Share |

La poltrona Besenzoni P400 Matrix con sistema Vacust® vince il Dame Award 2017 per il settore nautico


20/11/2017

È italiano il podio del Dame Design Award 2017, il concorso di design nel settore nautico più importante e ambito del mondo. L’elegante poltrona pilota P400 Matrix prodotta da Besenzoni e dotata dell’innovativa tecnologia Vacust® ha vinto nella categoria “Equipaggiamento interno, arredi, materiali e accessori elettrici utilizzati in cabina”. A ritirare il premio, durante la 27a edizione della fiera della componentistica nautica Metstrade di Amsterdam, è stato l’imprenditore Giorgio Besenzoni, accompagnato da Alessandro Mazzucchelli, titolare del brevetto Vacust®. 
La giuria ha premiato all’unanimità la poltrona P400 Matrix non solo per l’eccellenza del suo design, ma anche perché “grazie all'attenzione posta al design del sedile e dei cuscini lombari, così come del poggiatesta regolabile, dei supporti per braccia e piedi, è un'eccellente poltrona timone adatta alle lunghe veglie notturne nella sala di comando di una imbarcazione in navigazione”. 
La giuria ha valutato anche la rispondenza della poltrona P400 Matrix ai requisiti fondamentali tra cui, oltre al design, vi sono la qualità della costruzione, l'impatto complessivo sull'industria marina, l'idoneità al suo scopo, il livello di innovazione, l'efficacia dei costi e l'impatto ambientale. 
Il valore aggiunto alla poltrona è l’innovativa tecnologia Vacust®, che, applicata all’interno della cuscineria, permette di copiare la forma ergonomica dell’utilizzatore grazie a un sistema di sottovuoto. In altre parole, la poltrona prende la forma di chi la utilizza e permette una corretta distribuzione del peso sulla seduta e, grazie alla maggiore superficie di appoggio, evita la compressione dei nervi profondi e di conseguenza consente una migliore circolazione sanguigna. Così l’utilizzatore non avverte la necessità di cambiare posizione durante le lunghe permanenze sulla poltrona. 
Il sistema è formato da microsfere che, una volta aspirata l’aria, si compattano mantenendo la memoria della forma scelta anche quando ci si alza dal sedile. Basandosi sullo studio delle prestazioni dei materiali in un’atmosfera a vuoto, risulta che la densità e il tipo di materiale utilizzato può portare a capacità di assorbimento degli shock, isolamento termico, regolazione della rigidità o morbidezza del sedile. La procedura di sottovuoto Vacust® può essere ripetuta sulla stessa superficie per migliaia di cicli e permette l’assorbimento dell’88% delle vibrazioni. 
“Giorgio Besenzoni è stato uno dei primi a credere nella tecnologia Vacust - ha tenuto a precisare Alessandro Mazzucchelli, titolare del brevetto internazionale Vacust® - acquisendo la possibilità di utilizzo esclusivo di questo sistema per il settore nautico. Il premio al Dame Design Award 2017 è un riconoscimento al lungo lavoro di ricerca e sviluppo, che insieme a Besenzoni abbiamo portato avanti in questi anni. Ma Vacust® farà presto parlare di sé anche in altri settori come quello dell’automobile, dove due grandi aziende stanno ultimando i test sui propri sedili. Siamo in via di definizione di collaborazioni anche nei settori delle macchine da lavoro e dei trattori, dove gli operatori stanno seduti molto a lungo e nel campo dell’ortopedia con supporti immobilizzatori”.

(riproduzione riservata)