L'Editoriale

Povera Italia: tutti a giocare di sponda mentre la ripartenza ha purtroppo il freno a mano tirato…

Il Governo? Separati in casa. L’opposizione? Alleanze difficili da digerire. La Giustizia? Ondivoga. E Conte? Si è montato la testa

di Mauro Castelli

Quante volte, da un paio di mesi a questa parte, abbiamo sentito parlare di ripartenza? Un giorno sì e l’altro pure. D’accordo, le sfide che il nostro Paese si trova ad affrontare - devastato da un crollo senza precedenti dell’economia (la nostra, certo, ma anche quella di tutti i maggiori Paesi industrializzati, la qual cosa aggrava fortemente il processo di ripresa mondiale) - fanno rizzare i capelli anche a coloro che per via dell’età li hanno già persi per strada. In effetti

[leggi ...]

Prima pagina

L’Italia va a picco e la Uil vuol far lavorare meno a parità di stipendio

di Artemisia

Il ritorno ai livelli pre-crisi potrebbe richiedere tempi piuttosto lunghi. Intanto il Pil sprofonda, le imprese stanno prosciugando la liquidità e i disoccupati aumentano. Al momento ci sono le previsioni, cominciano ad emergere alcuni segnali delle difficoltà del mondo produttivo ma la crisi esploderà in tutta la sua drammaticità quando termineranno gli ammortizzatori sociali. Il blocco dei licenziamenti si concluderà il 17 agosto e allora in molti potrebbero trovarsi ad affrontare l’autunno senza un lavoro. Già coloro che avevano un lavoro precario si sono visti negare il rinnovo del contratto. Un’impresa

[leggi ...]

Prima pagina

“Racconti dalla quarantena”: Appunti senza fissa dimora

di GIANNI MONDUZZI

Chi è già agli arresti domiciliari, come pena alternativa al carcere, dovrà detrarre quelli della quarantena dal computo dei giorni da scontare? Comunque sia, sono contento di non essere stato un criminale. Non mi piace la vita che gli tocca fare. Avevamo tanti contatti, senza spostarci. Forse è così anche in paradiso: basta essere sulla frequenza spirituale giusta e che il Sistema Operativo Celeste funzioni. Ma tutti questi contatti, in definitiva, valevano la pena… o era solo gente alla ricerca di un orecchio in ascolto? Se uno non si sente bene, stando solo, forse è perché non gradisce la compagnia… Intendo dire la sua… e se non piace neppure a se stesso deve farci sopra un pensierino. Quelli invece innamorati di se stessi

[leggi ...]

Leader di mercato

Alcantara sale sulla Fiat 500 elettrica, griffata Bulgari, e lancia una nuova identità digitale

di Valentina Zirpoli

Vernice esterna in polvere d'oro, una plancia ricoperta con foulard di seta, pietre preziose incastonate al centro del volante, una chiave d’oro indossabile all’interno di una catenina. Sono queste alcune delle caratteristiche distintive della Fiat 500 Mai Troppo griffata Bulgari, un esemplare unico di vettura elettrica che andrà all’asta per beneficienza. A bordo di questo gioiello dell’automotive è salita anche Alcantara. Il tetto, infatti, è rivestito in blu scuro col

[leggi ...]

Prima pagina

Emergenza, bene il Governo ma occorre reinvestire sulla sanità e osare sull’economia

Per Loredana De Petris (Gruppo Misto) troppa disinvoltura nel concedere bonus a persone e nel tagliare tasse a imprese che non ne avevano bisogno. Le priorità del Recovery Plan? Ridurre le diseguaglianze sociali e accelerare sulla transizione energetica. Il Mes? Serve chiarezza. Inoltre sulla legge elettorale…

di Giambattista Pepi

La pandemia, ben gestita dalle Istituzioni, è stata un’esperienza tragica che ha rivelato che la sanità pubblica è rimasta indietro. Fermo restando che è ancora presto per giudicare la reazione alla crisi economica innescata dal Covid-19. Per contro non ci è piaciuta la disinvoltura nel concedere il bonus di 600 euro a persone e il taglio delle tasse a imprese che non ne avevano bisogno. E la riduzione drastica delle diseguaglianze sociali deve essere una delle priorità assolute del Recovery Plan italiano. Quanto alle grandi infrastrutture, non ci serve (e ci è costato

[leggi ...]

