Share |

Crypto revolution con Dinasty of Freedom

Consumatori, artigiani e commercianti uniti dalla blockchain e da un nuovo modo di scambiare beni e servizi


10/06/2019

di Damiano Pignalosa


Franco Trustee Spinella

Dopo tanto tempo passato a discutere sulla reale applicazione di blockchain e criptovalute nella vita di tutti i giorni, ci ha pensato Dinasty of Freedom a dare un messaggio forte e chiaro a tutto l’ecosistema: “Le criptomonete sono al servizio delle persone e non della finanza”. 
Per la cronaca, Dinasty of Freedom è una associazione italiana senza scopo di lucro che promuove l'uso delle crittovalute soprattutto come moneta di scambio per l'acquisto di beni e servizi rispettando i diritti umani. Per raggiungere il suo scopo ha realizzato 2 criptovalute: il Dinastycoin e il Dinastytoken.
Dinasty of Freedom ha finanziato con mezzi propri e programmatori italiani una piattaforma internet integrata, senza ricorrere ad investitori esterni, mantenendo cosi la totale indipendenza economica e politica sul proprio operato come associazione. Sviluppata partendo da zero sull’idea di progetto del Fondatore/programmatore Franco Trustee Spinella, vede la sua nascita nel 2016 e fin da subito diventa un ecosistema in continua evoluzione che include la maggior parte di transazioni economiche per acquisto, vendita, noleggio, prenotazione di prodotti e servizi normalmente fatti tra persone per svolgere le loro normali attività vitali e sociali, artistiche e creative.
L’idea Smart è proprio quella di ribaltare i messaggi che sono arrivati negli ultimi anni sulle criptovalute: Non servono ad arricchirsi o ad effettuare strani giochetti finanziari, ma dovrebbero essere utilizzate per rendere più veloce e sicura la vita di tutti i giorni. Quello che mancava davvero finora, almeno nel nostro Paese, era dare quell’indipendenza mentale e finanziaria alle persone tramite una nuova opportunità di remunerazione ottenuta attraverso lo scambio di beni e servizi. Ma non ci si ferma qui.
L’introduzione dell’euro, la crisi del 2008, l’avvento dell’e-commerce, le enormi difficoltà sopraggiunte nel tempo hanno fatto sì, che negli ultimi 20 anni, un numero sempre più grande di attività commerciali, dalle più piccole alle più grandi, chiudesse schiacciato da mille difficoltà. Il mondo è cambiato e gli esercenti giorno dopo giorno non riescono più a soddisfare le richieste che sopraggiungono dagli utenti, complice il fatto che nel tempo sono cambiate anche le loro modalità di fare acquisti. In questo caso, Franco Trustee Spinella e il suo team, hanno deciso di intervenire creando una nuova opportunità di scambio che accontenti tutti. Stiamo parlando dell’introduzione dell’esclusivo gateway di pagamento DINASTYPAY che permette ai clienti di pagare con una criptovaluta tra le tante disponibili e al commerciante di scegliere con quale di queste monete ricevere il pagamento con il sistema informatizzato che all’istante è pronto ad effettuare il cambio in base alle scelte fatte da consumatore ed esercente. Nessun vincolo, nessuna restrizione e la piena facoltà di scelta data in mano alle persone.
Questa rivoluzione è appena iniziata e punta ad espandersi a macchia d’olio su tutto il territorio italiano con la piena convinzione di aver trovato quel plus che può mettere d’accordo la domanda e l’offerta nel modo più semplice possibile. Il futuro è oggi e come successe con la bolla di internet a inizio degli anni 2000, le criptovalute sono qui per restare e per dar forma ad idee e progetti che attraverso la blockchain possono diventare di uso comune e tal volta addirittura indispensabili. Questa tecnologia sta cambiando il mondo e chissà cosa ne avrebbe pensato il padre di Apple Steve Jobs che da visionario qual era magari avrebbe cambiato il suo cavallo di battaglia in: “Think different, think crypto”…

(riproduzione riservata)