Share |

Redditività in crescita e buona qualità del credito nel resoconto intermedio di gestione della Banca Popolare di Sondrio


10/11/2017

Il Consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Sondrio, società cooperativa per azioni, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione consolidato al 30 settembre 2017. In particolare, l’utile netto consolidato di periodo ammonta a 112,341 milioni di euro, più 6,74% rispetto al 30 settembre 2016. Il risultato beneficia del consolidamento della ripresa economica in atto, che ha come effetto indotto anche un miglioramento della qualità del credito, nonché del clima più disteso dei mercati finanziari. Tutto ciò, nonostante i consistenti oneri ordinari e straordinari legati alla stabilizzazione del sistema bancario, che hanno complessivamente gravato sul conto economico per 43,539 milioni di euro, al lordo dell’effetto fiscale. 
Con una forte propensione allo sviluppo e all’innovazione, supportato da una dinamica rete periferica e dalle altre componenti del Gruppo, il settore internazionale registra sensibili incrementi nelle quote di mercato riferite alle complessive transazioni sull’estero, sia in ambito mercantile come pure in quello dei servizi, non solo tra la clientela più tradizionale, ma anche presso grandi corporate e controparti istituzionali di primaria importanza. Le connesse risultanze economiche risultano in soddisfacente aumento. 
Relativamente ai processi di internazionalizzazione è stato ulteriormente rafforzato il nostro sostegno alle imprese e alle istituzioni nei territori presidiati con numerose e diversificate iniziative che si susseguono a getto continuo: incoming dall’estero, missioni imprenditoriali verso le aree geografiche più promettenti, fiere internazionali, seminari specialistici, con il coinvolgimento pure dei nostri partner presenti sulle principali piazze mondiali.

(riproduzione riservata)