L'Editoriale

L'America scopre l'arma segreta della Germania

La guerra economica in corso è iniziata per far prevalere l’imperialismo sul nazionalismo

di Mario Pinzi

L’auto-gestione 
nazionale è il pilastro portante per avere un mondo libero e migliore. Questa condizione è l’unica che può mettere in competizione le nazioni per creare quel giusto dinamismo utile a far crescere la ricerca, la scienza, l’arte, l’economia e altri settori strategici per migliorare il pianeta in cui viviamo. Per chi non lo sapesse Hitler non era un nazionalista, ma un imperialista. Infatti la sua dottrina era quella di distruggere gli Stati europei affinché la Germania potesse diventare padrona dell’Europa e poi del mondo. Questo è un desiderio che nella mente dei tedeschi persiste ancora. La scelta

[leggi ...]

Prima pagina

Perché l'Onu vuole obbligarci ad abbattere le frontiere

In arrivo un piano per riequilibrare la popolazione mondiale, puntando sulla lotta al traffico di uomini. Cercando cioè di sdoganare i flussi migratori. Con l’obiettivo di trasformare le frontiere in passaggi

di Renato Cristin*

Sul problema, sempre rovente, dell’immigrazione il differenziale dromologico fra la politica e la burocrazia si manifesta nel modo più esplosivo: la politica è lenta, la burocrazia invece procede velocemente. Non mi riferisco agli apparati amministrativi, sempre purtroppo pachidermici, ma a quelle strutture sovranazionali situate fra il legislatore e l’amministrazione, organismi anfibi, non sottoposti al controllo popolare, che hanno poteri

[leggi ...]

Leader di mercato

Employerland: una App per trattenere i talenti del futuro

Sviluppata un’applicazione per smartphone tesa ad eliminare il miss match favorendo domanda e offerta di lavoro. In questo modo si potrebbe limitare la fuga dei cervelli

In Italia non si trova lavoro perché domanda e offerta non sanno incontrarsi. I dati di Unioncamere non lasciano dubbi: le imprese non trovano addetti. Il “miss match” che rappresenta la difficoltà che c’è nel nostro Paese tra domanda e offerta di lavoro è in continuo aumento. Il legame tra scuola e lavoro è un nodo ancora da sciogliere nel nostro Paese, ma la tecnologia sta

[leggi ...]

Prima pagina

Fattura elettronica: una opportunità o soltanto un rigurgito di burocrazia?

di Alberto De Franceschi

Siamo a novembre e l’argomento del giorno, per i professionisti del settore ma non solo, sembra essere l’imminente adempimento della fattura elettronica. Molti con entusiasmo lo acclamano come la soluzione delle inutili scartoffie, altri lo denigrano a una mera speculazione commerciale o comunque un inopportuno aumento degli adempimenti burocratici, ma alla fine, questa benedetta fattura elettronica, cos’è? Per capirlo dobbiamo partire dal fatto che nel

[leggi ...]

Prima pagina

Fra Unione europea e Italia prende corpo un'intesa per salvare l'onore e la faccia?

Intanto - mentre si continua a litigare - sono state riviste al ribasso le stime sul Pil e al rialzo quelle su deficit e debito, ma l’Esecutivo conferma la fondatezza delle sue previsioni. Questo mentre l’aumento dello spread è già costato ai contribuenti un miliardo e mezzo di euro

di Giambattista Pepi

Doveva essere il Governo del cambiamento, ma si sta rivelando niente più che un Esecutivo di coalizione. Nel giro di cinque mesi è caduta la foglia di fico del “contratto”, è saltato cioè il metodo in base al quale M5S e Lega avrebbero agito nei ministeri e sui dossier

[leggi ...]

Prima pagina

Le "barzellette" dei vescovi italiani? Davvero eccezionali

Dopo quasi due millenni di dominio più o meno incontrastato la Chiesa di Bergoglio è pronta a farsi sbriciolare 

di Sandro Vacchi

Sono alla frutta, anzi, all'ammazzacaffè. Due, tre, dieci indizi lo provano inequivocabilmente, stanno sbroccando nelle due Chiese, non sapendo più che pesci pigliare: l'emorragia di fedeli è costante come quella di elettori, ormai frequentano i sacramenti solo le

[leggi ...]

