L'Editoriale

Europa o non Europa, euro o non euro: vale davvero la pena di mettersi di traverso?

La politica accomodante dei precedenti Esecutivi è risultata fallimentare. Ma anche esagerando il rischio è dietro l’angolo

di Mauro Castelli

La linea politica monodirezionale portata avanti da Mario Pinzi, direttore di questa testata, tende - di fronte a una logica legata a maglie strette a quanto è successo negli ultimi anni - all’esagerazione. Non so se si tratta di una convinzione reale o soltanto di facciata: non sono nella sua testa. Di fatto però, pur nelle sue grandi aperture al contraddittorio (nessuno può negare che non abbia dato voce, deglutendo amaro, anche a chi la pensa in maniera diametralmente opposta), non ha mancato di battere e ribattere - in fatto di coerenza non ha uguali - sugli stessi argomenti, senza deviare di un millimetro. Puntando metodicamente, in abbinata al suo sostegno a Matteo Salvini senza se e senza ma, sul ruolo deleterio della finanza speculativa nonché sulla

[leggi ...]

Prima pagina

Migranti e welfare: l'eterna campagna elettorale del Governo con zero risultati

di Artemisia

A quattro mesi dal voto, i partiti vincitori, M5S e Lega, si muovono come se fossero ancora in campagna elettorale. Annunci a raffica, dichiarazioni urlate, toni minacciosi continuano a caratterizzare l’attività politica senza che finora ci sia stato l’auspicabile passaggio alla concretezza del governo del Paese. La questione immigrazione nonostante sia stata indicata dal vicepremier e ministro degli Interni, Matteo Salvini, come la priorità, non ha trovato ancora risposte tangibili. Il vertice di Bruxelles si è risolto con un nulla di fatto nella sostanza e il presunto asse tra i cosiddetti “volonterosi” appare più come

[leggi ...]

Prima pagina

Pensioni "d'oro"? Ecco i veri parassiti sociali

Lettera aperta al ministro del Lavoro Luigi di Maio

di Guglielmo Gandino

Lettera aperta sulle "pensioni d'oro " al ministro del Lavoro Luigi Di Maio uscita sul blog di Franco Abruzzo. L'autore, Guglielmo Gandino, è stato un manager di primo piano di importanti aziende, fra le quali l'Enel. Sul Corriere della Sera, su La Stampa e non solo del 13 luglio leggo alcune sue dichiarazioni virgolettate: "Non basta colpire gli ex parlamentari ma anche quelle persone, ex manager di Stato, gente privilegiata, che prende pensioni da 4 mila euro in su...senza aver versato i relativi contributi.... Sono parassiti sociali". La invito a misurare le parole prima di etichettare come "parassita sociale" decine di migliaia di onorati

[leggi ...]

Prima pagina

Paradossi in salsa tricolore: il Governo rilancia i voucher, ma non è il lavoro che manca

Sono circa tre milioni gli italiani disoccupati, nonostante migliaia di posti restino scoperti per mancanza di figure professionali idonee. Tra i profili più ricercati ingegneri, fisici, chimici, informatici e tecnici, oltre a venditori, fabbri, carpentieri, operai specializzati e agricoltori

di Giambattista Pepi

Un punto al Movimento 5 Stelle per il taglio dei vitalizi agli ex parlamentari. Un punto alla Lega per i voucher. Tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini, vice-premier e ministri (del Lavoro e della Previdenza il primo, dell’Interno il secondo), è pari e patta. Così, da una parte,

[leggi ...]

Prima pagina

Mezza crisi per il Governo con probabile rimpasto autunnale

A deciderlo sarà Matteo Salvini per non essere messo all'angolo dopo aver segnato un gol al giorno

di Sandro Vacchi

Una volta si formavano governi cosiddetti balneari. Specialista dell'oggetto era Giovanni Leone, che sarebbe diventato presidente della Repubblica prima di essere “dimissionato” da Camilla Cederna con una serie di articoli omicidi. Siamo in piena estate e di balneari,

[leggi ...]

Leader di mercato

Il business di Alcantara vola con Singapore Airlines

Continua la transizione da brand di prodotto a brand lifestyle dell'azienda guidata da Andrea Boragno. Con una previsione di crescita del valore del marchio da 100 a 300 milioni di euro nel giro di tre anni

Alcantara alla conquista dei cieli con Singapore Airlines. L’azienda guidata da Andrea Boragno sta intensificando la continua transizione da brand di prodotto a brand lifestyle, spinta da un utilizzo sempre più trasversale nei più vari settori applicativi, e questa strategia è stata fortemente voluta dal Presidente e Amministratore Delegato che ha fatto decollare il valore del marchio. L’ultimo accordo, realizzato nel solco di questa filosofia aziendale, si è concretizzato con la compagnia aerea Singapore Airlines, che ha scelto Alcantara per i rivestimenti delle

[leggi ...]