Prima pagina

La storia modificata da uno "squillo di campanello"

Quello di Amedeo Franco, lo scomparso giudice di Cassazione, che faceva parte del collegio che nel 2013 condannò Berlusconi. E che un giorno ammise che la sentenza era stata pilotata e che lui...

di SANDRO VACCHI

La furia masturbatoria della dietrologia, vero motore della politica italiana, in questi giorni è al culmine.  Un giudice di Cassazione oggi scomparso, Amedeo Franco, era nel “collegio feriale” che il primo agosto 2013 condannò Silvio Berlusconi. Anni più tardi, Franco si

[leggi ...]

Prima pagina

“Il Mes? Ora vi spiego perché non sia lo strumento più adatto per salvare l’Italia”

Fra le pieghe e i cavilli di una misura molto discussa. A parlarne ai nostri lettori un manager che di numeri se ne intende. Non a caso ha guidato a lungo, come presidente, la Fondazione Intesa Sanpaolo

di PIETRO DE SARLO

In vita mia non ho mai assistito a uno sforzo propagandistico così smisurato nella quantità e nelle argomentazioni come la cagnara che si sta scatenando sul Mes. A sentire Zingaretti, Taiani, Renzi e Berlusconi, oltre al coro di giornalisti e intellettuali che invece di

[leggi ...]

Fisco & Cittadini

Fisco: la prima semplificazione da fare? Quella di rispondere alle richieste dei cittadini

Indispensabile ascoltare i contribuenti che chiedono di annullare gli atti sbagliati. È infatti inaccettabile che gli uffici rimangano in silenzio, gonfiando in questo nodo, spesso e inutilmente, il contenzioso

di Salvina Morina e Tonino Morina

La semplificazione fiscale promessa si è spesso rivelata una complicazione reale. Lo dimostra il fatto che da più di 30 anni si parla di semplificare il sistema fiscale, ma la confusione è in continuo aumento. Confusione che è ormai arrivata a livelli insostenibili ed inaccettabili, per tutti, cittadini e uffici

[leggi ...]
In primo piano

“La ragazza senza nome”: l’ultimo saluto in libreria per la rimpianta Elda Lanza e il suo affascinante Max Gilardi

Una gratificante eredità che ha il sapore amaro dell’addio da parte della prima signora della nostra televisione. Una donna fuori dal comune, femminista ante litteram, che ha dato di tutto e di più in campi allargati. Proponendosi fra l’altro scrittrice di livello. Sempre all’insegna di una innata leggerezza…

di Mauro Castelli

Elda Lanza non c’è più dall’autunno scorso. Se n’era andata, come molti ricorderanno, nella sua Castelnuovo Scrivia - dov’era andata ad abitare a un certo punto della vita - il 10 novembre 2019. Se n’era andata lasciando però un regalo ai suoi affezionati lettori, ovvero l’ultimo caso (l’undicesimo, se non andiamo errati) legato alle indagini dell’affascinante avvocato Max Gilardi, protagonista di una serie che ha venduto oltre 150mila copie. Titolo del libro La ragazza senza nome (Salani, pagg. 224, euro 16,90), un lavoro ancora una volta giocato sulle atmosfere, sull’arguzia e su una sottile vena di ironia. Quella stessa che

[leggi ...]

