Share |

Il fatturato Gft salito a 316,5 milioni di euro nei primi nove mesi di quest'anno


10/11/2017

Gft Technologies Se, nel rendere noto i risultati dei primi nove mesi di quest’anno, ha tenuto a precisare che, nonostante l’intensificato impegno in termini di riduzione dei costi dei suoi clienti nel settore dell’investment banking, i ricavi sono risultati leggermente superiori rispetto a quelli dello stesso periodo dell’anno precedente. Più in particolare, ancora una volta, nella divisione Continental Europe, GFT ha ottenuto una crescita dinamica con le soluzioni digitali per i clienti nel settore retail banking. Inoltre gli utili consolidati sono risultati gravati da voci speciali di ristrutturazione, da fluttuazioni valutarie e maggiori spese di capitale. 
“L’anno finanziario in corso - ha tenuto a precisare Marika Lulay, Ceo aziendale - è stato dominato dai pesanti tagli di spesa dei nostri clienti nel settore investment banking. Allo stesso tempo, abbiamo registrato una forte domanda per la nostra apprezzata expertise tecnologica e per le soluzioni rivoluzionarie quali blockchain, cloud engineering, intelligenza artificiale e industria 4.0. In futuro, intendiamo indirizzare con questo focus tecnologico non solo il settore finanziario ma sempre di più anche società del settore industriale”. 
Venendo al dunque, dopo un primo trimestre di successo, le misure di contenimento dei costi introdotte nel secondo da due clienti nel settore dell’investment banking hanno gravato sull’andamento del business di Gfty nel terzo. Grazie allo sviluppo dinamico dei ricavi generato dalle soluzioni digitali per i clienti nel settore retail banking, i ricavi del Gruppo Gft nei primi nove mesi del 2017 sono comunque cresciuti dell’1 per cento, attestandosi a 316,52 milioni di euro. 
I tagli di costi introdotti dai clienti nel settore dell’investment banking hanno avuto un impatto particolarmente forte sulla divisione Americas & UK, in cui i ricavi sono diminuiti del 9 per cento, raggiungendo 151,65 milioni di euro. I ricavi generati con i clienti nel Regno Unito sono invece diminuiti del 16 per cento a 89,35 milioni di euro, mentre ne Stati Uniti i ricavi sono calati del 13 per cento a 36,24 milioni di euro. 
Nella divisione Continental Europe, tuttavia, le soluzioni di Gft per la digitalizzazione dei processi di business nel mercato del retail banking hanno aiutato ad aumentare le vendite del 13 per cento. Di conseguenza, i ricavi della divisione sono cresciuti da 145,62 milioni di euro dell’anno precedente a 164,19 milioni di euro al 30 settembre 2017.

(riproduzione riservata)