Leader di mercato

Geico Taikisha: l'innovazione viaggia a doppia cifra

Il Gruppo, leader internazionale nella verniciatura di auto, nel 2017 ha installato impianti per un valore di 280 milioni di dollari solo per il consolidato italiano. Innovando e puntando sul risparmio energetico

Geico, azienda italiana leader internazionale dell’alleanza con la giapponese Taikisha nella progettazione di impianti automatizzati di verniciatura auto, con 5mila dipendenti, che operano in oltre 50 sedi in 28 Paesi e una crescita consolidata mondiale del 21% – con

[leggi ...]
In primo piano

I molti lati oscuri di una vita nella lettera di un padre al figlio

Coniugando violenza, politica e tecnologia Enrico Pedemonte dà voce a una storia sul declino dei valori. Perché “solo chi vince sta dalla parte giusta”

di Valentina Zirpoli

“Ricordati che non c’è una parte giusta della storia, perché solo chi vince sta dalla parte giusta”. Partendo da questo amaro assunto, che peraltro tiene banco da che mondo è mondo, Enrico Pedemonte dà voce a un romanzo - fosco, graffiante e al tempo stesso malinconico - che è un inno alla riflessione, alla rivisitazione dei fatti sulla base di quanto è accaduto. E lo fa attraverso una lettera scritta da un padre al figlio nella quale vengono evidenziate ambiguità e contraddizioni, quelle stesse che stridono in maniera lacerante fra gli ideali della giovinezza (a fronte di una difficile rapporto con gli amici di allora) e le

[leggi ...]

Il fallimento della globalizzazione alimenta le rivolte dei popoli e la caccia alle streghe

Ian Bremmer, nel suo ultimo saggio, sostiene che, quando gli essere umani si sentono minacciati, identificano il pericolo e cercano alleati in una lotta per la sopravvivenza che oppone varie versioni di “Noi” contro differenti forme di “Loro”

di Tancredi Re

Intifada è una parola araba che significa “rivolta” o “sollevazione”. Il termine è stato utilizzato per definire le rivolte arabe dirette a porre fine alla presenza israeliana in Palestina. La prima intifada scoppiò nel dicembre del 1987. Le violenze e le proteste si caratterizzarono con il classico lancio di pietre alle truppe israeliane, soprattutto da parte di palestinesi minorenni. Gli Accordi di Oslo (agosto 1993) e la nascita dell’Autorità nazionale palestinese (ANP) posero fine alla prima intifada palestinese. Ne sarebbero seguite altre negli anni successivi e con modalità differenti passando dal lancio delle pietre all’uso dei

[leggi ...]

Giovanni Savorani: l'accordo Ceta con il Canada favorisce il nostro export di piastrelle. Sarebbe sbagliato non sottoscriverlo

Sulle polemiche scatenate dal vicepremier Di Maio e relative alla sua contrarietà alla firma del trattato commerciale con il Canada, il cosiddetto Ceta, è intervenuto il presidente di Confindustria Ceramica, Giovanni Savorani, affermando che si tratta di un “accordo commerciale importante, che va mantenuto e approvato dai Parlamenti dei Paesi Ue, perché in grado di sviluppare ulteriormente il commercio tra le aziende italiane ed il Canada”. Assicurando inoltre che “l’industria

[leggi ...]

C'è un "metodo Catalanotti" anche nella morte?

Andrea Camilleri torna sugli scaffali con un pregevole lavoro che si nutre di un doppio delitto, di un commissario Montalbano in gran forma e di un Mimì Augello sempre più fimminaro

di Valentina Zirpoli

Torna in scena - ne Il metodo Catalanotti (Sellerio, pagg. 292, euro 14,00) - l’allegra brigata di stanza a Vigàta: il commissario Montalbano in primis, ma anche il suo corollario di comprimari, ormai entrati nel nostro immaginario collettivo. Personaggi che ovviamente si nutrono di situazioni, ragionamenti e ambientazioni frutto della brillante fantasia narrativa di Andrea Camilleri. “Non sono invece di mia invenzione - ha tenuto a precisare l’autore in una nota, tanto per togliersi qualche sassolino dalle scarpe - certi fatti politici che oggi sono realtà, ma che ai tempi della stesura del commissario apparivano

[leggi ...]