Una calda estate per il commissario Boccadoro e due indagini per l’investigatore privato Alessandro Pinna

In altrettanti noir di gradevole lettura Armando D’Amaro e Marvin Menini, in forza alla scuderia Frilli, regalano ai lettori storie che hanno un loro perché: la prima ambienta nella Genova del 1940, le altre in quella dei giorni nostri 

di CATONE ASSORI

Subito una penna storica della Fratelli Frilli, quella di Armando D’Amaro, che per i tipi della casa editrice genovese aveva debuttato nel 2007 con Delitto ai Parchi, seguito a ruota da La controbanda (riproposto nel 2016 in Italia Noir per Repubblica-l’Espresso), La farfalla dalle ali rosse, Liberaci dal male (scritto a quattro mani con il criminologo Marco Lagazzi), Il testamento della signora Gaetani, La mesata, Nero Dominante, Boccadoro e il cappotto rosso, Il maresciallo Corradi e l’evaso. Autore di diversi racconti, D’Amaro ha dato voce

[leggi ...]

Il futuro che ci aspetta? Si può cominciare a vedere in Cina

Simone Pieranni si addentra nella trasformazione economica e sociale del gigante asiatico che da “fabbrica del mondo” si sta trasformando in un hub tecnologico universale

di Giambattista Pepi

Come sarà il nostro futuro? Possiamo cominciare a immaginarlo? Non serve perché il futuro c’è già. Lo possiamo vedere in Cina: intelligenza artificiale, veicoli a guida autonoma, tecnologie green, smart city, riconoscimento facciale. Un tema quindi di stretta attualità, del quale parla, con un linguaggio asciutto e chiaro, il giornalista Simone Pieranni nel libro Red Mirror. Il nostro futuro si scrive in Cina (Laterza, pagg. 135, euro 14,00). In effetti Pechino è già nel futuro. Possibile? Non per coloro che, per ignoranza o pregiudizio, considerano ancora la Cina un Paese lontano, arretrato e imperscrutabile. Ma sbagliano e di

[leggi ...]

L’impresa dei Mille fra atti di eroismo e pettegolezzi, congiure di palazzo e tradimenti, voltafaccia e diserzioni ben remunerate

La storica impresa di Giuseppe Garibaldi raccontata, a fronte di un robusto lavoro di ricerca e documentazione, dalla intrigante penna di Alfio Caruso

di MAURO CASTELLI

Parlare bene di un amico scrittore, al contrario di quanto si potrebbe pensare, risulta difficile, e per diversi motivi: in primis perché i complimenti, anche se meritati, potrebbero essere considerati di affezione; poi perché, celebrandone la bravura, si potrebbe pensare a una specie di biglietto da visita obbligato; infine perché consigliando la lettura di un suo libro - in questo caso Garibaldi, corruzione e tradimento. Così crollò il Regno delle Due Sicilie (Neri Pozza, pagg. 316, euro18,00) - potrebbe sembrare un comportamento scontato. Niente di tutto questo, invece. In effetti la bravura narrativa di Alfio Caruso non

[leggi ...]

Una scoperta terribile in una tranquilla quanto elegante strada di Oxford. E l’ispettore Adam Fawley e la sua squadra indagano

Debutta sui nostri scaffali l’inglese Cara Hunter, che con i suoi libri ha venduto quasi un milione di copie ed è stata tradotta, o è in corso di traduzione, in ben venticinque Paesi

di VALENTINA ZIRPOLI

Capelli lunghi e biondi, un sorriso accattivante, una data di nascita che si perde nella ritrosia dell’interessata; una robusta passione per la narrativa crime, oltre a quella raccontata nelle serie televisive (“In passato  mio marito Simon mi prendeva in giro per questo, ma ora che ho avuto successo saggiamente mi sprona a proseguire su questa strada”); un affetto grande sempre per i gatti di casa, che “fanno del loro meglio - tiene a precisare - per distrarmi ogni volta che mi avvicino alla tastiera del computer”. Che altro? Una grande attrazione per i viaggi, nonché per il piacere di gustare una coppa di

[leggi ...]