Fisco & Cittadini

Cartelle esattoriali: la terza rottamazione al via, ma già si sta aspettando la quarta

Annunciata dal Governo una definizione speciale a saldo e stralcio, con sconti variabili dal 90 al 75 per cento del debito

di Salvina Morina e Tonino Morina

Il legislatore concede la terza replica della rottamazione cartelle dei debiti affidati agli agenti della riscossione, compresa Riscossione Sicilia, per i contribuenti dell’Isola. Le regole sulla terza rottamazione sono contenute nell’articolo 3 - “Definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione” - del decreto

[leggi ...]
In primo piano

Un incidente di macchina col morto e una donna che perde la memoria. Con qualche mistero al seguito

Nella piacevole narrativa di Lucia Tilde Ingrosso, orfana dell’ispettore Rizzo, fa breccia un altro intrigante protagonista: il maresciallo dei carabinieri Vanni Campisi

di Massimo Mistero

Confessiamolo. A dire il vero ci aspettavamo, da parte di Lucia Tilde Ingrosso, giornalista e penna pronta a spaziare su campi diversificati, la “sesta volta” dell’ispettore Sebastiano Rizzo, in forza alla squadra mobile di Milano. Un personaggio ben caratterizzato che era entrato nella vita dell’autrice alla fine degli anni Novanta (“Mi chiedono più di lui che di mio marito”, ironizza); un personaggio ben tratteggiato, che ama correre nel parco milanese di Trenno, che non riesce a smettere di fumare, che mangia poco e male, che legge noir francesi, che tifa Inter ed è negato per la tecnologia. Un tipo

[leggi ...]

Buendias Books, un "nuovo-vecchio modo" per fare libri

Ad esempio proponendo una serie di mini-opere firmate da Anau, Castaldi, Monticone e Nero & Milla, oltre a un propositivo saggio di Massimo Tallone

di Valentina Zirpoli

“Il nostro simbolo è una farfalla gialla, il primo insetto che si mostra non appena il gelo cala e le giornate si allungano”. È questo l’intrigante biglietto da visita con il quale si propone Buendia Books, una casa editrice indipendente che si dedica a un “nuovo-vecchio modo” di fare libri. Una realtà che è anche raffinato artigianato, manualità, creatività e labor limae; un marchio che si prende cura di ciascuna opera, dalla selezione allo sviluppo dell’idea-progetto fino alla sua realizzazione e alla relativa promozione. Buendia - aprendiamo dalle note editoriali - come “il colonnello Aureliano di Cent’anni di solitudine,

[leggi ...]

La stagione riformatrice di Matteo Renzi e di Paolo Gentiloni

L’economista Marco Leonardi analizza a posteriori il Jobs Act e le modifiche della Fornero di cui fu l’artefice. Due leggi importanti, ma che non si seppero spiegare ai cittadini. E adesso il nuovo Governo, sbagliando…

di Giambattista Pepi

Tre anni e mezzo vissuti a Palazzo Chigi, con i Governi guidati da Matteo Renzi prima (dal settembre 2014 fino a tutto il 2016) e da Paolo Gentiloni poi (dagli ultimi giorni del 2017 alla fine di maggio 2018) come consigliere economico della Presidenza del Consiglio. È questa l’esperienza che Marco Leonardi racconta ne Le riforme dimezzate (Università Bocconi Editore, pagg. 144, euro 15,50). Un’esperienza che lui definisce “straordinaria” e che racconta a partire dai temi di cui si è occupato principalmente: lavoro e pensioni. L’autore (professore ordinario di Economia politica all’Università Statale di Milano)

[leggi ...]

Il nuovo potere del denaro e della tecnologia secondo Oreste Aime

Il filosofo individua nella finanza e nella tecnica e, in particolare, nel loro intreccio, i moderni centri del potere: l’una e l’altra condividono la tensione alla crescita senza confini

di Tancredi Re

Dov’è il potere? Nel denaro, nelle armi, o nella scienza? In un volume agile e originale dal titolo I camaleonti (Marietti 1820, pagg. 120, euro 10,00), il filosofo Oreste Aime esprime l’idea che il potere vada cercato nella finanza e nella tecnica e, in particolare, nel loro intreccio. Sia l’una che l’altra, infatti, condividono la tensione alla crescita senza limiti perché il denaro vuole moltiplicarsi e la tecnica espandere la sua potenza. Aime insegna filosofia teoretica, filosofia della religione e filosofia morale alla Facoltà teologica di Torino. Tra le sue pubblicazioni recenti: Senso e essere. La filosofia riflessiva di Paul

[leggi ...]