Loriano Macchiavelli: "Un festival del noir con l'amaro in bocca. Ma soltanto per il fatto di non sapere ancora nulla su chi abbia pensato e progettato la strage di Bologna"

Sì, perché nell’ambito della quarta Festa Cantiere Zocca Noir, si è parlato anche di questo. Con numeri uno del calibro di Marco Malvaldi, Sandrone Dazieri, Rosella Pastorino, Tommaso De Lorenzis…  

Un quarto appuntamento, quello della Festa Cantiere Zocca Noir, che si è chiuso all’insegna dei contenuti e di una apprezzabile partecipazione di appassionati. Una logica conclusione per una manifestazione che ha riunito in un dialogo aperto e conviviale artisti, critici e romanzieri sulle tematiche del noir e dell’attualità vista attraverso la lente della narrazione d’indagine. In buona sostanza - assieme a ospiti che, per la loro particolare sensibilità ed esperienza, hanno un contatto privilegiato con il mondo dei media, della storia

[leggi ...]

Il Gruppo Albini punta sulla sostenibilità valorizzata in partnership con i clienti

Intanto continua la crescita dell’azienda bergamasca, leader in Europa nella produzione di tessuti per camiceria, che dà lavoro a oltre 1.400 dipendenti

Il Gruppo Albini, maggior produttore europeo di tessuti per camiceria, ha chiuso il primo semestre dell’anno con risultati in crescita e con ordinativi per la nuova stagione che fanno prevedere una chiusura di anno moderatamente positiva. Il segnale di svolta arriva dopo un 2017 che, nonostante un fatturato in crescita, ha lasciato parziale insoddisfazione per il risultato economico. La risposta immediata del Gruppo non si è fatta attendere e ha riguardato numerosi fronti: stanno infatti dando i primi frutti

[leggi ...]

La lettera d'amore di Ermanno Olmi a una Chiesa smarrita

In un libro uscito postumo una esortazione del grande regista a tornare alle origini e agli insegnamenti del suo fondatore per guidare un’umanità dolente che ha bisogno di rinnovarsi

di Giambattista Pepi

“Cara Chiesa ci parli di Dio ma sai bene che nessun dio è mai venuto in soccorso dell’umanità. Nella lotta tra bene e male, l’uomo è sempre stato solo.… Ho deciso di scriverti non tanto per fede, ma perché tu hai più di duemila anni di storia e forse puoi aiutarci a capire i nostri comportamenti. Abbiamo smarrito la vita maestra della pacifica convivenza”. Poi: “Chiesa dell’ufficialità sei una madre distratta, più sollecita nei fasti dei cerimoniali che nell’annunciare la prima di tutte le santità: quella di coloro che credono in te anche soffrendo per le ingiustizie subite”. E ancora: “Cara Chiesa di tutti i cristiani

[leggi ...]

Quello che le donne hanno fatto per sé e per l'Italia

Nel volume della Fondazione Nilde Iotti vengono ripercorse le tappe principali del difficile cammino di emancipazione sociale ed economica e di affermazione civile e politica delle donne nel nostro Paese

di Tancredi Re

Per capire e farsi una ragione dei molteplici problemi esistenziali che riguardano l’umanità bisognerebbe risalire alla Genesi: il perché della stirpe, ossia da Adamo ed Eva e Caino e Abele ad oggi. Indubbiamente è un’indagine in cui ci perderemmo sin dall’inizio, soprattutto se non si hanno nozioni di teologia, filosofia, antropologia, sociologia ed altro ancora e, questo, al di là del “credo” individuale e della propria religione di appartenenza. L’intento sarebbe capire, o, almeno, ipotizzare le ragioni del comportamento di ciascuna persona, il modo di rapportarsi con i propri simili e quali

[leggi ...]

Liberi professionisti: sono i commercialisti e i notai a guadagnare di più

di Monia Savioli

La crisi che ha colpito il settore del lavoro non lascia scampo anche ai liberi professionisti. I redditi dichiarati dal 2007 ad oggi hanno subito delle considerevoli flessioni. Almeno un 15% di media stando ai risultati ottenuti dal confronto dei dati resi noti dalle casse professionali. Chi sta peggio sono avvocati, dai 49mila dichiarati del 2007 ai 36 mila del 2014 con trend simile anche nel biennio 2015-2016, geometri, da 22 mila del 2007 a 19 mila del 2016, ragionieri, da 56 mila a 50, biologi, da 23 mila a 16.500 e gli

[leggi ...]