Una storia, intensa e romantica, di due ragazzi feriti dalle vicissitudini della vita. Raccontata all’insegna dei cinque sensi

Un gradito ritorno: quello di Diego Galdino, che nella sua Roma gestisce un bar dove tutti i giorni “saluta i clienti con i caffè più fantasiosi della città”

di MASSIMO MISTERO

Quello che non ti aspetti. Un autore fuori dagli schemi, capace di abbracciare il lettore attraverso una intensa e romantica storia d’amore ambientata in una Roma fascinosa e piena di magia. La qual cosa non deve sorprendere, in quanto la penna di Diego Galdino - strada facendo -  ha saputo proporsi a una platea allargata di lettori sin dal suo lavoro d’esordio, Il primo caffè del mattino, pubblicato dalla Sperling & Kupfer nel 2013 e definito dalla critica “un caso letterario” (a titolo di cronaca ricordiamo che i diritti cinematografici sono stati venduti in Germania), seguito a ruota, sempre per i tipi dello tesso editore, da Il

[leggi ...]

La Commissione Europea avvia una procedura d'esame nei confronti dell'Arabia Saudita rispetto ai requisiti richiesti per importazione di piastrelle di ceramica

L'Associazione europea dell'industria ceramica (Cerame-Unie) si compiace dell'avvio della procedura d'esame da parte della Commissione europea relativa a due regolamenti tecnici applicati dall’Arabia Saudita sulle importazioni di piastrelle di ceramica, che stanno penalizzando l'accesso al mercato anche alle aziende di piastrelle di ceramica italiane. A seguito di una denuncia presentata il 23 aprile 2020 dall'industria ceramica europea, ai sensi del

[leggi ...]

Salta l’edizione 2020 di Cersaie: l’appuntamento slitta al prossimo anno

Cersaie ha verificato, con il massimo impegno, le possibilità di realizzare una manifestazione fieristica di livello internazionale, ma ha dovuto riconoscere che le condizioni generali, legate all'emergenza Covid-19, non permettono di attuare una edizione adeguata agli standard qualitativi raggiunti. Cersaie ha nella proiezione internazionale un suo primario punto di forza. Un terzo degli espositori - provenienti da 40 Paesi - sono esteri; oltre il 47% delle presenze nel

[leggi ...]

Ma cosa ci faceva un uomo in mutande, in piena notte, per le vie di Bellano il 12 aprile 1929?

Torna sugli scaffali, con una storia ancora una volta divertente e impregnata di bonaria ironia, Andrea Vitali, il prolifico scrittore che per un paio di mesi, in piena pandemia, ha ripreso la sua originaria professione di medico per rimpiazzare un collega finito in quarantena

di MAURO CASTELLI

Una scrittura leggera, frizzante, che cattura a fronte di una ambientazione che, pur rinnovandosi nel tempo, in pratica è sempre la stessa: quella della sua amata Bellano: la cittadina natale che, in segno di affetto, gli aveva dedicato una targa posta sul muretto a ridosso di una panchina sul lungolago, nella quale si ricordava che proprio quello era, nei tempi andati, il suo luogo preferito per ascoltare, con la dovuta noncuranza, le chiacchiere della gente. Rubandone in questo modo gli spunti da tradurre poi in romanzi e racconti. Targa che - ne abbiamo parlato al passato - curiosamente è sparita una decina di mesi fa,

[leggi ...]

Un passato che ritorna, una eredità inaspettata, un amore che nasce

Dalla penna di Letizia Diamantakos, nom de plume di una coppia milanese, un romanzo d’esordio tenero e al tempo stesso affascinante

di VALENTINA ZIRPOLI

Subito un interrogativo: chi è Letizia Diamantakos, il cui cognome richiama atmosfere greche, come quelle che peraltro tengono banco in Amore fra le righe (Cairo, pagg. 254, euro 16,00)? Poco si sa, se non che sotto questo nom de plume si nasconde una coppia esordiente, marito e moglie, che vive e lavora a Milano. Di certo, come spesso succede quando si ricorre a uno pseudonimo, a tenere banco è un ormai consolidato giochetto editoriale, volto a far galoppare la curiosità più dei critici che, per la verità, dei lettori. Giochetto che, oltre a cercare di stuzzicare l’immaginazione, in alcuni casi finisce per

[leggi ...]

