette impagabili chicche entrate nel nuovo catalogo de "Il Giallo Mondadori"

Dopo le cinque proposte che hanno segnato il rilancio della storica collana della casa di Segrate, i lettori potranno ora contare sulle indimenticate penne di Ellery Queen, Dashiell Hammett, Cornell Woolrich, Ngaio Marsh, Erle Stanley Gardner, Augusto De Angelis nonché di Francesco Caringella, attuale presidente di Sezione del Consiglio di Stato

di Massimo Mistero

A poco più di due mesi dal rilancio della storica collana nata per volere di Arnaldo Mondadori e Lorenzo Montano nel marzo di novant’anni fa - un esempio ripreso negli anni Trenta da altri editori come Mediolanum (I romanzi Gialli), Sonzogno (Serie Gialla), la Universale (I grandi romanzi gialli), Martucci (I gialli del Domino nero) e la Nicoli (I gialli del Cigno) - arrivano sugli scaffali delle nostre librerie targati Il Giallo

[leggi ...]

Castellammare del Golfo: l'antico porto, conteso nei secoli, affacciato sul Mediterraneo

di Valentina Zirpoli

Sull’omonimo golfo affacciato sul Mediterraneo sorge l’antica cittadina di Castellammare del Golfo (Trapani), che fonda la propria identità sul mare. Nata come emporio marino per i commerci della vicina Segesta, sul suo mare si riflettono le torri di avvistamento e i baluardi difensivi del castello. Nei dintorni si conservano ancora paesaggi arcaici come il borgo di Scopello,

[leggi ...]

Per l'ex ufficiale Jeack Reacher c'è una sola legge, una sola giustizia: la sua

Torna in scena l’intrigante personaggio creato da Lee Child. Luci della ribalta anche sullo scozzese Alan Parks e sulla statunitense Linda Castillo

di Mauro Castelli

Cavallo vincente non si cambia. Così, ancora una volta, il britannico Lee Child - geniale interprete del romanzo d’azione, proclamato “miglior autore del 2019” dal British Book Awards nonché benedetto come “miglior scrittore contemporaneo di narrativa crime” da Haruki Murakami - ha puntato ancora una volta sul suo personaggio principe, Jack Reacher, un uomo d’azione allergico sia alla legge che alla giustizia degli altri, perché legge e

[leggi ...]

Un delitto pieno di sentimenti ingarbugliati nel torrido luglio del 1934

A farsene carico il commissario Ricciardi. “E potrebbe essere la sua ultima volta”, si è lasciato scappare Maurizio de Giovanni. Ma senza troppa convinzione…

di Massimo Mistero

La maggior parte dei lettori lo conoscono semplicemente come il commissario Ricciardi, in scena negli anni Trenta in una Napoli che è un tripudio di bar accoglienti, di sfogliatelle e di caffè fumanti, che per certi versi hanno un loro “valore terapeutico”, in quanto punto di incontro per chiacchierare, spettegolare e magari anche litigare per poi fare la pace. In realtà a dare un contesto nobiliare a questo personaggio ci ha pensato Paolo Mieli, definendolo il

[leggi ...]

Un uomo ucciso da un treno in corsa? Sì, ma non è stato un incidente

Fra indagini complicate e problemi personali torna a indagare il commissario Casabona, figlio prediletto dell’inventiva di Antonio Fusco

di Massimo Mistero

Una storia logica, dove nulla viene lasciato al caso, peraltro segnata da robuste venature di amarezza. Un personaggio, il commissario Tommaso Casabona, più malinconico e arrabbiato del solito (c’è di mezzo l’avvio di una sofferta separazione, ma anche problemi di pedofilia che lo fanno andare in bestia), alle prese con una vicenda dove “le parole taciute non diventeranno mai un ricordo”. Per non parlare delle troppe

[leggi ...]

Con Carla De Santis la satira politica romanesca diventa poesia

Appunti e disappunti di una cittadina che ha messo in versi le birichinate della nostra “povera Itaglia”

di Mario Pinzi

Chi segue il nostro giornale con attenzione e regolarità non potrà non ricordarsi di lei: Carla De Santis, di cui spesso abbiamo pubblicato poesie in dialetto romanesco. Carla De Santis ha raccolto i suoi lavori in un volume dal titolo Povera Itaglia. Appunti e disappunti di una cittadina informata (pagg. 123, euro 12,00, auto-pubblicato): una cinquantina di sonetti satirici che danno voce alle ingiustizie e al malcontento

[leggi ...]