Dormire e svegliarsi magri e felici? Si può, ma solo al buio

di Martina Rossi

Volete dimagrire? Allora ricordatevi di dormire al buio. L’Institute of Cancer Research di Londra ha infatti appurato che dormire a luce accesa influisce in modo negativo sulle attività chimiche e ormonali del corpo e aumentano, per questo, il rischio di andare in sovrappeso. La ragione risiede nell’alterazione metabolica a cui la luce sottopone il corpo nella gestione dei ritmi sonno-veglia. In pratica, il corpo anche se a riposo, riconosce la luce del giorno e quindi si sottopone ad uno stress maggiore ripagato dall’accumulo di chili

[leggi ...]

Diritto d'autore: ecco cosa cambia con l'approvazione della direttiva europea sulla riforma del copyright

La direttiva proposta dalla Commissione Europea nel 2016 per la creazione di un Digital single market, il mercato unico digitale in Europa, è stata varata dall’Europarlamento riunito a Strasburgo. Il testo, uscito dal vaglio della Commissione giuridica dell’Eurocamera, presenta due importanti modifiche sul fronte dei diritti d’autore. Le modifiche riguardano una maggiore regolamentazione del rapporto tra editori, lavoro degli autori e piattaforme web (Facebook o Google) per dare più diritti a chi crea

[leggi ...]

"Una finestra sul colore" di Santa Margherita Ligure

In scena una mostra fotografica vibrante e intensa, per celebrare una località tanto amata e ricordare un amico speciale: Ferdinando Scotti

Segnato da una lunga e importante storia Santa Margherita LigUre fu, ed è tuttora, un buen retiro e una località trendy per personaggi illustri, affascinati dal blu intenso del mare, che esaltai colori caldi dei suoi palazzi e contrasta con il verde del suo entroterra. Difficile evitarne la seduzione: l’elegante architettura degli edifici, con i loro caratteristici trompe-l’oeil, la raffinatezza di negozi e boutique, l’eccellenza della gastronomia, i riflessi di un mare superbo ne spiegano il successo. E “Una finestra sul colore”, la mostra fotografica di Wander Naldi, patrocinata dal Comune, racconta questa storia di colori

[leggi ...]

Emil Zátopek, il più grande atleta della storia dell'atletica leggera

A raccontarcelo è l’inglese Rick Broadbent, che ne traccia un profilo indimenticabile. Quello di un uomo che pagò duramente la sua voglia di libertà

di Valentina Zirpoli

La notizia della morte di Emil Zátopek era arrivata improvvisa la mattina del 22 novembre 2000. In molti ritenevano si trattasse di una fake news, per dirla con una espressione di moda. Come poteva infatti morire un campione di quella tempra, assurto al ruolo di “locomotiva umana” sulle piste di mezzo mondo? Invece era proprio così. Il più osannato, leggendario mezzofondista e maratoneta della storia dell’atletica leggera aveva dovuto abbassare bandiera nell’ospedale militare di Praga, messo alle corde da una serie di gravi problemi di salute (frattura del femore, una virosi che si era trasformata in polmonite

[leggi ...]

Adriano Olivetti e le odierne prèfiche

Non l’hanno ascoltato allora, non lo ascoltano adesso… e si lamentano!

di Andrea di Furia

Nell’antica Roma le prèfiche erano donne che venivano pagate per far parte di cortei funebri e intonare canti di elogio del defunto, accompagnati da grida di dolore, pianti, gesti di disperazione. Leggendo i giornali sembra si siano reincarnate

[leggi ...]

E se il Sacro Graal e i discendenti del conte Dracula si fossero accasati in Italia?

Alla scoperta di Acerenza, il borgo che custodisce antichissimi segreti

di Valentina Zirpoli

Secondo la tradizione medievale, il Sacro Graal (o Santo Graal), cioè la coppa con la quale Gesù celebrò l'Ultima Cena e nella quale Giuseppe d'Arimatea raccolse il sangue di Cristo dopo la sua crocifissione, sarebbe custodito all’interno di un reliquiario in una cappella vicino a Gerusalemme, quindi in Terra Santa. Altre fonti collocano il sacro calice a

[leggi ...]

"Qualunque cosa sia accaduta, in quel posto, non è certo normale"

Paure striscianti sull’orlo dell’abisso nella storia horror firmata da Pietro Grossi. A seguire una trasferta nell’antico Egitto con Christian Jacq e una chicca di Don Winslow

di Mauro Castelli

Quarant’anni, narrativamente parlando, spesi bene per il fiorentino Pietro Grossi. Una penna che non manca, libro dopo libro, di sorprendere e di intrigare per i suoi cambi di ritmo, messi al servizio di tematiche che spaziano a largo raggio. Anche in quelle che non ti aspetti. Come nel caso del suo ultimo romanzo breve, Orrore (Feltrinelli, pagg. 138, euro 14,00), incentrato su una storia di strane quanto misteriose tensioni. Un horror, a detta dell’autore,

[leggi ...]