Le guerre persiane tra mito e storia: un libro appassionato e divertente alla riscoperta dei mille fili che ci legano al nostro passato

Lorenzo Braccesi si addentra nella memoria collettiva e nel valore simbolico delle grandi vittorie ottenute dai greci a Maratona, alle Termopili e a Salamina

di Giambattista Pepi

Nel 500 a.C. l’Impero persiano (o achemenide, o Primo impero per distinguerlo dal Secondo guidato dalla dinastia dei Sasanidi), fondato da Ciro il Grande cinquanta anni prima, controllava un territorio che andava dall’attuale Grecia settentrionale e Turchia fino all’Iran. Era così esteso da essere annoverato tra i più grandi della storia antica (preceduto solo dall’Impero nomade degli Xiongnu, tribù nomade dell’Asia centrale) e rappresentava una minaccia permanente per le città-stato greche, la loro libertà e il ruolo egemone da queste svolto nei commerci in tutto il Mar Mediterraneo. I tentativi di ribellione delle citate

[leggi ...]

Sarti Antonio sergente, per trentatre volte al servizio dei lettori

In un malloppone di quasi mille pagine Loriano Macchiavelli ha raccolto le indagini svolte dal suo mitico personaggio fra il 1977 e il 2007. Un poliziotto fuori dal tempo, onesto e tenace - approdato con successo anche sul piccolo schermo - che beneficia, oggi come ieri, di una freschezza narrativa che soltanto pochi autori possono permettersi

di MAURO CASTELLI

È stato, e lo è tuttora per i lettori, un eroe di Bologna, “provincia dell’impero”. Stiamo parlando del colitico Sarti Antonio, uno degli investigatori più amati della letteratura italiana, frutto della geniale penna di Loriano Macchiavelli, decano dei nostri giallisti. Che torna sugli scaffali, per i tipi della Sem (Società editrice milanese), con un malloppone di quasi mille pagine, offerto a soli 20 euro in edizione rilegata e con sovraccoperta a colori, intitolato 33 indagini per Sarti Antonio. Si tratta - annota ironicamente l’autore - di storie scritte fra il 1977 e il 2007 su “quotidiani, riviste, antologie e chissà che altro. Mancano

[leggi ...]

Una serie di omicidi con un unico comun denominatore. Ed Erika Foster torna a indagare

Quinta presenza sui nostri scaffali dell’inglese Robert Bryndza, autore da tre milioni di copie. Luci della ribalta anche sull’indimenticato Léo Malet e sul geniale Fausto Vitaliano

di Mauro Castelli

Una poliziotta tosta, tenace quanto determinata, disposta a mettere a rischio il suo lavoro e la sua incolumità pur di arrivare alla verità. Si chiama Erika Foster, è una slovacca immigrata in Inghilterra dal carattere forte e risoluto che - narrativamente parlando - risulta imparentata, sia pure alla lontana, con la geniale Clarice Starling di Thomas Harris, la osannata protagonista de Il silenzio degli innocenti e di Hannibal. Per la

[leggi ...]

Un viaggio all’insegna del perdono, della speranza e dell’accettazione in cerca di un figlio perduto

Nel suo romanzo d’esordio l’attrice americana Leah Franqui dà voce a una storia dolce e amara che cattura, intriga e induce alla riflessione

di VALENTINA ZIRPOLI

“Un viaggio dall’India agli Stati Uniti alla ricerca di un figlio perduto, nonché all’inevitabile scoperta di se stessi e dei propri pregiudizi”, a fronte di una scrittura, quella di Leah Franqui, che cattura e intriga alla sua maniera: forte e potente nel gioco dei sentimenti, garbatamente inclusiva nel suo percorso narrativo, drammaticamente partecipe dei fatti non sempre piacevoli della vita. Il tutto a fronte dei suoi variegati

[leggi ...]