Continua la crescita della Popolare di Sondrio per dimensione e qualità del business

Definiti i termini per l’acquisizione della Cassa di Risparmio di Cento. Intanto prosegue l’integrazione delle Spa PrestiNuova e Banca della Nuova Terra

Il Consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Sondrio, società cooperativa per azioni, ha approvato il resoconto intermedio consolidato al 30 settembre 2018. Il Gruppo, pure in un contesto difficile, soprattutto a causa dell'elevata volatilità dei mercati finanziari correlata alle crescenti incertezze relative ai conti pubblici, ha saputo realizzare un positivo risultato di periodo. In particolare: - L'utile netto, risultato della sola attività ordinaria, è risultato pari a 78,4 milioni di euro e ha registrato una

[leggi ...]

Lutech acquisisce Tecla.it: Retail e Fashion al centro della trasformazione digitale

Lutech Group ha acquisito il 100 per cento del capitale di Tecla.it, azienda specializzata nel digital commerce presente sul mercato da oltre 20 anni con sei sedi, cinque in Italia e una a New York. L’azienda guida i top brand del mondo Retail, Fashion e B2B nella digital transformation, ideando e gestendo progetti di omnichannel e-commerce, product information management, customer engagement, identificate come aree a grandissima e irrinunciabile potenzialità per tutti questi settori. “Questa acquisizione - ha

[leggi ...]

Imprese, resta alta la propensione a investire in tecnologia

Difesa, meccanica fine, macchine utensili, robotica ed energia i comparti più attivi

Si smorza solo debolmente la propensione agli investimenti tecnologici da parte delle imprese italiane. L’Indice Ifiit scende a 38,40 confermando comunque la tenuta oltre il livello dei 38 punti. Le aziende prendono tempo e rinunciano al rischio. I comparti che manifestano la più elevata propensione agli investimenti tecnologici sono la difesa, la sicurezza, la meccanica fine, le macchine utensili, la robotica e l’energia. Sono queste le principali evidenze del Report di novembre sull’indice che misura la propensione agli investimenti in

[leggi ...]

Continua la crescita del giro d'affari di Hera anche nel terzo trimestre 2018

La relazione consolidata al 30 settembre riconferma il buon andamento degli indicatori economico-finanziari, con ricavi saliti a 4,35 miliardi di euro

Il Consiglio di amministrazione del Gruppo Hera ha approvato all’unanimità i risultati economici consolidati al 30 settembre 2018, che confermano l’andamento positivo dei risultati operativi registrato nei trimestri precedenti e un ulteriore miglioramento della gestione finanziaria e fiscale. Il raggiungimento di questi risultati premia ancora una volta l’operatività equilibrata e agile del Gruppo, il cui modello di business combina da sempre le leve strategiche della crescita organica e dello sviluppo per linee esterne.

[leggi ...]

Gft Technologies: calano leggermente i ricavi ma cresce l'utile

Nei primi nove mesi registrato un giro d’affari di 309 milioni di euro a fronte di un aumento dell’attivo del 24 per cento  

L’andamento dei ricavi nei primi nove mesi del 2018 di GftTechnologies è stato impattato dalle restrizioni di budget in atto da parte di due clienti nell’investment banking, ma è stato quasi controbilanciato dal business con altri clienti nuovi ed esistenti, così come dalla crescita tramite le acquisizioni. I ricavi a 309,07 milioni di euro sono solo il 2 per cento al di sotto del dato dell’anno precedente. Rettificati per i contributi dei ricavi dei due clienti nell’investment

[leggi ...]

Federpreziosi ha compiuto 65 anni ma non li dimostra

Era il 1953 quando ebbe inizio il lavoro “in comune” di 25 Federazioni rappresentative del settore orafo italiano. Un lavoro che oggi prosegue con 54 associazioni territoriali

Forse non tutti lo sanno o lo ricordano. Ed è perfettamente comprensibile se pensiamo che nelle gioiellerie dei nostri associati le redini sono ormai nelle mani della terza - se non della quarta - generazione e che le radici di una rappresentanza unita e unitaria del comparto orafo affondano addirittura in un terreno ancora dissestato come quello dell’immediato dopoguerra.  Riscoprire un po’ di storia è

[leggi ...]

