Share |

L'americana Qualys (presente anche in Italia) brinda a un 2018 coronato da risultati record sia di fatturato che di utili


22/02/2019

Philippe Courtot, presidente e Ceo di Qualys

La Qualys - società californiana creata nel 1999, quotata al Nasdaq e presente anche in Italia - ha reso noto i risultati finanziari conseguiti nel quarto trimestre dello scorso anno e quelli complessivi relativi al 2018, che hanno evidenziato ottime performances. Più in particolare il fatturato è cresciuto del 21 cento su base annua, consolidando i precedenti trend positivi. A sua volta il quarto trimestre ha registrato un balzo in avanti del 18 per cento (a fronte di un giro d’affari di 74,2 milioni di dollari) mentre quello annuo si è attestato a 278,9 milioni di dollari, con un Ebitda rettificato di 112,4 milioni. 
“Abbiamo concluso un anno straordinario - ha dichiarato Philippe Courtot, presidente e Ceo di Qualys - nel corso del quale sono stati registrati ricavi in robusta crescita, ottenendo margini record, grazie all’introduzione sul mercato di soluzioni innovative che hanno contribuito a un allargamento del portafogli clienti del 20 per cento. Beneficiando, in tale ambito, dell’adozione di prodotti multipli da parte della nostra Qualys Cloud Platform”. 
“Riteniamo - ha poi aggiunto - che la scalabilità, l’accuratezza, l’immediatezza e la globalità della nostra piattaforma possano consentire alle organizzazioni di tutto il mondo di continuare a rafforzare le caratteristiche di sicurezza e compliance basate sul cloud nella loro infrastruttura It e nei vari progetti di trasformazione digitale”.

(riproduzione riservata)