Odore di mafia a Ventimiglia e uno strano criminale, che si firma "L'Osservatore", in azione a Venezia

A farsi carico di queste due diverse “interpretazioni del male” le intriganti penne di Achille Maccapani e Nathan Marchetti

di Lucio Malresta

Per i tipi della Fratelli Frilli di Genova torna sugli scaffali - a distanza di una manciata di mesi dall’uscita de Il venditore di bibite - Achille Maccapani riproponendo, squadra vincente non si cambia, il capitano Roberto Martielli (il personaggio che aveva debuttato nell’antologia di racconti Una finestra sul noir, dedicata al rimpianto Marco Frilli, al quale è

[leggi ...]

Dopo Alessandro Magno e Giulio Cesare, ora è Traiano a entrare nella leggenda

Per i tipi della Piemme la seconda parte de La legión perdida, una storia che ridà smalto alla Storia come soltanto sa fare Santiago Posteguillo

di Valentina Zirpoli

Soltanto due mesi e mezzo fa avevamo anticipato, proponendo ai lettori la prima parte de La legione perduta - un enciclopedico lavoro firmato dallo spagnolo Santiago Posteguillo - che la seconda parte, sempre per i tipi della Piemme, sarebbe arrivato sugli scaffali entro la fine dell’anno. Invece, anticipando i tempi, la parte conclusiva de La legión perdida, il lavoro che per l’autore ha rappresentato la sua “più grande sfida, sia per il contesto narrativo

[leggi ...]

In viaggio per il mondo senza radici

Federico Rampini ci racconta le suggestioni e gli stati d’animo dei luoghi dove ha vissuto e dei personaggi indimenticabili che ha incontrato

di Tancredi Re

Da Erodoto a Strabone, da Beniamino di Tudela a Marco Polo e Cristoforo Colombo, da Amerigo Vespucci a Ferdinando Magellano, da William Janszoon a Abel Tasman, da Robert Edwin Peary a Roald Amundsen. È sterminata la teoria dei viaggiatori che, dall’antichità ai giorni nostri, sono passati alla storia in virtù delle scoperte, dei ritrovamenti, delle ricerche ottenute durante o al termine delle loro missioni spesso complicate, talora osteggiate, quasi

[leggi ...]

Il brutale omicidio di una neonata e l'ispettrice Amaia Salazar indaga

Fra psicologia e folclore la spagnola Dolores Redondo dà voce a un raffinato poliziesco che si dipana nel presente, ma con ramificazioni nel passato

di Valentina Zirpoli

Segnatevelo in agenda, perché Offerta alla tormenta (Salani, pagg. 446, euro 19,90, traduzione di Claudia Marseguerra), scritto dalla spagnola Dolores Redondo, è un poliziesco da non perdere. E per diversi motivi. In primis per l’intrigante forza espressiva di questa autrice, che nella narrativa di genere rappresenta, secondo El Mundo, “un punto di riferimento”; poi per la capacità di saper abbracciare il presente e il passato, la suspense e

[leggi ...]

Nell'estate gialla dei ragazzi i noir di Philippa Pearce e Katherine Woodfine

In scena un’alta marea… assassina e un nuovo vecchio mistero dei Grandi Magazzini Sinclair

di Vera De Ragazzinis

Un doppio invito alla lettura estiva per ragazzi e adolescenti, da parte della casa editrice “Il Battello a Vapore”, che ha pubblicato due intriganti gialli che si rifanno alle firme di due fra le più amate penne inglesi di settore: la rimpianta Philippa Pearce, autrice del romanzo Alta marea per un delitto (pagg. 236, euro 9,90, traduzione di Francesca Crisigiovanni), e Katherine

[leggi ...]

L'Italia di ieri vista attraverso la lente di un grande storico

Francesco Barbagallo, in sei lezioni, sintetizza in modo chiaro e appassionante 76 anni di storia del nostro Paese

di Tancredi Re

Quella italiana è una storia complessa. Forma un fitto ordito di eventi, che si dipana attraverso i secoli, lasciando segni e impronte, a volte lievi, altre più incisivi, generando effetti che il tempo, nel suo incessante fluire, ha in gran parte stemperato man mano che essi si allontanano. Se provassimo per un momento a chiudere gli occhi e a riavvolgere il nastro della nostra storia, ci renderemo conto di quanto nella congerie di

[leggi ...]

"Una famiglia quasi normale", sin quando succederà quello che non ti aspetti

Risultato? Un treno in corsa, con traduzioni in 31 Paesi. A fronte di una storia fascinosa che ha trascinato Mattias Edvardsson nell’olimpo dei grandi

di Catone Assori

Di mestiere fa l’insegnante in un liceo di Löddeköpinge, un paesotto di poco più di seimila abitanti nella contea di Skåne, in Svezia, dove peraltro vive con la famiglia. Una persona di mezza età, Mattias Edvardsson, che pertanto i ragazzi li conosce bene. E appunto per questo, volendone parlare, sa da che parte prenderli per inserirli, come si conviene, in una storia gialla fascinosa, imprevedibile e conturbante. Un thriller “senza

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...