Dieci secoli di birra: una fonte di ispirazione, un ponte fra i popoli

Gli storici finlandesi Mika Rissanen e Juha Tahvanainen si addentrano da intenditori fra le pieghe dei malti speciali, dei luppoli esotici e…

di Valentina Zirpoli

“Agli europei piace la birra. Piace a tal punto che per secoli le autorità hanno pensato bene non solo di tassarla, ma anche di legiferare sulla sua produzione”. Partendo da questa considerazione due storici finlandesi dalla divulgazione popolare ma non per questo improvvisati, Mika Rissanen e Juha Tahvanainen, hanno deciso di ripercorrerne, con piacevolezza e intrigante malizia, la storia. Ma senza fermarsi in superficie. Semmai attingendo da un lavoro di minuziosa ricerca, proposto all’insegna di una intrigante piacevolezza narrativa. Risultato? Storia dell’Europa in 24 pinte. Dieci secoli di birra

[leggi ...]

Italia, terra di confino, di conquista e di buchi neri in un romanzo che è anche una sorta di diario del nostro Paese

Paolo Grugni ricostruisce alcuni tragici passaggi del nostro recente passato: dalle bombe alle stragi, dal terrorismo nero e rosso ai servizi deviati, fino all’ascesa della mafia per la prima volta vista da Nord

di Tancredi Re

Le credenziali risultavano vincenti. A cominciare dai suoi laboriosi e intraprendenti imprenditori che ne facevano (e ne fanno) la città più industriosa d’Italia, protagonisti della rinascita economica dopo lo sfacelo della Seconda guerra mondiale. Una città che era il principale centro dell’editoria ed era ai vertici del circuito musicale mondiale grazie alla stagione lirica del Teatro alla Scala; un luogo dove il calcio la faceva da padrone grazie ai successi nazionali e internazionali dell’Inter e del Milan. Stiamo parlando, ovviamente, di Milano, ma di quella in essere nel 1965. Una città operosa dove si produce, si lavora e si

[leggi ...]

Ecco come evitare i nuovi crack finanziari analizzando tre grandi crisi

Angelo Baglioni propone un percorso attraverso i principali interventi che sono stati compiuti nel campo della regolamentazione dei mercati, evidenziandone le criticità e i possibili rimedi

di Giambattista Pepi

Che cosa hanno in comune la depressione del 1873-1895, il crollo di Wall Street del 1929 e la crisi dei mutui subprime del 2007-08? Nella Grande depressione del 1873-95 furono i dazi doganali a deprimere l’economia: alcuni Stati producevano beni in surplus che, però, altri non potevano acquistare poiché venivano resi troppo costosi dalle tariffe all’importazione imposte per favorire i produttori interni. Negli anni successivi alla fine della Prima guerra mondiale lo sviluppo era stato invece sostenuto dai risparmi accumulati durante il conflitto bellico e dai bassi tassi d’interesse. Queste condizioni

[leggi ...]

L'importanza di pensarsi… Ernesto

Modalità illusorie dell’attuale pensiero sociale

di Andrea di Furia

Quando si trattano le questioni sociali, ovvero si affrontano le domande che nascono dalle dinamiche reciproche delle tre dimensioni sociali (Economia, Politica, Cultura) si confrontano - ma è solo apparenza, rispetto alla realtà sociale concreta – due orientamenti polarmente opposti:

[leggi ...]

Tra le cascate e i ruscelli di Rasiglia in quel di Foligno

di Valentina Zirpoli

Nel cuore dell’Umbria, sulle montagne di Foligno (PG), nella Valle del Menotre, sorge un antico borgo attraversato da cascate e corsi d’acqua che fanno di lui un paese da fiaba. Conosciuta come "Borgo dei ruscelli" o “piccola Venezia dell’Umbria”, Rasiglia è un borgo dalle ridotte dimensioni divenuto col tempo un'apprezzata meta turistica, soprattutto durante la stagione estiva, capace di

[leggi ...]

Cinque sconosciuti bloccati dalla neve, una sola notte per vivere. O per morire

Se non conoscete ancora Taylor Adams ora non avete più scuse. A seguire le ossessioni di Elisabeth Mopreback e il crime milanese di Piero Colaprico

di Mauro Castelli

Dio benedica quegli autori che danno una mano, in maniera concreta, al lavoro del recensore. Capita raramente, ma capita. Come nel caso dell’americano Taylor Adams, scrittore e regista americano che vive nello Stato di Washington e del quale la DeA Planeta ha pubblicato il suo secondo (terzo?) romanzo, No Exit (pagg. 352, euro 17,00, traduzione di Chiara Brovelli), un lavoro che si nutre di una storia da brividi: quella di cinque sconosciuti

[leggi ...]

