Share |

Annullata a Torino l’edizione 2020 di TOdays festival


26/05/2020

La Città di Torino e la Fondazione per la Cultura Torino hanno annunciato l’annullamento dell'edizione 2020 di TOdays festival. La tutela della salute e della sicurezza dei cittadini in questo particolare momento di emergenza costituiscono infatti la priorità, e nel contempo le nuove norme che ci impongono il distanziamento sociale poco si conciliano con un festival che ha fatto della condivisione, dell’esperienza diretta e della fruizione collettiva il suo punto di forza fin dalle origini. 
L'edizione di quest'anno - già in buona parte progettata e annunciata - avrebbe portato a Torino tre giorni di grande qualità artistica, dalle produzioni cittadine d’eccellenza alle date uniche italiane di artisti internazionali, oltre a momenti di confronto, incontro, dialogo tra le diverse forme d'arte. 
Un lavoro prezioso, che coinvolge a vario titolo tante realtà del territorio a cui va un ringraziamento e un pensiero in un contesto tanto difficile che crea, con la sospensione dei festival, un vuoto occupazionale che ci auguriamo possa in tempi brevissimi essere colmato da una nuova vitalità. 
Proprio in questo contesto, TOdays non vuole semplicemente dare appuntamento al prossimo anno, ma ha un obiettivo di più ampio raggio, in questi mesi che ci separano dall'estate 2021: valorizzare, attraverso nuove idee e nuove modalità a cui stiamo lavorando, la rete di collaborazioni - una vera e propria comunità - che negli anni si è creata e radicata intorno al festival, per sostenere e promuovere quella filiera della produzione artistica e musicale della nostra città e del nostro territorio che tanto ha patito e patisce il contesto economico-sociale causato dall'emergenza sanitaria. 
La cifra fortemente innovativa di TOdays ha trovato terreno fertile nella costellazione di partner che collaborano alla sua realizzazione; professionalità e capacità che hanno consentito a tante idee creative di divenire realtà concreta e confermare TOdays come un’eccellenza della Città”, hanno commentato il sindaco Chiara Appendino e l’assessore alla Cultura Francesca Leon. “Dunque, oggi, pur rinviando l'evento, ci apprestiamo a rinnovare e ad amplificare l’impegno della Città e del Festival, insieme al suo Direttore artistico e allo staff della Fondazione per la Cultura che ringraziamo, affinché possa rilanciare l’idea che è alla base di un progetto che non potrebbe esistere senza quell’intreccio di artisti, operatori, tecnici e il pubblico che hanno reso unico il nostro Festival”. 
Ricordiamo, al riguardo, che per coloro che hanno già acquistato il biglietto dai prossimi giorni sui canali del festival saranno disponibili tutte le informazioni necessarie per chiedere - attraverso il proprio rivenditore ufficiale - il rimborso dei titoli, possibile fino al 1° settembre 2020. 
L’appuntamento sotto al palco è dunque rimandato alla prossima estate: “Siamo già al lavoro per confermare molti degli artisti che quest’anno non potrete vedere a Torino e per costruire un'eccezionale edizione 2021 che possa ricompensarci per la lunga attesa”.

(riproduzione riservata)