Uno psicopatico assassino insanguina le vie di Barcellona

Le vittime? Donne non più giovanissime. Delle quali si fa portavoce Alicia Giménez-Bartlett, sostenitrice dell’amore anche in età avanzata

di Massimo Mistero

La spagnola Alicia Giménez-Bartlett è di casa sui nostri scaffali, forte di un nutrito popolo di sostenitori sia fra il pubblico dei lettori che fra i critici: non per niente si è portata a casa diversi riconoscimenti, come il premio Piemonte Grinzane Cavour, il premio La Baccante nato nell’ambito del Women’s Fiction festival di Matera, il Fregene, il Raymond Chandler Award del Courmayeur Noir in Festival e altri

[leggi ...]

"Battello a Vapore": le nuove sfide in giallo dedicate ai ragazzi

Una collana voluta dalla Piemme per lettori in erba, al debutto con Sandra Scoppettone, Didier Convard, Katherine Woodfine e Natalie Babbit

di Vera De Ragazzinis

È stata battezzata “Giallo e Nero. È una nuova collana di gialli dedicata ai ragazzi, pronta a nutrirsi - secondo logica - di suspense, crimini, enigmi e trame intricate. Con lo scopo di mettere a dura prova i giovani lettori, che saranno poi i lettori adulti di domani, impegnandoli in altrettante difficili sfide. Un’ulteriore conferma, se mai ce ne fosse bisogno, di quanto la narrativa di settore abbaia fatto breccia nel mondo moderno. Basti

[leggi ...]

Le indagini di Zia Poldi colpiscono ancora

Il tedesco Mario Giordano ridà voce alla sua detective bavarese che, in vacanza in Sicilia, si trova coinvolta in un misterioso delitto

di Giambattista Pepi

Zia Poldi, al secolo Miss Parple, è una deliziosa detective tedesca che lascia la sua fredda Baviera per trascorrere una vacanza rilassante al sole della Sicilia. Queste almeno erano le sue intenzioni, ma - si sa - quando il diavolo ci mette lo zampino le cose cambiano. Dopo un caso di omicidio risolto anche grazie al suo aiuto, una serie di piccoli avvenimenti, apparentemente scollegati tra loro, la convincono che qualcosa non va. Un guasto alla rete idrica,

[leggi ...]

Un comune in bancarotta, un sindaco nei guai, un omicidio al… cioccolato

Sulla scena de L’abiezione, secondo giallo firmato dal filosofo Paolo Calabrò, niente detective e ispettori, ma un indolente vigile urbano

di Massimo Mistero

“L’idea del Dio perverso - unica in filosofia e tipica del pensiero di Maurice Bellet, peraltro scomparso lo scorso 5 aprile e del quale gestisco il sito ufficiale italiano - si presta a essere trattata nei gialli. Spero soltanto di averlo fatto bene”. E in effetti Paolo Calabrò, “madrelingua napoletano”, che da quindici primavere - “Mi ero appena sposato e volevamo iniziare una nuova vita” - vive a Caserta dedicandosi alla famiglia (la moglie Mimma e i figli

[leggi ...]

Si arricchisce di due novità la "biblioteca dei gialli da salvare" di casa Polillo

Sugli scaffali, per la collana I bassotti, gli inediti firmati dall’inglese Walter S. Masterman e dall’americana Elisabeth Sanxay Holding

di Catone Assori

Altri due inediti sono arrivati sui nostri scaffali per i tipi della Polillo, arricchendo in tal modo la non più tanto piccola collana I bassotti, ovvero la cosiddetta biblioteca del giallo da salvare. Una raccolta unica nel suo genere che spazia nella narrativa anglo-americana degli ultimi 150 anni, proponendo lavori che possono rappresentare per alcuni una riscoperta e per altri vere

[leggi ...]

Un appuntamento con la morte per la "Signora in giallo"

Per i tipi della Sperling & Kupfer arriva sugli scaffali la trentaseiesima indagine di Jessica Fletcher. Complici attivi Donald Bain & John Land

di Catone Assori

Signori, preparatevi, torna sugli scaffali per la trentaseiesima volta La signora in giallo con Appuntamento con la morte (Sperling & Kupfer, pagg. 294, euro 17,90, traduzione di Barbara Murgia), un romanzo che si rifà alla famosa serie televisiva curata da Peter S. Fischer, Richard Levinson e William Link. Un lavoro in questo caso firmato da Jessica Fletcher in abbinata a Donald Bain & John Land. In realtà tutti, o quasi tutti, sanno come stanno le cose. Con

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...