I migliori amici, purtroppo, non rimangono sempre i migliori amici

Per Astoria torna in libreria Tammy Cohen, giocando nuovamente a rimpiattino sul nostro quotidiano. Senza mai dare nulla per scontato

di Arne Lilliput

L’indifferenza della semplicità. Così potrebbe essere etichettata la scrittura di Tammy Cohen, nata nel 1963 in Nigeria, in quanto era lì che in quel periodo suo padre antropologo lavorava. Una penna, la sua, peraltro maturata nel suo girovagare per il mondo: ha infatti studiato in Sierra Leone e in California, ha trascorso l’adolescenza a Londra e, dopo essersi laureata in American Studies, ha insegnato inglese a

[leggi ...]

"Dizionario degli artisti di Bologna Volume I"

I maestri contemporanei in attività e i protagonisti del ‘900 raccolti in un prestigioso volume di oltre 200 pagine tutte a colori

Dal 15 novembre in edicola e nelle librerie è possibile acquistare il Dizionario degli artisti di Bologna vol. I, iniziativa editoriale che raccoglie in ordine alfabetico i nomi di pittori, scultori, grafici, incisori, acquerellisti, fotografi di ogni tendenza e linguaggio, attivi sul territorio bolognese, presentati ciascuno con un breve testo e due opere a colori, con informazioni di contatto e social. Nel Volume sono presenti circa 350 artisti, da Valerio Adami

[leggi ...]

Chi non si accontenta gode. Accontentarsi della mediocrità è un "crimine"

Come scoprire le proprie capacità secondo Giorgio Nadali

Ben Herbster diceva: «Il più grande spreco nel mondo è la differenza tra ciò che siamo e ciò che potremmo diventare», e Martin Luther King: «Il potere è la capacità di raggiungere degli scopi. Il potere è la capacità di effettuare dei cambiamenti». In questo tredicesimo libro, Chi non si accontenta gode (Lampi di Stampa, Milano 2018), Giorgio Nadali raccoglie i pensieri di performance coaching e articoli che ha scritto per

[leggi ...]

"Brand experience for kids"

La strada del successo - scrive Emanuele Davenia - passa attraverso l'animazione per bambini

di Giorgio Nadali

«La strada del successo di un’azienda passa attraverso l’animazione per i bambini ossia a quella che si definisce più concretamente marketing experience». E’ quanto afferma Emanuele Davenia, Founder di Kids Animazione and event creator for kids, autore del libro Brand experience for kids (Dario Flaccovio Editore). «Esperienza memorabile: questa è la formula magica. Da anni ormai si parla di marketing

[leggi ...]

Quando il male ha tante facce, difficile trovare la ragione giusta

Torna sugli scaffali la genialità di Stephen King con un thriller sorprendente, The Outsider, che approderà in dieci puntate anche sul piccolo schermo

di Massimo Mistero

Un autore da 500 milioni di copie non si inventa da un giorno all’altro. D’altra parte la genialità narrativa di Stephen King - che strada facendo ha sposato anche la sceneggiatura (con una puntata sulla regia datata 1986 quando diresse Brivido, tratto dal suo racconto Camion) - si è espressa in una variegata produzione che ha trovato supporter in tutto il mondo, ispirando registi famosi del grande schermo come Stanley Kubrick,

[leggi ...]

Il potere è solo un inganno e un vendicativo spirito maligno

Due romanzi d’avventura e di mistero per ragazzi intelligenti firmati da Sebastien de Castell e Alexandra Bracken per i tipi de Il Battello a Vapore

di Vera De Ragazzinis

   Genitori attenzione: sono da poco arrivati sugli scaffali due romanzi d’avventura e di mistero - entrambi editi da Il Battello a Vapore - che non possono mancare nella biblioteca dei vostri ragazzi. A firmarli il canadese Sebastien de Castell e la statunitense Alexandra Bracken, due penne che negli ultimi anni sono riuscite a

[leggi ...]

Mostra-omaggio ad Aldo Borgonzoni

Si potrà visitare fino al 10 gennaio presso l’Antica Osteria Il Truciolo di Altedo (Bologna)

Protagonista dell’arte italiana del secondo dopoguerra, Aldo Borgonzoni (Medicina 1913 - Bologna 2004) ha rappresentato, da una dichiarata posizione di impegno culturale e politico, temi significativi: dal ciclo degli “Orrori della guerra” a quello dedicato alle mondine, al mondo contadino e alle periferie urbane, dalla riflessione sulla fede e sul ruolo sociale della Chiesa, che gli ispirò la stagione del “Concilio Vaticano Secondo”, all’elegiaca

[leggi ...]

Servizi
World Press Trenitalia Italo eDreams il Meteo MarketinG E...