Italia-Germania 4-3: la partita del secolo raccontata da Riccardo Cucchi

Nella semifinale dei mondiali del 1970 gli azzurri si imposero ai tedeschi dopo i tempi supplementari: una sfida epica tra grandi campioni

di Tancredi Re

Il nono campionato del mondo di calcio giocato in Messico dal 31 maggio al 21 giugno 1970, il primo dell’era moderna, presentava alcune novità: innanzitutto erano presenti tutte le squadre che lo avevano vinto almeno una volta (Inghilterra e Germania Ovest) e altre che lo avevano vinto ben due volte (Uruguay, Brasile e Italia). Altre novità: l’introduzione dei cartellini colorati per segnalare le ammonizioni e le espulsioni, che

[leggi ...]

La lotta in difesa della democrazia negli Stati Uniti

Elizabeth Warren, una delle voci progressiste più coraggiose, racconta le battaglie sostenute per un’America che deve rinascere dai problemi e dall’isolamento di quest’epoca

di Tancredi Re

Da quando Donald Trump è stato eletto presidente l’8 novembre 2016 a conclusione di un’aspra e controversa campagna elettorale contro Illary Clinton, la candidata del Partito democratico, gli Stati Uniti non sono più gli stessi. Fin dalle prime battute, l’Amministrazione guidata dal tycoon ha provato a realizzare gli impegni per i quali era stata eletta, riassumibili nello slogan America First: la costruzione del muro al

[leggi ...]

I grandi viaggiatori che hanno saputo scrivere la storia

Da San Paolo di Tarso ai coniugi Wheeler, da Marco Polo fino a NellieBly, Giorgio Pirazzini ci parla di chi ci ha aiutato a conoscere il mondo

di Giambattista Pepi

È lo sguardo che fa il viaggiatore. Presentando il libro I grandi viaggiatori che hanno cambiato la storia del mondo (Newton Compton, pagg. 320, euro 12,00) Giorgio Pirazzini pone l’accento sullo sguardo indagatore di chi ha viaggiato nel mondo attraversandolo e raccontandolo. Ma lo sguardo, da solo, non ci dà la dimensione dello spirito che pervade il viaggiatore-esploratore. Dovremmo in realtà sondare

[leggi ...]

Youtuber per caso: come agganciare il successo, ma a quale prezzo?

Per i tipi de Il Battello a Vapore una storia per ragazzi - raccontata dal napoletano Roberto Bratti - che si legge che è un piacere

di VERA DE RAGAZZINIS

“Sono così famoso che inizio a dimenticare cosa conta davvero. Ma non mi importa. Sono sicuro che tutto questo non finirà mai”. Parola di Alfredo che il padre vorrebbe diventasse un calciatore. Si sa come vanno queste cose: dai una pedata giusta al pallone e la gloria è assicurata. Così come le luci della ribalta. Ma lui odia il calcio, l’ha sempre odiato. Ma per compiacere le disillusioni paterne (“Sa solo parlare di questo sport e non voglio deluderlo, tanto

[leggi ...]

La vera gioia dell’uomo è nell’amore di Dio

Chiara Amirante ci propone un percorso di rinascita attraverso il Vangelo per essere veramente felici e testimoniare la verità

di Tancredi Re

“Come il Padre ha amato me, così anch’io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel Suo amore. Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i

[leggi ...]

Stefano Bonaccini: “Ecco come si può battere la destra”

La sua vittoria alle regionali emiliane diventa un manifesto su come Pd e Centrosinistra debbano rinnovarsi per tornare al centro della scena politica

di Giambattista Pepi

Nelle elezioni regionali emiliano-romagnole dello scorso gennaio la posta in gioco era altissima: vincere oppure consegnare la regione più rossa d’Italia al leader della Lega, Matteo Salvini, e alla destra, con una serie di conseguenze dannose per la stabilità del Governo nazionale. I sondaggi, fino a poche ore prima del voto, non erano così positivi per il candidato di centrosinistra. Eppure, alla fine è riuscito a imporsi con un ampio margine. La destra si

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...