Share |

Arte e sport a Molinella


28/08/2017

Enrico Visani, organizzatore ed espositore della rassegna ArtisticaMente, e Valentina Volta, curatrice dell'esposizione di Molinella

Il connubio sport e arte, che soprattutto nella letteratura sudamericana è fecondo e felice, anche in Italia ha dato buoni frutti. Andando all'indietro viene in mente soprattutto Gianni Brera, scomparso venticinque anni fa, il quale giocò con le parole e col calcio, al punto da inventare un gergo entrato nei dizionari.
A Molinella, nella Bassa bolognese, si terrà dal 28 agosto al 2 settembre la rassegna Sportivamente, occasione per dibattiti, film, letture e – dato l'argomento – immancabili polemiche.
Vittorio Sgarbi parlerà di sport nell'arte, con riferimenti soprattutto ad artisti del Novecento, ovviamente. In Emilia non mancheranno discussioni su moto e automobili, Ferrari, Ducati e Lamborghini, ma ci sarà spazio anche per il basket, il nuoto, il tennis. E per il rinnovato derby fra Bologna e Spal che mancava da mezzo secolo dai palcoscenici maggiori.
Nell'ambito della rassegna si terrà una mostra, intitolata ArtisticaMente, dedicata allo sport nella pittura e nella scultura. Fra le opere esposte, quadri di Boccioni, Carrà, Sironi e anche dell'organizzatore della rassegna, Enrico Visani, pittore di Marradi che da anni risiede però a Molinella, ben conosciuto anche lontano dalle mura cittadine. Curatrice della mostra, che rimarrà aperta all'Auditorium fino al 10 settembre, è Valentina Volta.

S.V.

(riproduzione riservata)